L'industria navale tedesca si consolida attorno a Lürssen e GNY Kiel, mentre TKMS si avvicina a Fincantieri

Dall'inizio dell'anno, il consolidamento dell'industria della difesa navale tedesca è stata una delle priorità di Berlino, come accennato in un precedente articolo. Nonostante siano state avanzate molte ipotesi, sembrerebbe finalmente che il consolidamento dell'industria navale tedesca stia avvenendo attorno al gruppo Lürssen, con sede a Brema, e al cantiere navale German Naval Yards di Kiel, filiale della holding internazionale Privinvest. Questo evento sembra poi isolare TKMS, filiale navale del colosso ThyssenKrupp, che nel 2011 aveva venduto le sue attività di costruzione di navi di superficie (e quindi GNYK) a Privinvest per concentrarsi sui sottomarini, trattenendo solo...

Leggi l'articolo

L'aggiudicazione del contratto MKS180 all'olandese Damen sarà impugnata in tribunale

Ovviamente c'era da aspettarselo. Il gruppo industriale German Naval Yards Kiel (GNYK), partner di TKMS nel concorso finalizzato alla progettazione e realizzazione delle fregate pesanti del programma MKS 180 per la Marina Militare tedesca, arbitrato a favore dell'offerta dei cantieri olandesi Damen associati alla tedesca gruppo Blohm+Voss, ha annunciato che avrebbe impugnato questa decisione in tribunale. Essendo TKMS in concorrenza con Naval Group e una partnership tra Damen e la svedese Saab per la sostituzione dei sottomarini Walrus della Royal Netherlands Navy, sembra quindi improbabile che si unisca a questa azione, il che spiega perché è il suo partner, GNYK, …

Leggi l'articolo

La Germania sceglie l'olandese Damen per costruire le sue nuove fregate

Le autorità tedesche hanno annunciato di aver selezionato i cantieri olandesi Damen, in collaborazione con la tedesca Blohm + Voss e Thales Netherlands per la progettazione e realizzazione delle 4 fregate pesanti polivalenti MKS 180 (6 unità in totale previste) che dovranno costituire, con le fregate Baden-Württemberg classe F125, spina dorsale della Marina d'alto mare tedesca nel 2030. L'80% dei lavori si svolgerà sul suolo tedesco, in particolare presso i cantieri Blohm + Voss di Amburgo. Ma questa decisione rischia di essere rapidamente minacciata da appelli e pressioni a livello del Bundestag. Infatti il ​​gruppo...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE