Con l'S-550, la Russia completa la futura difesa antiaerea e balistica del suo spazio aereo

La difesa antiaerea e antibalistica russa è oggi universalmente riconosciuta come una delle migliori al mondo, se non la migliore. La sua composizione cooperativa multistrato e multisistema gli consente già di rispondere a quasi tutte le minacce, compresi gli aerei stealth di quinta generazione, costituendo di fatto un baluardo particolarmente dissuasivo per qualsiasi potenziale avversario del Paese. Se i famosi S-5, Buk, Tor, Pantsir e il futuro sistema S-400 Prometei erano già ben noti agli specialisti in materia, l'annuncio fatto il 500 novembre dal ministro della Difesa Sergei Shoigu circa un nuovo sistema S-9, spodestato …

Leggi l'articolo

La Cina costruirà il terzo sito di lancio di missili nucleari ICBM

All'inizio di luglio 2021 due ricercatori americani hanno evidenziato la costruzione di un vasto sito sugli altipiani di Gunza, tra Mongolia e Tibet, destinato ad ospitare almeno 119 silos in grado di implementare missili balistici intercontinentali ICBM, il primo per Pechino, che fino ad ora aveva schierato solo 2 siti limitati per implementare missili DF-5 di vecchia generazione e che sembrava fare affidamento soprattutto sui suoi nuovi missili balistici intercontinentali mobili DF-41 per rafforzare l'aumento di potenza della sua forza di deterrenza strategica. 3 settimane dopo, la costruzione di un secondo sito, a circa 380 km dal primo, è stata identificata da questi...

Leggi l'articolo

In che modo il Su-57 diventerà il fulcro della difesa aerea integrata russa?

La difesa antiaerea integrata della Russia è oggi, riconosciuta quasi all'unanimità, una delle più efficienti al mondo. Implementa, internamente e in maniera coordinata, sistemi con prestazioni complementari, come i sistemi di interdizione a lungo raggio S-400, i sistemi a medio raggio Buk e S-350, e i sistemi a corto raggio TOR e Pantsir, così come presentare in ogni momento un'omogeneità in difesa difficile da criticare. Collabora anche con elementi della difesa aerea, come i velivoli di allarme rapido Be50, i caccia Su-27 e Su-35 e gli intercettori Mig-31,...

Leggi l'articolo

I programmi di difesa europei hanno il giusto ritmo tecnologico?

Mentre le 3 maggiori potenze militari mondiali, Stati Uniti, Cina e Russia, sembrano essere entrate in una nuova corsa agli armamenti tecnologici, le industrie europee rimangono impegnate in programmi il cui calendario sembra fuori tempo rispetto alla tecnologia data da queste superpotenze. Tuttavia, se la controprogrammazione può essere uno strumento efficace per conquistare il mercato, può anche rivelarsi, in determinate circostanze, conseguenze molto dannose per la sopravvivenza stessa dell'industria europea della difesa. Come analizzare quindi la strategia europea, le sue origini ei suoi prevedibili effetti a medio e lungo termine? Programmi europei fuori tempo Da quando...

Leggi l'articolo

S-400 è solo un sistema intermedio?

Man mano che arrivano informazioni sul sistema S-500, è ovvio che i russi hanno grandi ambizioni per questo sistema. Da solo, svolgerà le funzioni di missili antibalistici a medio, lungo, lunghissimo raggio e probabilmente anti-satellite. Infatti, coprirà, da solo, le funzioni svolte in Occidente da PATRIOT, THAAD e GBI. Per questo, il sistema S-500 implementerà una serie di radar che consentono la copertura a bassa quota, alta quota e lungo raggio, nonché un radar con funzione di missile antibalistico. Questa suite radar sarà associata a un controllo antincendio che opera su...

Leggi l'articolo

La Turchia aderirà al programma russo S-500

Il messaggio ha il merito di essere chiaro: non solo il presidente turco RT Erdogan non ha intenzione di cedere alle pressioni statunitensi in merito alla sua decisione di acquisire sistemi antiaerei S-400 dalla Russia, ma ha appena annunciato, come un affronto al Trump e il Senato degli Stati Uniti, che la Turchia entrerà a far parte del programma S-500, il futuro sistema antiaereo e antimissilistico a lungo raggio sviluppato in Russia, e che dovrebbe entrare in servizio entro il prossimo anno. Inoltre, secondo il quotidiano turco Haberturk, la Russia ha già inviato un centinaio di ingegneri in loco, per preparare il carico e la condivisione della produzione....

Leggi l'articolo

Turco S-400, l'eterno rinnovamento

Le tensioni tra Washington e Ankara sull'acquisizione dei sistemi S-400 da parte della Turchia sono di nuovo molto alte, dopo che la Turchia non ha raggiunto un accordo con gli Stati Uniti per acquisire il Patriot PAC-3. Secondo le autorità turche, non è stato possibile raggiungere un accordo con gli Stati Uniti, sia sul prezzo, sulla compensazione industriale o sul trasferimento di tecnologia. E come 6 mesi fa le autorità statunitensi stanno mettendo in mostra i muscoli, nel tentativo di piegare le posizioni turche, minacciando a loro volta l'uscita del Paese dal programma F-35, restrizioni alla vendita di equipaggiamento della Difesa, Dove...

Leggi l'articolo

Il sistema russo S-500 entrerà in servizio in 2020

Secondo l'agenzia Tass, i primi sistemi di difesa antiaerea e antibalistica a lungo raggio S-500 entreranno in servizio con le forze russe già dal prossimo anno, nel 2020. Inoltre, quest'anno riceverà le prime copie del nuovo sistema S-350, destinato a sostituire le più vecchie batterie S-300, così da completare le capacità di difesa multistrato in uso in Russia. L'S-500 è un nuovo sistema di difesa con capacità di difesa aerea a lunghissimo raggio, in grado di ingaggiare aerei a 480 km, oltre 80 km oltre la portata massima dell'attuale sistema S-400. Inoltre, sarà in grado di...

Leggi l'articolo

L'S-500 russo sarà in grado di integrare più rilevatori per adattarsi alla minaccia

Se la Russia comunica molto poco sulle prestazioni del suo futuro sistema di rilevamento e difesa antiaerea e antimissilistico S-500, le informazioni riescono a filtrare attraverso le dichiarazioni dei militari e degli industriali russi. Pertanto, si ritiene ora molto probabile che il sistema S-500 sarà basato su un'architettura modulare e scalabile, consentendo l'aggiunta di diversi rivelatori e missili specializzati in determinati compiti, il sistema consentendo la fusione dei dati e la loro elaborazione ridondante. Pertanto, alcuni radar e missili saranno dedicati alla sorveglianza e alla protezione dei missili antibalistici, mentre altri avranno funzioni antiaeree e anti-missili da crociera. L'S-400 ha...

Leggi l'articolo

La Russia metterà in servizio il suo ultimo modello missilistico antiaereo a lungo raggio

Secondo il ministero della Difesa russo, sono entrati nella fase finale i test del nuovo missile antiaereo a lungo raggio 49N6, che equipaggerà le batterie del famoso sistema S-400, e il missile dovrebbe iniziare a essere consegnato operativo unità di fine anno. Questo missile aumenterà la portata massima dell'S-400 a 400 km contro aerei, missili da crociera e "veicoli di rientro atmosferici in manovra", ovvero testate di missili balistici. Questo missile equipaggerà anche il nuovo sistema S-500 che sostituirà l'S-300 nella difesa antimissile balistica, e che annuncia una gittata di oltre 2000 km. Se lui...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE