Joe Biden allinea l'impegno degli Stati Uniti per difendere Taiwan con quello della NATO

Il presidente americano è fortemente conteso negli Stati Uniti ma anche sulla scena internazionale per il catastrofico crollo delle strutture statali e dell'esercito afghano avvenuto in poche settimane dall'inizio del ritiro dei soldati americani. In particolare, molti sono coloro che fanno il collegamento tra questo ritiro e la determinazione, che ora considerano discutibile, degli Stati Uniti di garantire la sicurezza dei suoi stretti alleati, anche tra i leader di alcuni paesi della NATO. È per spiegarsi su queste domande che il presidente americano ha concesso un'intervista al canale ABC, intervista durante la quale è stato interrogato soprattutto sul presunto...

Leggi l'articolo

Dopo l'Afghanistan, gli Stati Uniti annunciano il ritiro delle proprie truppe dall'Iraq

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, durante la visita del primo ministro iracheno Mustafa Al-Kadhimi alla Casa Bianca, ha annunciato che gli Stati Uniti intendono ritirare le proprie truppe dal suo Paese entro la fine dell'anno, dopo l'annuncio del ritiro delle truppe dalla Afghanistan che è iniziato il 1 maggio e dovrebbe concludersi l'11 settembre. Secondo il presidente americano, le forze americane rimarranno a disposizione per supportare le autorità e gli eserciti iracheni, in particolare per l'addestramento di questi, ma i 2.500 uomini ancora presenti nel Paese saranno ritirati con tempistiche ridotte, per consentire, secondo a lui, per concentrarsi su sfide più urgenti,...

Leggi l'articolo

La Marina degli Stati Uniti cambia gli obiettivi di pianificazione per rispondere alla minaccia cinese

La fine del mandato del presidente Trump è stata, come sappiamo, a dir poco caotica. Un'area, tra le altre, ha lasciato perplessi molti osservatori, quella della pianificazione industriale e del format della US Navy, segnata da iniziative tardive quanto sproporzionate dell'amministrazione statunitense. Così, poche settimane prima dell'insediamento del presidente eletto Joe Biden, Donald Trump ha approvato una legge che conferisce obiettivi di altissimo formato alla Marina degli Stati Uniti, con 355 navi da combattimento nel 2030 e più di 500 edifici nel 2045, anche se nessuna pianificazione realistica era stato implementato su questo argomento durante i 4 anni...

Leggi l'articolo

La Cina ha ufficialmente la massima priorità per il Pentagono ora

Come sappiamo, molti servizi del Pentagono stimano da diversi anni, anche mesi, che l'aumento della forza militare cinese sia diventata la principale minaccia per gli Stati Uniti e i loro alleati, nel teatro del Pacifico e nel mondo. . Ma una direttiva confidenziale di cui è stato informato il sito americano BreakingDefense.com, mostra che d'ora in poi è tutto il Pentagono a ritenere che questa minaccia sia la priorità degli eserciti americani, al punto da affidarne il pilotaggio esclusivo a lo stesso Segretario alla Difesa, il generale Lloyd Austin, che avrà il compito di definire e attuare la politica “cinese”…

Leggi l'articolo

DD (x), SSN (x) o NGAD, la US Navy non sarà in grado di finanziare tutti e 3 contemporaneamente

Pur disponendo da sola di un budget pari a quello di Germania, Francia e Regno Unito, la US Navy si trova oggi ad affrontare una situazione molto complessa in termini di pianificazione. Infatti, dopo 30 anni di errori di bilancio e programmi troppo ambiziosi ed eminentemente costosi per applicazioni operative limitate, come le corvette LCS, i cacciatorpediniere Zumwalt o i sottomarini d'attacco nucleare Seawolf, la Marina americana si trova a dover affrontare molti programmi imperativi da finanziare rinnovare e ammodernare le sue attrezzature, e un budget federale già al limite alto, che offre solo deboli margini di crescita in futuro.…

Leggi l'articolo

Il budget 2022 del Pentagono segna un grande cambiamento major

Dopo diverse settimane di attesa, l'amministrazione Biden ha presentato il suo primo bilancio annuale per lo sforzo di difesa degli Stati Uniti. Nonostante sia stato oggetto di numerose dichiarazioni a monte, e numerosi commenti, questo nuovo bilancio del Pentagono segna una profonda evoluzione nella strategia che la Casa Bianca vuole adottare per preparare e impiegare le sue forze armate, con un filo di vista, la concorrenza sempre più agguerrita tra gli Stati Uniti e la Cina nel Pacifico. Per essere in grado di affrontare questa sfida ormai considerata quasi inevitabile dai funzionari americani, incluso lo stesso Presidente, i dirigenti dell'amministrazione Biden,...

Leggi l'articolo

Nuove tensioni tra Stati Uniti e Cina intorno a Taiwan

Osservare l'evoluzione delle tensioni tra Stati Uniti e Cina intorno a Taiwan dà l'impressione di assistere a una serie di eventi che portano inevitabilmente a un drammatico incidente. E chiaramente né Pechino né Washington ora intendono cercare di trovare un'alternativa a un potenziale confronto armato. Così, dall'inizio del 2021, le forze aeree e navali cinesi hanno moltiplicato le manifestazioni di forza organizzando esercitazioni nei pressi dell'isola la cui indipendenza non è riconosciuta da Pechino. Dalla loro parte, gli Stati Uniti, con il sostegno sempre più forte dei suoi diretti giapponesi, australiani e...

Leggi l'articolo

L'Ucraina minaccia di dotarsi di armi nucleari se non riesce a unirsi a un'alleanza militare "come la NATO"

Le tensioni tra Ucraina, Occidente e Russia sono tornate al culmine ieri, quando le autorità russe hanno annunciato la chiusura del transito marittimo attraverso lo stretto di Kerch, che separa il Mar Nero dal Mar d'Azov, a tutte le navi militari straniere, isolando di fatto una parte della costa ucraina, ed in particolare il porto di Mariupol, nonché le sue unità navali presenti nel Mar d'Azov. Con questa posizione, Mosca impedisce qualsiasi dispiegamento preventivo di navi occidentali in questo mare, schieramenti che potrebbero porre problemi significativi in ​​caso di conflitto tra Russia e Ucraina. Nello stesso…

Leggi l'articolo

Joe Biden resiste alla sua ala sinistra e mantiene un budget per la difesa per il 2022 di 715 miliardi di dollari

Molto più che nella maggior parte dei paesi occidentali, il bilancio annuale del Pentagono è un esercizio politico estremamente difficile negli Stati Uniti. Definito dall'amministrazione in essere, viene poi copiosamente emendato dal Congresso americano, secondo criteri talvolta lontani dagli imperativi della difesa, e dà luogo ad intense trattative dietro le quinte da votare. Quest'anno la preparazione del bilancio 2022 non ha fatto eccezione alla regola. Presi tra l'ala sinistra del Partito Democratico, rappresentata tra gli altri dal senatore Bernie Sanders, sostenitore di un calo molto significativo dei budget militari per finanziare i programmi sociali americani, e da un Partito...

Leggi l'articolo

Ucraina, Taiwan, Medio Oriente: prende forma lo scenario peggiore per il Pentagono

Solo 5 anni fa, la supremazia militare americana era tale che nessuno immaginava che qualsiasi attore internazionale potesse venire a sfidare la vittoria militare negli Stati Uniti a livello convenzionale. Da allora le cose sono molto cambiate. Tre anni fa cominciarono ad apparire simulazioni che mostravano che gli Stati Uniti ei loro alleati non erano più in grado di intervenire con le forze necessarie e sufficienti su due fronti principali, ad esempio in Europa contro la Russia, e in Medio Oriente contro l'Iran. Due anni fa, con l'entrata in servizio di alcuni nuovi sistemi d'arma, come il missile ipersonico russo Kinzhal,...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE