General Atomics presenta il drone aerotrasportato leggero Eaglet per alta intensità

Dall'entrata in servizio del primo drone MALE MQ-1 Predator nella US Air Force nel 1995, il ruolo di questi velivoli pilotati da terra e dotati di un'autonomia di oltre 24 ore non ha smesso di crescere negli eserciti mondiali. Ora, la maggior parte dei principali eserciti del mondo utilizza questo tipo di drone, o il suo successore MQ-9 Reaper, per svolgere missioni di intelligence e talvolta di attacco in teatri a bassa intensità, come è avvenuto durante le campagne irachene e gli afgani per il Stati Uniti, o per l'Operazione Barkhane nel Sahel per gli eserciti francesi....

Leggi l'articolo

General Atomics presenta una versione di bordo del suo drone MALE MQ-9B SkyGuardian

Negli ultimi due decenni, i droni da combattimento Medium Altitude Long Endurance, o MALE, come il famoso MQ-1 Predator della American General Atomics, e il suo successore MQ-9A Reaper, hanno cambiato profondamente il combattimento aria-terra. Dotati (come suggerisce il nome) di una lunga autonomia dell'ordine di 30 ore per il Razziatore, questi dispositivi possono pattugliare e sorvegliare vaste aree grazie a avanzati sistemi elettro-ottici e colpire bersagli con munizioni aria-superficie come il Missile AGM-114 Hellfire e bomba guidata GBU-38 JDAM. Mentre la loro efficacia nei combattimenti ad alta intensità resta da determinare a causa della significativa vulnerabilità, e questo...

Leggi l'articolo

La US Navy fa esperimenti con i droni per cacciare i sottomarini

La guerra anti-sottomarino è una delle discipline più complesse della guerra moderna. Di fronte all'immensità dell'oceano tridimensionale, sottomarini, fregate, cacciatorpediniere, elicotteri e pattugliatori marittimi giocano a un gioco del gatto e del topo, dove vince il primo che vede l'altro e l'altro muore. I pattugliatori marittimi hanno cambiato profondamente questa guerra sin dalla loro comparsa durante la seconda guerra mondiale, portando la minaccia oltre il perimetro di rilevamento delle navi di scorta, coordinandosi con loro per rintracciare e distruggere l'avversario. A quel tempo, a caccia di un sottomarino da un aereo...

Leggi l'articolo

L'India ordina 6 sistemi di droni MQ-9B Guardian dagli Stati Uniti

La General Atomics americana non avrà impiegato molto a riprendersi dalla semi-delusione di vedere la coppia franco-tedesca impegnarsi definitivamente nel programma Eurodrone, e non nel suo MQ-9B Guardian. Infatti, il Defense Acquisition Council, l'organizzazione che convalida l'esistenza di un'esigenza che richiede l'importazione di equipaggiamento militare in India, ha appena pubblicato una "Accettazione della necessità" che vale l'autorizzazione all'importazione per 6 sistemi di droni MQ-9B Guardian per un budget di $ 600 m, con un'opzione su altri 24 sistemi nei prossimi 3 anni, con un budget complessivo potenziale di $ 3 miliardi. Secondo le informazioni pubblicate da indiatoday.in, questo...

Leggi l'articolo

Il successore del drone Reaper sarà furtivo e avrà persino una maggiore resistenza

Mentre gli europei faticano ancora a capire se finanziare il programma Eurodrone o affidarsi ancora una volta agli Stati Uniti per ciò che concerne il settore critico dei droni da combattimento, l'azienda americana General Atomics, progettista del drone Predator e del suo successore il Reaper, ha presentato uno schizzo di quello che sarà il suo prossimo modello, destinato a sostituire i due precedenti a seguito della richiesta di informazioni da parte dell'US Air Force. E il minimo che possiamo dire è che gli ingegneri americani non hanno esitato a reinventarsi per affrontare le sfide operative del prossimo decennio. Perchè se…

Leggi l'articolo

Mentre l'Eurodrone ristagna, l'aviazione americana prepara il successore del famoso MQ-9 Reaper

Lo scorso marzo, il capo delle acquisizioni della United States Air Force, Will Roper, ha annunciato davanti al Congresso degli Stati Uniti che l'USAF voleva interrompere la produzione dei droni MQ-9 Reaper dal 2022. Come abbiamo spiegato in un dettagliato articolo all'epoca , questa prematura cessazione delle consegne dei Razziatori dovrebbe consentire di finanziare una nuova famiglia di droni più o meno complessi in grado di riprendere sia le missioni ISR ​​(intelligence, sorveglianza, ricognizione) che le operazioni di attacco attualmente assegnate ai Razziatori, estendendo al contempo lo spettro di missioni che possono essere affidate a sistemi aerei senza pilota (UAS). Oggi un primo...

Leggi l'articolo

La US Air Force lancerà una gara d'appalto per i reattori del futuro F-15EX Advanced Eagle

Di fronte ai ritardi e alle limitazioni operative dell'F-35 (soprattutto in termini di portata e carico utile), l'aviazione americana sembra particolarmente intenzionata a sostituire i suoi più vecchi F-15C Eagle con... nuovi F-15. Infatti, se la US Air Force mantiene l'obiettivo di acquisire 1700 F-35 monomotore dalla Lockheed Martin, intende anche integrare in squadroni uno o duecento F-15EX Advanced Eagle, una nuova variante dell'F-15 Eagle bimotore della Boeing. Fino ad ora, sembrava concordato che gli USAF Advanced Eagles sarebbero stati equipaggiati con gli stessi motori delle ultime varianti di F-15 esportate in Corea del Sud, Singapore o...

Leggi l'articolo

I bombardieri B-52H della US Air Force supereranno i 100 anni di carriera operativa con i nuovi motori

Il 23 aprile l'US Air Force ha emesso una bozza di richiesta di proposta per l'acquisizione di ben 608 motori per aerei commerciali. Quest'ultimo passaggio prima della pubblicazione del bando consentirà ai produttori di preparare al meglio le loro proposte. Sebbene il progetto sia in ritardo di un anno, l'US Air Force spera di compiere rapidi progressi nel programma di rimotorizzazione del suo B-52H Stratofortress, considerato strategico per il mantenimento delle sue capacità operative. Evocato fin dalla fine della Guerra Fredda, il cambio dei motori del B-52 è stato costantemente posticipato dall'aviazione americana, il bombardiere pesante...

Leggi l'articolo

US Air Force si prepara a sostituire MQ-9 Reaper con la famiglia di droni di prossima generazione

Insieme al suo predecessore, l'MQ-1 Predator, l'MQ-9 Reaper è il drone americano più iconico degli ultimi vent'anni. Utilizzato dall'USAF e dalla CIA, esportato nel Regno Unito, in Italia e in Francia, questo drone da ricognizione e attacco da solo evoca la natura asimmetrica dei conflitti afghani, iracheni e africani guidati dagli Stati Uniti e dai loro alleati. Tuttavia, dalla metà degli anni 2010, le forze armate americane si sono nuovamente trovate di fronte a minacce ad alta intensità, provenienti dalla Russia o dalla Cina. In un tale contesto, l'MQ-9 Reaper appare come un...

Leggi l'articolo

I droni sostituiranno presto gli aerei da combattimento?

La settimana, il carismatico presidente della società Tesla e SpaceX Elon Musk ha sbalordito il pubblico dei piloti di caccia dell'Air Force Association quando ha affermato che la sostituzione dei piloti e dei tradizionali jet da combattimento con i droni era inevitabile in un tempo relativamente breve. Secondo lui, la massa di informazioni che un pilota deve elaborare con ritardi sempre più brevi, associata ai vincoli fisiologici del corpo umano, rende obsoleto il concetto di aereo da combattimento pilotato e indica un'unica e unica soluzione, la loro scomparsa in favore di sistemi senza pilota, droni da combattimento. E la presentazione del concept “Defender”…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE