La Svezia si unisce alla Finlandia per aderire alla NATO

Dalla fine della seconda guerra mondiale, Svezia e Finlandia hanno condiviso un destino comune in Europa. I due paesi mantennero così una posizione neutrale durante tutta la Guerra Fredda, non aderendo né alla NATO né al Patto di Varsavia, e non aderirono nemmeno alla Comunità economica europea nonostante una profonda cultura democratica e legami stretti con i paesi dell'Europa occidentale, ed episodi drammatici come l'assegnatario del primo ministro svedese Olof Palme. Dopo il crollo del blocco sovietico, Stoccolma e Helsinki sono entrate a far parte dell'Unione Europea nel 1995, ma senza alcuna minaccia dall'Est, né...

Leggi l'articolo

La Francia allineerà il suo sforzo di difesa con la Germania?

Tra i profondi sconvolgimenti geopolitici causati dall'offensiva russa in Ucraina, l'annuncio fatto domenica 27 febbraio dal cancelliere tedesco Olaf Scholz al Bundestag sul massiccio aumento dello sforzo di difesa tedesco, è senza dubbio quello che avrà più conseguenze in Europa a medio e lungo termine. Rompendo con 30 anni di sottoinvestimenti cronici da parte della Bundeswehr, che hanno portato il capo di stato maggiore tedesco ad avvertire pubblicamente Berlino del deterioramento delle capacità operative dei suoi eserciti dal primo giorno del conflitto in Ucraina, Berlino ha annunciato un piano volto a modernizzare l'esercito tedesco eserciti a breve termine con...

Leggi l'articolo

4 modelli di bilancio sostenibili per la modernizzazione e l'estensione delle forze armate

In un ambiente mediatico sorprendentemente discreto, sul pianeta si stanno svolgendo simultaneamente diverse grandi crisi che potrebbero potenzialmente evolvere in conflitto armato tra grandi potenze, sia che si tratti della crisi tra Ucraina e Russia che potenzialmente coinvolge la NATO, sia tra Israele e Iran sul programma nucleare di quest'ultima , o la crisi tra Pechino e Taiwan, ognuno di essi porta l'inizio di un conflitto internazionale su vasta scala che potrebbe coinvolgere l'Europa, e la Francia in particolare. In tale contesto, sembra che i mezzi oggi a disposizione delle Forze armate francesi siano quantitativamente insufficienti e qualitativamente inadeguati per farvi fronte. Infatti, il…

Leggi l'articolo

Grecia, Belgio .. Questi paesi che indicano la strada per la Difesa Europa

Dalla rinascita del concetto di difesa europea in seguito all'elezione del presidente Macron nel 2017 e dall'inizio di una cooperazione attiva ma così caotica con Berlino, i progressi registrati sul campo sono stati contrastanti. A livello europeo, ormai non ci sono più dubbi sul fatto che la Cooperazione Strutturata Permanente, o PESCO, rappresenti una forma efficace per sostenere questa cooperazione europea, e l'ultima versione dei progetti presentata il 16 novembre 2021, segna al riguardo un chiaro spostamento verso una cooperazione tecnologica e industriale incentrata su obiettivi operativi e tempi ridotti, in accordo con le esigenze degli eserciti. Nel campo…

Leggi l'articolo

Qual è il record del mandato quinquennale di Emmanuel Macron in termini di Difesa?

Con la conferma di un nuovo budget dell'Esercito di 1,7 miliardi di euro per l'anno 2022, portandolo a 40,9 miliardi di euro, ovvero un aumento complessivo di quasi 9 miliardi di euro dal 2017, il governo e il ministro delle Forze Armate, Florence Parly, confermare il rispetto stretto-senso della Legge di Programmazione Militare 2019-2025, e le promesse fatte da Emmanuel Macron durante la precedente campagna presidenziale

Leggi l'articolo

Synthesis 2020: Black year for Defence Europe

Il 2020 sarà stato segnato da diverse crisi in Europa, al di là della crisi del Covid-19, molte delle quali legate alle ambizioni del governo turco nel bacino del Mediterraneo e nel Caucaso. Ma laddove nel 2019 l'Europa cercava ancora di presentare un fronte unito e l'ambizione di andare verso la creazione di un'Europa della Difesa e di un'Autonomia strategica europea, queste crisi del 2020 avranno messo in luce le profonde differenze tra molti paesi europei su questo tema , e più in particolare tra Parigi e Berlino, eppure finora il motore trainante di questa iniziativa. Le conseguenze del vertice della NATO di Londra L'inizio dell'anno è stato...

Leggi l'articolo

La Polonia si allinea con la Germania nel rifiuto dell'autonomia strategica europea

Dire che oggi le autorità polacche sono atlantiste è un eufemismo. Negli ultimi anni, infatti, Varsavia ha quasi sistematicamente favorito l'acquisizione di equipaggiamenti per la difesa progettati dagli americani, ignorando altrettanto sistematicamente le proposte dei suoi partner europei. Durante il mandato del presidente Trump, i legami tra Varsavia e Washington si fecero più stretti, al punto che le autorità polacche, per adulare l'ego smisurato del presidente americano, proposero di nominare "Fort Trump" la base dove possibile truppe americane aggiuntive sulla Polonia suolo. Allo stesso tempo, le autorità polacche hanno sempre respinto con vigore le iniziative europee, e in particolare quelle francesi,...

Leggi l'articolo

La Germania sta decisamente voltando le spalle all'autonomia strategica europea

Appena arrivato all'Eliseo, il presidente Macron si è impegnato a lanciare, con la Germania di Angela Merkel, diversi importanti programmi di equipaggiamento per la difesa, in una dinamica fino ad ora sconosciuta. A sua volta, è stato il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione SCAF (Future Air Combat System), quindi il programma di carri armati da combattimento MGCS (Main Ground Combat System), seguito dal programma del sistema di artiglieria CIFS (Common Indirect Fire System) e molto recentemente , il programma di velivoli da pattugliamento marittimo MAWS (Maritime Airborne Warfare System).

Leggi l'articolo

Gli olandesi si fidano della coppia franco-tedesca più degli Stati Uniti in materia di difesa

Sembra che si stia creando uno scisma tra la classe politica e l'opinione pubblica dei paesi del nord Europa, in particolare per quanto riguarda le questioni di difesa. Un recente sondaggio olandese mostra, infatti, che il 72% degli olandesi si fida maggiormente di Francia e Germania per questioni internazionali e di difesa, mentre solo il 10% preferisce mantenere la propria fiducia in Washington. Una notevole evoluzione delle posizioni dell'opinione pubblica batava che è stata, fino ad oggi, un pilastro dell'attaccamento europeo verso gli Stati Uniti. L'opinione pubblica europea sta cambiando più velocemente delle posizioni di...

Leggi l'articolo

Sarà la Turchia a rivelare il fallimento de La Défense Europe?

Difesa Europa è stato uno dei temi principali della campagna elettorale del candidato Emmanuel Macron durante le elezioni presidenziali del 2017. Appena eletto si è impegnato a dare sostanza a questa visione, lanciando diversi programmi in partnership strategica con la Germania. Da allora, non ha mai smesso di cercare di convincere i suoi omologhi europei dei meriti di questa visione puramente francese di un'Europa sufficientemente potente militarmente e industrialmente da non dipendere più dalla protezione o dalle tecnologie di un alleato per garantirne la protezione e la conservazione di suoi interessi nel mondo. Oggi le tensioni con Ankara evidenziano differenze concettuali se...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE