In che modo la guerra in Ucraina trasformerà la pianificazione strategica in Europa?

Solo 3 settimane fa, pochissimi in Occidente credevano che la Russia avrebbe davvero intrapreso una guerra globale di aggressione contro l'Ucraina. Per molti, il dispiegamento delle forze russe intorno all'Ucraina aveva lo scopo di far piegare il presidente Zelensky sulla sua appartenenza alla NATO e sullo status delle repubbliche separatiste del Donbass. Per i più informati, come lo Stato maggiore degli eserciti francesi, e come abbiamo discusso in un articolo del 23 febbraio, i rischi militari e politici associati a tale offensiva non superavano i potenziali benefici, sicché tale decisione appariva irrazionale e quindi poco...

Leggi l'articolo

Il dimostratore britannico di droni da combattimento Mosquito volerà nel 2023

Per diversi anni, francesi e tedeschi hanno visto il programma britannico FCAS, che include tra le altre cose il combattente di nuova generazione Tempest, come un estraneo al programma SCAF, anche come uno scoppio di orgoglio da parte dei politici d'oltremanica dopo la Brexit. Oggi è chiaro che questo programma sta avanzando rapidamente, e molto più serenamente del programma "europeo", e che le sue ambizioni sono ben lungi dall'essere così limitate che potremmo sentirlo dire che mancano ancora pochi mesi. Oltre al notevole sforzo compiuto dalle autorità britanniche per sostenere questo programma, con un budget annuale fissato a 2 miliardi di sterline dalla nuova revisione strategica...

Leggi l'articolo

Il probabile arrivo dei Verdi nel governo tedesco minaccia il programma SCAF

Da diversi mesi i programmi di cooperazione industriale militare tra Francia e Germania sono in difficoltà, per non dire francamente minacciati. Che si tratti di un riposizionamento delle autorità tedesche a favore del collegamento transatlantico a seguito dell'elezione di Joe Biden, di eccessive e sbilanciate ambizioni industriali tra gli attori, o di divergenze nelle aspettative operative degli eserciti dei due paesi, le tensioni tra Parigi e Berlino stanno aumentando, creando nel frattempo una crescente ostilità dell'opinione pubblica nei confronti di questi programmi, e questo su entrambe le sponde del Reno. Come se non bastasse, una spada di Damocle si è ora materializzata sopra...

Leggi l'articolo

La Gran Bretagna avvia lo sviluppo del proprio "Loyal Wingman"

Il principio del drone alleato, dispositivo autonomo ma controllato da un aereo da combattimento pilotato con il quale agirebbe di concerto, sembra essersi imposto in pochi anni nella maggior parte delle maggiori nazioni aeronautiche. Negli Stati Uniti è il programma Skyborg, e in particolare il drone XQ-48 Valkyrie. In Europa, questo è il programma “Remote Carrier”, appartenente al programma SCAF che riunisce Germania, Spagna e Francia. In Australia, è il programma “Loyal Wingman”, progettato con la collaborazione di Boeing. Anche la Russia, nonostante il programma Okhotnik-B, ha annunciato lo sviluppo di un proprio programma di questo tipo. Ad ogni modo, è...

Leggi l'articolo

Riepilogo 2020: importanti progressi tecnologici nella difesa nel 2020

Se il 2020 passerà alla storia come l'anno della grande Pandemia da Covid-19, sarà anche, per quanto riguarda le tecnologie per la Difesa, un anno cardine di passaggio tra la visione tecnologica ereditata dalla Guerra Fredda che poco era cambiata in questi 30 anni, e la svolta tecnologica si avvicina in molte forze armate e in molti laboratori di ricerca. Tra questi numerosi e vari progressi, alcuni meritano un'attenzione speciale. 1- Armi ipersoniche Le armi ipersoniche sono state al centro delle preoccupazioni della stragrande maggioranza delle grandi nazioni tecnologiche. L'argomento non è nuovo, dal momento che il missile ipersonico Kh47m2...

Leggi l'articolo

I 5 criteri che rendono il Rafale il preferito in India

L'arrivo dei primi 5 velivoli da combattimento Rafale sulla base indiana di Ambala alla fine di luglio ha provocato un delirio mediatico sia in India che nel mondo, dando al caccia francese un'aura di benvenuto per confrontarsi con altri aerei europei, americani e russi, nelle prossime competizioni indiane. Ricordiamo che il velivolo Dassault Aviation è presente nella competizione MMRCA 2 che coinvolge 114 velivoli contro l'europeo Typhoon e JAS 39 Gripen E/F, il russo Mig35 e probabilmente il Su-35, e l'F16V (identificato F21 in questa competizione) e americano F15EX, oltre che in gara indossando...

Leggi l'articolo

Airbus DS testa la tecnologia di comunicazione con i futuri vettori remoti del programma SCAF

Fu durante l'esercitazione tedesca Timber Express che Airbus Defence & Space sperimentò la comunicazione virtuale tra un Luftwaffe Typhoon e un Remote Carrier, il drone da combattimento leggero che sarà una componente chiave del programma SCAF di generazione di aerei da combattimento realizzato in collaborazione dalla Germania , Francia e Spagna. Non solo è stata dimostrata che la connessione poteva essere integrata in un flusso costituito da più comunicazioni di dati, ma che poteva essere integrata in tutti i dispositivi con comunicazione digitale, senza modifiche. Inoltre, la comunicazione, che utilizza il protocollo CANDL, può essere integrata nel principio...

Leggi l'articolo

Il drone Remote Carrier del programma SCAF sarà al centro dello standard Rafale F5?

Mentre l'aereo da combattimento Rafale di Dassault Aviation è un aereo robusto ed efficiente in molte aree, che si tratti di combattimento aria-aria, penetrazione a bassissima quota, ricognizione o attacchi nucleari, c'è un'area in cui il dispositivo francese supera completamente tutti i suoi concorrenti , scalabilità. Infatti, a differenza dello svedese Gripen, dell'Eurofighter Typhoon e persino dell'F35, il velivolo francese è stato modernizzato in strati successivi fino allo standard F3R, senza che sia necessario modificare la cellula. E il primo Rafale F1 che ha equipaggiato la flottiglia 12F dell'aeronautica navale francese nel 2001 per...

Leggi l'articolo

L'aeronautica americana potrebbe trasformare gli aerei da trasporto in bombardieri e altro ancora

La scorsa settimana, l'Air Force Research Laboratory (AFRL) e l'Air Force Special Operations Command hanno rivelato congiuntamente di aver effettuato diversi test di caduta di missili da crociera dalle rampe posteriori degli aerei cargo C-130 Hercules tra gennaio e febbraio e C-17 Globemaster III. Questi test fanno parte della lunga serie di programmi della US Air Force volti a fornire ai suoi aerei da trasporto una capacità di bombardamento di precisione secondaria. Per questa campagna di test di volo, la US Air Force avrebbe utilizzato dimostratori di almeno un nuovo tipo di armamento, il CLEAVER (Cargo Launch Expendable Air Vehicles with Extended Range – Vehicles…

Leggi l'articolo

L'esercito americano rinnoverà ed amplierà la sua gamma di droni con il programma FVL

Il programma Futur Vertical Lift è uno dei 6 pilastri principali del super programma BIG 6 che dovrebbe consentire all'esercito americano di mantenere un vantaggio tecnologico e operativo su tutti i suoi avversari nei prossimi 20-30 anni. Per ora, due componenti hanno ricevuto l'attenzione dei media in questo programma destinato a ripensare la componente aviotrasportata dell'esercito americano, il programma FARA (Futur Attack and Reconnaissance Aircraft) e il programma FLRAA (Futur Long Range Assault Aircraft), destinato a sostituire l'OH -58 elicotteri Kiowa e UH-60 Black Hawk nelle rispettive missioni. Ma il programma FVL ha un'altra missione, molto meno pubblicizzata,...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE