I criminali di guerra dovrebbero essere profilati?

Pochi giorni fa, le autorità ucraine hanno annunciato di aver registrato non meno di 58.000 crimini di guerra perpetrati dalle forze russe sul proprio territorio dall'inizio dell'intervento militare il 24 febbraio. Infatti, poco dopo lo scoppio delle ostilità, iniziarono a circolare denunce di saccheggi, stupri, torture ed esecuzioni sommarie, anche di prigionieri di guerra e civili, e numerosi casi documentati da soggetti indipendenti attestano effettivamente tali abusi. Per il procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia, Karim Khan, oggi è tutta l'Ucraina...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE