Queste 7 tecnologie che rivoluzioneranno il campo di battaglia entro il 2040

Se gli ultimi anni della guerra fredda sono stati occasione di numerosi e importanti progressi tecnologici nel campo degli armamenti, con l'arrivo di missili da crociera, aerei e navi stealth e sistemi avanzati di comando e geolocalizzazione, questa dinamica si è completamente arrestata con il crollo del blocco sovietico. In assenza di un avversario importante e tecnologicamente avanzato, e a causa delle numerose campagne asimmetriche a cui hanno preso parte le forze armate, tra il 1990 e il 2020 si sono registrati pochissimi progressi significativi dal punto di vista tecnologico, con la notevole eccezione della generalizzazione di droni aerei di ogni tipo. Ma con l'emergere, dall'inizio di...

Leggi l'articolo

Tecnologie di difesa che hanno fatto notizia nel 2021

Nonostante la crisi legata alla pandemia di Covid-19, le novità del 2021 sono state spesso segnate da alcune tecnologie di difesa, in un contesto geopolitico di crescenti tensioni e crisi critiche. Dall'annullamento a sorpresa da parte dell'Australia dell'ordine per i sottomarini a propulsione convenzionale di fabbricazione francese di passare ai sottomarini d'attacco nucleari statunitensi-britannici, ai missili ipersonici; dai droni subacquei al nuovo sistema di bombardamento orbitale frazionato cinese; queste tecnologie di difesa, a lungo sullo sfondo della scena mediatica mondiale, si sono ritrovate nelle notizie, e talvolta nei titoli dei giornali durante quest'anno. In questo articolo in due parti,...

Leggi l'articolo

Clonando il drone Valkyrie XQ-98A, la Cina evidenzia la debolezza della strategia statunitense

In un tweet pubblicato il 29 settembre, il sottosegretario ad interim dell'esercito Christopher Lowman si è meravigliato della superiorità operativa che le forze armate statunitensi avranno sul campo di battaglia nel prossimo futuro quando F-35, droni e missili da crociera colpiranno simultaneamente obiettivi impegnati dagli Stati Uniti truppe di terra che utilizzano munizioni di precisione a lungo raggio, il tutto grazie a uno scambio di informazioni costante e in tempo reale da tutte le unità e ai progressi dell'Intelligenza Artificiale. Si fa ovviamente riferimento alla dottrina Joint All-Domain che oggi rappresenta il perno della strategia...

Leggi l'articolo

Il drone autonomo Skyborg della US Air Force fa il suo primo volo

Il primo drone equipaggiato con lo Skyborg Autonomy Core System della US Air Force ha effettuato il suo primo volo il 29 aprile presso la Tindal Air Force Base in Florida. Per l'occasione è stato il drone UTAP-22 della ditta Kratos ad essere equipaggiato con lo Skyborg ad assicurare le funzioni di pilotaggio, navigazione e controllo del dispositivo, senza che un pilota fosse al comando di via remota, così come il caso oggi per i droni da combattimento come il Predator o il Reaper. Il volo, della durata di 2 ore e 10 minuti, ha permesso di validare le principali funzioni del sistema Skyborg, ovvero controllare…

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti possono sconfiggere la Cina, ma con armi che non esistono

Contrastare un'offensiva contro Taiwan è oggi una delle, se non la principale preoccupazione delle forze armate americane. Sfortunatamente, i moltissimi wargames condotti negli ultimi anni su questo argomento non sono affatto incoraggianti, gli eserciti statunitensi vengono regolarmente respinti e l'isola indipendente cade nelle mani di Pechino nella maggior parte dei casi. Molte opzioni e innovazioni sono ora in fase di sperimentazione nel tentativo di raccogliere questa sfida, con, ad esempio, unità più piccole, altamente mobili e meglio coordinate come raccomandato dalle nuove dottrine dei Marines e dell'esercito americano, la richiesta di navi robot e droni per la US Navy e...

Leggi l'articolo

Il dimostratore britannico di droni da combattimento Mosquito volerà nel 2023

Per diversi anni, francesi e tedeschi hanno visto il programma britannico FCAS, che include tra le altre cose il combattente di nuova generazione Tempest, come un estraneo al programma SCAF, anche come uno scoppio di orgoglio da parte dei politici d'oltremanica dopo la Brexit. Oggi è chiaro che questo programma sta avanzando rapidamente, e molto più serenamente del programma "europeo", e che le sue ambizioni sono ben lungi dall'essere così limitate che potremmo sentirlo dire che mancano ancora pochi mesi. Oltre al notevole sforzo compiuto dalle autorità britanniche per sostenere questo programma, con un budget annuale fissato a 2 miliardi di sterline dalla nuova revisione strategica...

Leggi l'articolo

Un nuovo caccia americano potrebbe entrare in servizio già nel 2029?

Secondo la retorica ufficiale della US Air Force, l'F35A rimane la massima priorità dell'equipaggiamento per gli anni a venire e nessun programma è stato lanciato per sostituire l'aereo della Lockheed-Martin nel piano molto ambizioso che dovrebbe renderlo l'unico sostituto dell'A10, F16 e parte della F15 attualmente in servizio. Per quanto riguarda il programma Next Generation Air Dominance, o NGAD (Air force), è previsto per la metà o la fine del prossimo decennio in modo da sostituire gli F22 Raptor che poi raggiungeranno il limite di età. Per la US Navy il discorso è sostanzialmente lo stesso, dal momento che il programma NGAD...

Leggi l'articolo

Con il Longshot, DARPA sta sviluppando il proprio drone da combattimento aereo

Un drone lanciato da un caccia per penetrare nello spazio aereo avversario, e capace di lanciare missili aria-aria contro aerei e droni nemici: questo l'obiettivo del programma Longshot avviato dalla DARPA, la ricerca e sviluppo del Pentagono. E per Washington la necessità è urgente, poiché l'obiettivo è poter testare un prototipo durante la seconda metà del 2024. 3 aziende aeronautiche americane sono state selezionate per competere in questo progetto, lo specialista di droni General Atomics, il costruttore di aeromobili Northrop Grumman e l'ormai essenziale Lockheed Martin. Il programma sarà articolato in 3 fasi successive, la prima della durata di dodici mesi per definire...

Leggi l'articolo

La Gran Bretagna avvia lo sviluppo del proprio "Loyal Wingman"

Il principio del drone alleato, dispositivo autonomo ma controllato da un aereo da combattimento pilotato con il quale agirebbe di concerto, sembra essersi imposto in pochi anni nella maggior parte delle maggiori nazioni aeronautiche. Negli Stati Uniti è il programma Skyborg, e in particolare il drone XQ-48 Valkyrie. In Europa, questo è il programma “Remote Carrier”, appartenente al programma SCAF che riunisce Germania, Spagna e Francia. In Australia, è il programma “Loyal Wingman”, progettato con la collaborazione di Boeing. Anche la Russia, nonostante il programma Okhotnik-B, ha annunciato lo sviluppo di un proprio programma di questo tipo. Ad ogni modo, è...

Leggi l'articolo

Riepilogo 2020: importanti progressi tecnologici nella difesa nel 2020

Se il 2020 passerà alla storia come l'anno della grande Pandemia da Covid-19, sarà anche, per quanto riguarda le tecnologie per la Difesa, un anno cardine di passaggio tra la visione tecnologica ereditata dalla Guerra Fredda che poco era cambiata in questi 30 anni, e la svolta tecnologica si avvicina in molte forze armate e in molti laboratori di ricerca. Tra questi numerosi e vari progressi, alcuni meritano un'attenzione speciale. 1- Armi ipersoniche Le armi ipersoniche sono state al centro delle preoccupazioni della stragrande maggioranza delle grandi nazioni tecnologiche. L'argomento non è nuovo, dal momento che il missile ipersonico Kh47m2...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE