La Germania offre un nuovo indicatore per valutare il suo sforzo di difesa

In occasione del vertice NATO di Cardiff del 2014, la Germania si è impegnata, come tutti i membri dell'alleanza, ad aumentare la spesa per la difesa al 2% del PIL entro il 2025. Ma l'attuazione di questo impegno è andata contro molte considerazioni politiche interne, così come le dottrine economiche specifiche della Germania, così che oggi il paese investe solo l'1,38% del suo PIL nella sua Difesa, e ha avvertito i suoi partner della NATO che nel 2025 il suo obiettivo non era più il 2% ma l'1,5% del suo PIL in quest 'area. Questa decisione non ha sorpreso i partner europei...

Leggi l'articolo

Il ministro della Difesa tedesco avverte del probabile disimpegno degli Stati Uniti in Europa

Parlando al Parlamento europeo martedì 14 luglio, il ministro della Difesa tedesco Annegret Kramp-Karrenbauer ha affermato che è probabile un graduale disimpegno degli Stati Uniti dall'Europa, indipendentemente dall'esito delle elezioni presidenziali di questo autunno attraverso l'Atlantico. Secondo lei, infatti, anche se dovesse vincere il democratico Joe Biden, come sembrano indicare i sondaggi, è probabile che il disimpegno delle forze americane in The Defense of Europe sarà inevitabile, anche se il tono del democratico sarà sicuramente essere diverso da quello del presidente Trump oggi. La dichiarazione del ministro tedesco non ha mancato di reagire, soprattutto oltre Atlantico,...

Leggi l'articolo

Come previsto, la F35 torna in carica in Germania per sostituire il Tornado

All'inizio della settimana, le autorità tedesche hanno confermato di voler acquisire 60 aerei da combattimento Typhoon oltre a 30 Super Hornet F/A 18 E/F e 15 Growler EA 18 G per sostituire i Luftwaffe Tornado che effettuano le missioni di attacco, guerra elettronica e soppressione della difesa, nonché missioni di attacco nucleare nel quadro della NATO. Nella misura in cui Berlino non intende abbandonare il suo ruolo o lo status che ne deriva all'interno della NATO in materia di deterrenza nucleare, nonostante i conseguenti limiti dell'esercizio dal punto di vista operativo, la sua decisione e la distribuzione...

Leggi l'articolo

La strategia di dissuasione della NATO ha ancora senso?

Secondo il quotidiano tedesco Der Spiegel, il ministro della Difesa tedesco Annegret Kramp-Karrenbauer ha contattato direttamente il suo omologo americano Mark Esper per informarlo dell'intenzione del suo paese di acquisire 30 F/A 18 E/ F Super Hornet e 15 EA-18G Growler electronic aerei da guerra, per sostituire parzialmente la sua flotta di Tornado specializzata in missioni di guerra elettronica e soppressione delle difese antiaeree nemiche, nonché quella incaricata di garantire la permanenza del deterrente nucleare NATO che trasporta la bomba nucleare B-61. Secondo molte fonti, è stato proprio quest'ultimo punto a indurre il governo federale tedesco a favorire...

Leggi l'articolo

La Germania sarebbe pronta a ordinare 90 Typhoon e 45 Super Hornet per sostituire il suo Tornado

Secondo il sito di informazione Handelsblatt.com, sulla base di un piano interno del ministero della Difesa tedesco, il ministro Annegret Kramp-Karrenbauer avrebbe approvato l'acquisizione di 90 Eurofighter Typhoon dal produttore europeo Airbus DS, oltre a 45 aerei Super Hornet con l'americano Boeing, in sostituzione dell'85 Panavia Tornado ancora in servizio con la Luftwaffe. Questa decisione, che non è stata ancora annunciata pubblicamente, consentirebbe all'aviazione tedesca di schierare alla fine quasi 280 aerei da combattimento, 45 in più rispetto a quanto previsto dal piano precedente. A meno che i 90 Typhoon annunciati non includano l'aereo per sostituire gli Eurofighter...

Leggi l'articolo

In termini di deterrenza, la Germania preferisce la protezione degli Stati Uniti a una partnership con la Francia

Il 7 febbraio 2020, durante un discorso rivolto ai tirocinanti dell'Ecole de Guerre, il presidente francese Emmanuel Macron ha voluto aprire un'opportunità di negoziazione a livello europeo proponendo di avviare un confronto con i partner europei che lo desiderano, di estendere la dottrina francese della deterrenza a questi partner. Sembrava ovvio che questa apertura fosse rivolta principalmente a Berlino, partner privilegiato della Francia nei progetti di difesa dall'arrivo di Emmanuel Macron all'Eliseo. Ma ovviamente, le autorità tedesche hanno ambizioni ben diverse... Infatti, attraverso la voce del presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier, Berlino ha risposto...

Leggi l'articolo

Possiamo sviluppare una portaerei franco-tedesca?

Negli ultimi mesi, una parte della classe politica tedesca, la più eurofila, sembra particolarmente prolifica in termini di progetti di cooperazione europea in materia di difesa, e in particolare di cooperazione franco-tedesca. A volte l'idea sbaglia chiaramente, come quando il ministro delle Finanze Olaf Sholtz del partito SPD, alleato della CDU di Angela Merkel, ha proposto alla Francia di cedere il suo seggio di membro permanente del Consiglio di sicurezza dell'ONU all'Unione Europea, un'idea tanto incongrua in quanto legalmente impossibile. Angela Merkel si è espressa a favore di un esercito europeo proposto da E. Macron, in un discorso al Parlamento europeo il 13 novembre 2018. Il...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE