La Francia sta sacrificando parte della sua industria della difesa sull'altare della cooperazione con la Germania?

È ufficiale, la società KNDS, che riunisce il francese Nexter e il tedesco Krauss-Maffei Wegman, e che fino ad ora era pilotata da una struttura a due capi composta dal CEO di Nexter Stephan Mayer e dal suo omologo di KMW, vedrà la sua struttura evolve, e ora sarà guidata da un consiglio di amministrazione di 9 persone presieduto da Philippe Petitcolin, amministratore delegato del produttore francese di motori Safran, mentre l'azienda passerà sotto la direzione di Frank Haun, finora boss di KMW, che sarà essere sostituito in questa posizione dal vicepresidente della società, Ralf Ketzel, mentre Stéphane Mayer lascerà Nexter, senza che il suo successore sia stato finora nominato....

Leggi l'articolo

Il programma di carri armati MGCS risponde alle sfide operative e industriali franco-tedesche?

Quando è arrivato all'Eliseo dopo la vittoria alle elezioni presidenziali del 2017, il presidente francese Emmanuel Macron ha subito avviato con Berlino una serie di importanti programmi di difesa, volti sia ad avvicinare le posizioni dei due paesi in termini di Difesa che a prendere sfruttare le possibili sinergie tra le due basi industriali e le tecnologie di difesa. Sono emersi quattro programmi principali, lo SCAF nel campo degli aerei da combattimento, il CIFS nel campo dell'artiglieria, il MAWS nel campo del pattugliamento marittimo e il Main Ground Combat System, o MGCS, programma nel campo dei carri di...

Leggi l'articolo

Gran Bretagna e Norvegia studiano l'acquisizione di carri pesanti Leopards 2A7

Il carro pesante tedesco Leopard 2 è il più antico dei carri armati di terza generazione progettati in Europa. È anche quella con il maggior successo commerciale, con 3 clienti internazionali di cui 17 paesi europei e 13 membri della NATO, per un totale di oltre 12 unità costruite. E' stata superata in Occidente solo dall'americana Abrams M2.100, costruita ne sono veri 1 esemplari, ma esportata in soli 9000 paesi, nessuno dei quali è membro della NATO o dell'Unione Europea. Soprattutto, nel 9, il Leopard 2020 resta l'unico carro armato europeo ancora assemblato dal suo progettista, l'azienda tedesca...

Leggi l'articolo

MGCS: firmati i primi accordi tra Francia e Germania sul futuro carro armato europeo

Il 28 aprile il ministro delle Forze armate francese Florence Parly e il ministro della Difesa tedesco Annegret Kramp-Karrenbauer hanno annunciato di aver firmato due accordi decisivi per il programma di carri armati di nuova generazione MGCS (Main Ground Combat System). Nel contesto attuale, tale firma non ha dato luogo ad una cerimonia ufficiale, e nemmeno ad un incontro fisico tra i due ministri, ma segna comunque l'effettivo avvio del MGCS. Previsto per marzo o aprile, questo nuovo passo avanti nel programma MGCS ha dovuto attendere l'accordo di finanziamento del comitato del bilancio del Bundestag. Ora che è fatto, un...

Leggi l'articolo

Progetti militari franco-tedeschi: tra anticipi e blocchi

Da oltre dieci anni, la Francia cerca un partner europeo duraturo per i suoi progetti di collaborazione militare, sia operativa che industriale. Ciò è iniziato nel 2010 con gli accordi di Lancaster House poi, a seguito del fallimento di un primo programma SCAF franco-britannico, un riavvicinamento politico e industriale tra Parigi e Berlino. Distribuzioni industriali e stalli politici In termini di esigenze militari, il riavvicinamento tra Francia e Germania è diventato molto presto evidente. Sono così emersi tre grandi temi: SCAF: il futuro sistema di combattimento aereo in sostituzione dei caccia Rafale ed Eurofighter MGCS (Main Ground Combat System): sostituzione dei carri armati Leclerc (Francia) e…

Leggi l'articolo

Il presidente Macron apre le porte alla partecipazione polacca al programma di carri armati franco-tedesco MGCS

In viaggio in Polonia il 4 febbraio, E. Macron sembra pronto per iniziare un riavvicinamento diplomatico e politico con la Polonia, anche se Parigi e Varsavia sono state un po' fredde per alcuni anni. Se i sudditi militari sono al centro delle recenti liti tra Francia e Polonia, questa volta potrebbero permettere la loro riconciliazione. Il Presidente della Repubblica ha infatti accennato alla possibilità di integrare la Polonia nel futuro programma di carri armati, il MGCS (Main Ground Combat System), possibilmente nell'ambito della cooperazione strutturata permanente (CSP o PESCO in inglese). ) dell'Unione Europea . Una…

Leggi l'articolo

Lo stato francese si rifiuta di cedere la maggioranza di KNDS a Rheinmettal

Nel corso di una movimentata audizione del Comitato di difesa dell'Assemblea nazionale, in particolare a causa dei pregiudizi molto polemici e approssimativi di alcuni parlamentari in merito alle esportazioni di armi francesi verso l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti, il ministro delle armi, Florence Parly, ha risposto alle richieste della società Rheinmetall in merito al controllo della società KNDS. Ricordiamo che la società KNDS, che riunisce la francese Nexter e la tedesca Krauss Maffei Wegman, è in comproprietà per il 50% dallo stato francese e per il 50% dalla famiglia Baude, proprietaria di KMW. Il secondo player tedesco nel mercato delle auto blindate, Rheinmetall, ha unito le forze con la famiglia Baude...

Leggi l'articolo

Il Regno Unito sceglie il Boxer

Infine, la gara non durerà a lungo. Meno di una settimana dopo l'annuncio di un concorso per scegliere il modello di veicolo da combattimento di fanteria che equipaggerà l'esercito britannico, il ministero della Difesa britannico ha annunciato che la sua scelta è caduta sul programma Boxer, che gli inglesi hanno abbandonato 12 anni fa. Dopo gli australiani, si tratta quindi di un nuovo successo per il VCI frutto della collaborazione tra l'industria tedesca e olandese, e una delusione per Nexter e il suo VBCI 2 che qualche anno fa era stato valutato positivamente dalle forze britanniche. Chiaramente, le compagnie di difesa francesi stanno lottando per esportare...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE