Secondo quanto riferito, Israele anticipa l'attacco degli Stati Uniti all'Iran prima della fine del mandato di Donald Trump

È questo un modo per cercare di contenere una possibile risposta di Teheran in seguito all'assassinio di Mohsen Fakhrizadeh, questo scienziato designato come il padre del programma nucleare iraniano, ucciso il 28 novembre nella periferia di Teheran da un commando armato mentre era in viaggio l'autostrada, un assassinio attribuito ai servizi segreti israeliani da Teheran? Comunque sia, secondo il sito di notizie israeliano Axios, citando dichiarazioni di funzionari statali ebrei, le forze armate israeliane prevedono, nelle prossime settimane e prima della fine del mandato presidenziale del presidente Trump, attacchi degli Stati Uniti contro gli impianti nucleari iraniani. Secondo il sito, anche se...

Leggi l'articolo

L'accuratezza dei missili iraniani si baserebbe sul sistema russo GLONASS

La precisione degli attacchi iraniani alle basi irachene dell'8 gennaio ha sorpreso molti specialisti della questione militare. Secondo il sito israeliano DebkaFile.com, specializzato in intelligence e questioni geopolitiche, questa precisione è stata ottenuta grazie al sistema di geolocalizzazione russo GLONASS, equivalente al sistema GPS americano. Infatti, secondo diversi siti russi citando fonti militari, Teheran avrebbe integrato questo sistema di geolocalizzazione nei suoi missili balistici, dando loro una precisione di circa 10 metri, che corrisponde alle osservazioni fatte sulle foto satellitari dopo l'attacco. . Per ora, i servizi di intelligence sia americani che israeliani non possono...

Leggi l'articolo

Discussione sulla precisione dell'attacco missilistico iraniano

Attacchi missilistici iraniani sulle basi di Al Asad e Idlib in rappresaglia per l'attacco di droni che ha causato la morte del comandante delle Guardie Rivoluzionarie, il generale Suleimani, le autorità affermano che non ci sono vittime americane, irachene e persino francesi. Secondo informazioni corroboranti, Teheran avrebbe informato il primo ministro iracheno, Adel Abdel-Mehdi, dell'imminenza degli scioperi due ore prima che avvenissero, così come degli obiettivi, così da permettere alle forze presenti di s'allontanare. In tal modo, Teheran ha creato un contesto favorevole per la de-escalation, che è stata rapidamente colta dal presidente Trump. Se non lo facciamo...

Leggi l'articolo

Cosa farà Donald Trump di fronte agli scioperi iraniani sulle basi statunitensi in Iraq?

La notte dell'8 gennaio, intorno alle 2:00 ora locale, l'Iran ha effettuato un attacco alla base della coalizione anti-Daesh in Iraq di Al-Asad e quella dell'aeroporto di Idlib, prendendo di mira le infrastrutture vicino alle truppe statunitensi utilizzando missili balistici. Il numero di missili utilizzati varia tra 15 e 20 a seconda delle fonti, ma almeno 10 di questi hanno colpito la base di Al-Asad e un missile l'asfalto dell'aeroporto di Idlib. Sembra che almeno 4 missili sarebbero stati danneggiati a seguito di malfunzionamenti. Per il momento, nessuna vittima, né americana né alleata, sembra essere deplorata. Questo attacco non solo...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE