L'eurofondamentalismo del Ministero delle Forze Armate danneggia le capacità di equipaggiamento degli eserciti?

Per quasi un decennio il Ministero della Difesa, divenuto Ministero delle Forze Armate, e la Direzione Generale degli Armamenti, che sovrintende a tutti i programmi industriali per le Forze armate, hanno quasi sistematicamente privilegiato una visione europea dei programmi di Difesa. . Così, durante la sua ultima udienza, il Delegato Generale per gli Armamenti, Joel Barre, ha escluso la possibilità di dare la preferenza al Falcon X della Dassault Aviation per la sostituzione dell'Atlantic 2 della Patrouille Maritime, qualora il programma MAWS dovesse essere fatto senza La Germania (che ha appena ordinato a 5 Poseidon P-8A americani di sostituire i suoi P-3C più vecchi), sostenendo che ...

Leggi l'articolo

L'ipotesi del Dassault Falcon 10X per il francese Patmar è più che allettante

Durante la sua audizione presso il Comitato di difesa dell'Assemblea nazionale, Joëlle Barre, il delegato generale per gli armamenti, ha indicato che in seguito all'ordine di 5 P8A Poseidon da parte della Germania per il pattugliamento marittimo Boeing da parte della Germania per sostituire alcuni dei suoi esausti P3C Orion, la Francia dovrebbe rivalutare il suo partecipazione al programma franco-tedesco Maritime Airborne Warfare System, o MAWS, che avrebbe dovuto consentire ai due paesi di sostituire i loro velivoli da pattugliamento marittimo Atlantique 2 e Orion entro il 2035, sulla base della cooperazione tra Airbus e Thales. E secondo il sito latribune.fr,...

Leggi l'articolo

Perché la cooperazione europea fallisce così spesso?

Nel luglio 2017, nel bel mezzo di una guerra di trincea tra Washington e Berlino sui temi della difesa e della bilancia commerciale, Emmanuel Macron e Angela Merkel hanno annunciato l'avvio di una vasta cooperazione industriale franco-tedesca nel campo della difesa, con ben 4 programmi principali, il Future Air Combat System o SCAF destinato a sostituire il francese Rafale e il tedesco Typhoon, il Main Ground Combat System o MGCS destinato a sostituire i carri armati pesanti Leclerc e Leopard 2, il Maritime Airborne Warfare System o MAWS per sostituire l'Atlantic 2 e il pattugliatore marittimo P3C Orion, e il fuoco indiretto comune...

Leggi l'articolo

Non sorprende che Berlino si stia avvicinando all'acquisizione dell'americano P8A Poseidon

Interpellato da un parlamentare in merito alla sostituzione del pattugliatore marittimo P3 Orion ancora in servizio presso le forze tedesche, il rappresentante del ministero della Difesa presso il Bundestag, Thomas Silberhorn, ha dichiarato che il ministero non ha tenuto in considerazione l'offerta francese relativa ad un provvedimento provvisorio soluzione basata sul prestito di 4 velivoli Atlantique 2 dalla Marina francese come soluzione adattata alle esigenze delle forze armate tedesche in quest'area, mentre l'acquisizione di 5 Boeing P8A Poseidon soddisfa le aspettative operative dello Stato-Maggiore tedesco. Secondo lui, le trattative per l'acquisizione di questi dispositivi, un contratto valutato dal...

Leggi l'articolo

La Francia offre il prestito di 4 Avions Atlantique 2 alla Germania come soluzione in attesa

Questo, è improbabile che i tedeschi lo abbiano visto arrivare! Non torneremo sulla situazione più complessa che attualmente si oppone a Francia e Germania in merito ai vari programmi di cooperazione in materia di difesa lanciati in contemporanea con l'arrivo del presidente Macron all'Eliseo, mentre i rapporti tra Berlino e Washington erano al peggio con quelli di Donald Trump ripetuti attacchi contro la mancanza di desiderio di Berlino di investire nella sua difesa e di acquisire attrezzature prodotte negli Stati Uniti. Dall'arrivo di Joe Biden alla Casa Bianca, la situazione è però molto cambiata per Berlino, che...

Leggi l'articolo

La Francia può sviluppare i suoi programmi di difesa senza la Germania?

In questi mesi non passa settimana senza che nuove informazioni mettano in dubbio la volontà della Germania di perseverare nell'ambiziosa cooperazione nei programmi di difesa lanciata 4 anni fa dal presidente Macron e dalla cancelliera Merkel, sull'altare delle tensioni tra Stati Uniti ed europei, in particolare Germania, le conseguenze dell'intransigenza del presidente Trump sui temi della condivisione dello sforzo di difesa. Se negli ultimi due anni le richieste di Berlino potrebbero ancora sembrare legate a una diversa concezione dello sforzo difensivo, la fragorosa uscita dal...

Leggi l'articolo

Il programma franco-tedesco di artiglieria CIFS potrebbe essere rinviato

Quando è salito al potere, Emmanuel Macron ha avviato 4 grandi programmi di cooperazione tra Francia e Germania nel campo degli equipaggiamenti per la difesa, con l'obiettivo di dare vita a una dinamica che avrebbe portato alla nascita di una vera autonomia strategica europea. Mentre le collaborazioni franco-tedesche in questo campo erano quasi ferme da quasi 30 anni nonostante le numerose richieste di Parigi, Berlino ha accolto favorevolmente questa iniziativa francese, in realtà è in gran parte stimolata dalla posizione del presidente Trump ostile alla NATO e molto critico nei confronti della mancanza di investimenti della Germania in...

Leggi l'articolo

Ritiro dei Orion P-3C tedeschi: una minaccia per il programma MAWS franco-tedesco

Come apprendiamo da Naval News, sempre estremamente ben informato sulle questioni navali, il Ministero della Difesa tedesco ha appena annunciato che sta terminando il programma di ammodernamento degli otto velivoli da pattugliamento marittimo P-3C Orion in servizio nella marina tedesca. Considerato troppo costoso e troppo rischioso, questo programma di ammodernamento dovrebbe presto cedere il passo all'acquisizione di nuovi velivoli da pattugliamento marittimo. La decisione di ritirare gli Orion al più tardi nel 2025, anziché a partire dal 2035, potrebbe tuttavia avere gravissime conseguenze sul programma MAWS (Maritime Airborne Warfare System) condotto congiuntamente da Francia e Germania. Nel…

Leggi l'articolo

Progetti militari franco-tedeschi: tra anticipi e blocchi

Da oltre dieci anni, la Francia cerca un partner europeo duraturo per i suoi progetti di collaborazione militare, sia operativa che industriale. Ciò è iniziato nel 2010 con gli accordi di Lancaster House poi, a seguito del fallimento di un primo programma SCAF franco-britannico, un riavvicinamento politico e industriale tra Parigi e Berlino. Distribuzioni industriali e stalli politici In termini di esigenze militari, il riavvicinamento tra Francia e Germania è diventato molto presto evidente. Sono così emersi tre grandi temi: SCAF: il futuro sistema di combattimento aereo in sostituzione dei caccia Rafale ed Eurofighter MGCS (Main Ground Combat System): sostituzione dei carri armati Leclerc (Francia) e…

Leggi l'articolo

Le capacità di osservazione visiva saranno davvero al centro del futuro velivolo da pattugliamento marittimo?

Nel 2018 Francia e Germania hanno firmato una lettera di intenti per collaborare allo sviluppo di un nuovo velivolo da pattugliamento marittimo (PATMAR) in sostituzione dell'attuale velivolo entro il 2035, il MAWS (Maritime Airborne Warfare System). Nel frattempo, la Francia potrà contare su 18 venerabili ATL2, o Altantique 2, attualmente in fase di ristrutturazione e sempre pronti a garantire la sicurezza delle operazioni navali e terrestri francesi, ovunque nel mondo. Lo scorso novembre, un articolo del capitano di fregata Molina pubblicato sulla Revue de Défense Nationale ha tracciato un ritratto composito di quello che potrebbe essere questo aereo PATMAR del futuro. Il modello che...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE