La General Dynamics e l'Epiro imbarcano il sistema anti-drone a microonde Leonidas sul veicolo corazzato Stryker

La lotta alla minaccia rappresentata oggi dai droni e dagli sciami di droni è al centro delle preoccupazioni dell'esercito americano, che ha sviluppato una strategia basata su 4 equipaggiamenti per far fronte alla maggior parte delle minacce, che vanno dai missili agli sciami di droni. Ma in questa costruzione di capacità è apparso un punto debole, l'assenza di sistemi mobili in grado di fronteggiare sciami di droni, ovvero un gran numero di droni che agiscono di concerto per saturare le difese dell'avversario, il sistema a microonde IPFS-HPM pensato per questo scopo avviene in un container di 20 piedi, che non può...

Leggi l'articolo

Sciame di droni ed energia diretta, il duo tecnologico americano per superare il diniego di accesso

Tra il crollo dell'Unione Sovietica all'inizio degli anni 2010, le forze aeree occidentali, e americane in particolare, erano certe di poter imporre la loro superiorità nell'aria a qualsiasi altra potenza, al punto da ingaggiare grandi campagne senza mai aver bisogno di schierare truppe di terra, come in Kosovo nel 1999 durante l'operazione Allied Force, o in Libia nel 2011 durante l'operazione Harmattan per la Francia e Unified Protector per le Nazioni Unite. Ma il graduale arrivo di nuovi sistemi di difesa antiaerea, come l'S-400 (2007) e l'S-350 (2019) in Russia, e l'HQ-9B (2007) e HQ-16 (2012) in...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE