L'Argentina è interessata al Kfir israeliano e al JF-17 sino-pakistano per modernizzare le sue forze aeree

Prima della guerra delle Falkland, nel 1983, l'aeronautica argentina schierò quasi un centinaio di moderni caccia Dassault Mirage IIIEA, IAI Dagger (copia senza licenza del Mirage V) e A-4B/C/P Skyhawk, mentre le forze aeree navali avevano circa venti aerei A-4Q Skyhawk e 6 Dassault Super-Etendard, che la rendono una delle forze aeree più potenti e meglio equipaggiate del Sud America. Se la Guerra delle Falkland ha avuto un forte impatto su questi numeri, con la perdita di 22 Skyhawks, 11 Daggers e 2 Mirage III, sono state soprattutto le sanzioni occidentali e le conseguenze di ripetute crisi economiche...

Leggi l'articolo

Il nuovo Boramae KF-21 della Corea del Sud è un combattente congiunto di successo?

Solo dodici anni dopo aver effettuato la prima analisi del rischio, e meno di due anni dopo aver iniziato il suo assemblaggio, il primo prototipo del programma di velivolo da combattimento sudcoreano KF-21, precedentemente designato programma KFX e battezzato ufficialmente Bomamae (falco) durante questo cerimonia, è stata presentata ufficialmente venerdì a Seoul davanti a una delegazione di oltre 250 funzionari sudcoreani e stranieri. Va detto che tutto in questo programma è eccezionale, almeno finora. Mentre solo 30 anni fa, l'industria aeronautica sudcoreana era ancora appena agli inizi, è riuscita a svilupparsi in poco più di...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud svilupperà il proprio trasporto marittimo e velivoli di pattuglia

Secondo l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, citando il vicepresidente esecutivo di KAI, il produttore di aeromobili sudcoreano ha ottenuto da DAPA, l'agenzia di sviluppo del programma di armamento del Paese, il via libera per sviluppare un programma di velivoli da trasporto medio in sostituzione della maggior parte dei C-130 e C-235 in servizio con le forze aeree e navali del Paese, per missioni di trasporto, ma anche per pattugliamento marittimo. Il calendario, la dotazione di budget e le prestazioni del dispositivo in questione non sono stati ancora comunicati, ma KAI ha annunciato lo scorso anno che un progetto del genere richiederebbe 7 anni di lavoro e 2,7 miliardi di dollari per...

Leggi l'articolo

Dall'F16 Viper al JF-17 Thunder, i combattenti leggeri hanno ancora un ruolo da svolgere?

Se le notizie sulla Difesa oggi danno il posto d'onore agli aerei da combattimento pesanti o medi, come l'F35, il Rafale o il Su35, i caccia più leggeri continuano a rappresentare gran parte delle flotte di caccia nel mondo. Economici da acquistare e utilizzare, questi velivoli consentono ai paesi senza grandi mezzi di acquisire capacità aeree e alle nazioni più grandi di espandere le proprie flotte per poter rispondere a tutte le richieste e gli scenari operativi. In questo articolo, presenteremo alcuni dei caccia leggeri presenti o futuri nel personale delle forze aeree, per conoscerne alcuni...

Leggi l'articolo

La Spagna e Airbus svilupperanno un nuovo velivolo da addestramento e da attacco

Venerdì 16 ottobre Airbus ha sorpreso tutti annunciando che il colosso aeronautico europeo aveva lanciato un programma volto a progettare, su richiesta della Spagna, un velivolo da addestramento e attacco destinato a integrare, secondo la comunicazione di Airbus, nel programma SCAF, come l'eT-7A dell'aeronautica americana. Come tutti i programmi di questo tipo al momento, dall'italiano M346 al sudcoreano T-50 Golden Eagle, designato per ora con l'acronimo AFJT per Airbus Fighter Jet Trainer, può evolversi fino a diventare un caccia leggero monoposto, specializzato in attacco. Il programma, il cui importo non è stato specificato, sarà...

Leggi l'articolo

L'Argentina sospende l'ordine degli aerei FA-50 Golden Eagle alla Corea del Sud a causa del Covid-19

Secondo una dichiarazione del produttore di aerei sudcoreano KAI, Buenos Aires ha sospeso l'ordine dei caccia FA-50 Golden Eagle, annunciato ma non confermato lo scorso luglio, e che avrebbero dovuto sostituire gli aerei d'attacco A4 Skyhawk ancora in servizio. Secondo il produttore sudcoreano, la decisione deriverebbe dalle conseguenze dell'epidemia di coronavirus Covid-19. Il Paese annuncia ad oggi poco più di 1600 casi confermati e 54 decessi, ma la sua economia è ancora fortemente colpita da 10 anni di crisi economica senza precedenti. Secondo la dichiarazione, l'ordine non viene annullato, ma semplicemente sospeso a tempo indeterminato. Nonostante le sue gravi difficoltà economiche, l'Argentina aveva iniziato un...

Leggi l'articolo

La Royal Thai Air Force potrebbe moltiplicare i fornitori per modernizzarli

Il 20 febbraio, la Thai Air Force (Royal Thai Air Force – RTAF) ha pubblicato un Libro bianco che descrive in dettaglio i piani di riequipaggiamento militare del Paese per il prossimo decennio, nonché le sue ambizioni a lungo termine. Inizialmente, le priorità riguarderebbero soprattutto i dispositivi di addestramento, trasporto e soccorso. Tuttavia, Bangkok sta già iniziando a preparare la modernizzazione della sua flotta di aerei da combattimento. Una memorabile battaglia commerciale potrebbe quindi svolgersi in Thailandia, non per le dimensioni del mercato ma per la natura dei concorrenti che potrebbero essere contrastati sul posto. Infatti, oltre all'F-16V americano...

Leggi l'articolo

Boeing punta all'Asia per esportare il nuovo addestratore T-7A Red Hawk

Nel settembre 2018, Boeing è stata selezionata dal Pentagono nell'ambito del programma TX per fornire il nuovo velivolo da addestramento avanzato della US Air Force. Sviluppato con l'aiuto della SAAB svedese, e da allora designato T-7A Red Hawk, il piccolo motore supersonico a getto singolo di Boeing è ora alla ricerca di sbocchi per l'esportazione. Presente al Singapore Air Show 2020, Boeing si sarebbe impegnata a presentare il suo Red Hawk alle forze aeree asiatiche per convincerle dei pregi della sua offerta. Una missione particolarmente difficile visto il ritardo degli americani sul mercato dei jet da addestramento avanzato (LIFT, per Lead-In Fighter Trainer),…

Leggi l'articolo

Moderni velivoli da addestramento e da attacco

Per quasi 3 decenni, dopo la fine della Guerra Fredda, la maggior parte delle forze aeree mondiali è rimasta in un formato tecnologico relativamente fisso e la deflazione del personale e dei formati era in ordine. Infatti, la necessità di ammodernare le flotte di velivoli da addestramento avanzato, utilizzati per addestrare il personale di volo prima di passare ai caccia, è stata messa in secondo piano, con lo Stato Maggiore che si è adoperato al meglio per preservare le proprie flotte da combattimento, in primis. Inoltre, le riduzioni di formato, spesso legate alla non sostituzione di apparecchiature obsolete, sono apparse meno importanti del mantenimento dei fondamentali economici, soprattutto a causa di due grandi crisi...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE