I Su-30MKI indiani saranno equipaggiati con missili aria-aria MICA francesi

Secondo il sito newindianexpress.com, l'Indian Air Force ha condotto una campagna di test con fuoco vivo contro obiettivi aerei del missile aria-aria MICA da uno dei suoi caccia pesanti Sukhoi Su-30MKI, in concomitanza con i test del nuovo Missile russo R-77. A seguito di questi test, l'IAF annunciò che il missile francese avrebbe presto equipaggiato, oltre agli aerei Rafale e Mirage 2000 i, il suo Su-30MKI, al fine di rafforzare le capacità di intercettazione e combattimento aereo del caccia che costituisce oggi la spina dorsale dell'Indian potenza aerea. Il desiderio dello stato maggiore indiano di equipaggiare un aereo di origine russa con un missile europeo non è nuovo, poiché la domanda...

Leggi l'articolo

L'India ordina i sistemi di guida SAFRAN A2SM Hammer per il suo Rafale durante la procedura di emergenza

Dire che in India sono attesi i primi Rafale indiani, che dovrebbero arrivare nel Paese il 29 luglio, sarebbe un grande eufemismo. Infatti, New Delhi comunica da diverse settimane sulla rapidissima entrata in servizio dei suoi dispositivi, difficilmente saranno arrivati. Per questo le autorità indiane si sono preoccupate di preposizionare sulla base di Ambala dove stazionano i primi caccia consegnati, tutto l'equipaggiamento, gli armamenti e le competenze necessarie per la più rapida conversione operativa possibile. E a rafforzare le già più che significative capacità dei Rafale indiani che arriveranno equipaggiati con missili aria-aria MICA e METEOR e...

Leggi l'articolo

Esche rimorchiate X-GUARD, missili METEOR e SCALP: i Rafale presto consegnati in India saranno pesantemente armati

Pochi giorni fa abbiamo discusso della situazione molto tesa tra India e Cina nella regione del Ladakh e di come questa crisi stesse spingendo l'aeronautica indiana ad accelerare le consegne di Rafale, aumentando al contempo il suo personale di MiG russi e Sukhoi. Sulla base di ben informate fonti indiane, è ora possibile comprendere l'entità degli sforzi compiuti dalla Francia per fornire il più rapidamente possibile una prima capacità operativa per il Rafale DH, la variante biposto del Rafale indiano. Nel 2015, dopo anni di esitazioni e trattative infruttuose, l'India ha deciso di acquistare...

Leggi l'articolo

Dassault e Thales per modernizzare il miraggio 2000-9 dagli Emirati Arabi Uniti

Con 68 unità ordinate, gli Emirati Arabi Uniti sono stati il ​​più grande cliente di esportazione per Mirage 2000 di Dassault. Inoltre, i dispositivi sono stati consegnati tra il 1998 e il 2009 allo standard -9, uno standard perfettamente versatile, dotato del radar RDY-2 (come il greco 2000-5) più efficiente dell'RDY del -5 che equipaggia Francia o Taiwan , il sistema di elaborazione EMTI e un'ampia capacità di trasporto di munizioni, che vanno dal missile aria-aria MICA al missile anti-nave Exocet, comprese le bombe a guida laser e il missile da crociera Black Shaheen (SCALP -EG). In ogni caso, il Mirage 2000-9...

Leggi l'articolo

Indian Su-30MKI per portare via il missile aria-aria britannico ASRAAM

L'aeronautica militare indiana ha annunciato che i suoi Su-30MKI, assemblati dal produttore HAL, potranno ora utilizzare il missile aria-aria a corto raggio ASRAAM costruito dalla compagnia franco-britannica MBDA, in sostituzione dei missili R-73 ( AA-11 Archer) attualmente in servizio. ASRAAM equipaggia già gli aerei SEPECAT Jaguar dell'aeronautica indiana, in sostituzione dell'R-550 Magic utilizzato in precedenza, e dovrà equipaggiare i Tejas e forse i Mig-29 modernizzati dell'IAF, nel tentativo di standardizzare gli armamenti nella flotta. Tuttavia, notiamo che gli aerei francesi, Mirage 2000 e Rafale, rimangono equipaggiati con il loro MICA. L'ASRAAM è un missile riconosciuto per la sua efficacia a corto raggio,...

Leggi l'articolo

Rinforzo del dispositivo NATO Air Baltic Policing in un contesto di tensioni con la Russia

Dal marzo 2004, la NATO ha assicurato la missione di polizia aerea del Baltico, schierando 8 caccia nelle basi aeree dei paesi baltici, al fine di garantire missioni di polizia aerea nelle zone di controllo aereo di questi paesi. In effetti, i 3 Stati baltici erano, e tuttora non sono, in grado di avere una propria forza aerea di caccia. Negli ultimi anni, con rinnovate tensioni con la Russia, il numero di interventi di questi dispositivi è aumentato notevolmente. A seguito degli scioperi in Siria dei 3 membri permanenti del Consiglio di Sicurezza che fanno parte anche della NATO, degli Stati Uniti, della Gran Bretagna e della Francia,...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE