Gli Stati Uniti potrebbero presto dimostrare una nuova arma anti-satellite

Nel campo della guerra spaziale si scontrano al Pentagono due scuole di pensiero: quelle favorevoli alla riservatezza assoluta sulla maggior parte dei programmi, così da lasciare all'oscuro il potenziale avversario (Cina o Russia) sulle capacità esistenti e sui programmi in via di sviluppo e coloro che ritengono che la declassificazione di parte di queste informazioni sia essenziale per rafforzare l'effetto deterrente nei confronti di un avversario potenzialmente troppo sicuro di sé. Finora i partigiani della segretezza avevano il vantaggio, e un grave blackout aveva coperto per molti anni le reali capacità spaziali degli eserciti statunitensi, e della sua nuova componente Space Force, sia in campo offensivo...

Leggi l'articolo

Il budget 2022 del Pentagono segna un grande cambiamento major

Dopo diverse settimane di attesa, l'amministrazione Biden ha presentato il suo primo bilancio annuale per lo sforzo di difesa degli Stati Uniti. Nonostante sia stato oggetto di numerose dichiarazioni a monte, e numerosi commenti, questo nuovo bilancio del Pentagono segna una profonda evoluzione nella strategia che la Casa Bianca vuole adottare per preparare e impiegare le sue forze armate, con un filo di vista, la concorrenza sempre più agguerrita tra gli Stati Uniti e la Cina nel Pacifico. Per essere in grado di affrontare questa sfida ormai considerata quasi inevitabile dai funzionari americani, incluso lo stesso Presidente, i dirigenti dell'amministrazione Biden,...

Leggi l'articolo

Nivotà per i sensori dei futuri sistemi di allarme rapido americani

Negli ultimi mesi, il rinnovamento delle capacità di allerta balistica americane è stato oggetto di aperto volontarismo. Programma importante della nuova "US Space Force", viste le nuove minacce, il "Next-gen Overhead Persistent Infrared" (OPIR) ha superato nei giorni scorsi un importante traguardo attraverso la validazione delle revisioni progettuali preliminari dei satelliti payload a infrarossi. Principale effettore del futuro sistema satellitare in orbita geosincrona, la progettazione quindi lo sviluppo dei sensori a infrarossi (IR) è oggetto di particolare cura. Progettati e sviluppati in modo competitivo da Raytheon Space and Airborne Systems e Ball Aerospace, supereranno la revisione critica entro l'autunno 2021. Il...

Leggi l'articolo

Discreto quanto strategico, l'X-37B è tornato in orbita

Sabato scorso, la nuovissima US Space Force ha effettuato il suo secondo lancio spaziale dalla sua creazione. Ma a differenza del lancio di marzo, il razzo Atlas 5 della United Launch Alliance questa volta non trasportava alcun satellite di comunicazione ma uno dei due misteriosi aeroplani spaziali Boeing X-37B Orbital Test Vehicle. Si tratta del sesto volo dell'X-37B dal 2010. La precedente missione, terminata nell'ottobre 2019, ha visto il drone spaziale Boeing battere il proprio record di 780 giorni trascorsi in orbita (vedi il file che abbiamo dedicato all'X-37B a seguire questo volo). Se l'X-37B è...

Leggi l'articolo

Queste tecnologie che saranno in grado di rilevare un F35 dal 2030

Fin dall'utilizzo dell'F117 durante la prima Guerra del Golfo nel 1991, lo stealth è stato considerato la caratteristica essenziale di un aereo da combattimento, per poter affrontare le moderne difese antiaeree di un determinato avversario. E l'aereo del tenente colonnello Zelko abbattuto da una batteria di missili S-175 (SA-3 nella classificazione NATO), quando aveva appena aperto il portello delle munizioni il 27 marzo 1999 sulla Serbia non è cambiato molto. La furtività era diventata il Santo Graal dei produttori di aeromobili e del personale delle forze aeree mondiali. Da allora in poi sono stati sviluppati diversi programmi basati su questa caratteristica, in...

Leggi l'articolo

Creazione di un comando di difesa spaziale in Giappone

Dopo la creazione ufficiale della US Space Force il 20 dicembre 2019, o quella di un Space Command all'interno dell'Air Force francese il 9 gennaio, tocca ora al Giappone annunciare la formazione di un'unità di difesa spaziale, come riportato da Mari Yamaguchi dell'Associated Press. Il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, ha dichiarato lunedì che questa nuova unità sarà operativa entro il 2022 per proteggere il Paese da tutte le minacce spaziali, in stretto coordinamento con la US Space Force che dovrebbe sperimentare un significativo aumento di potenza nel prossimo quattro anni. L'unità specializzata nelle missioni del...

Leggi l'articolo

La US Space Force potrebbe gestire un migliaio di satelliti entro il 2026

Ora sappiamo qualcosa in più sui mezzi che la nuova US Space Force intende avere, e questi sono semplicemente impressionanti! Durante una conferenza tenuta l'altro ieri al Pentagono, il direttore dell'Agenzia per lo sviluppo spaziale Derek Tournear ha rivelato che intendeva schierare diverse dozzine di satelliti militari di un nuovo tipo a partire dal 2022, per una capacità totale di quasi 1000 satelliti a partire dal 2026. Cifre che sembrano sproporzionate per un programma militare, ma che in realtà denotano una concezione radicalmente nuova dello spazio militare. Tradizionalmente, i satelliti di comunicazione e sorveglianza militari, in particolare antimissilistici, sono...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE