Qual è la potenza militare convenzionale della Russia oggi?

Nel 2015, riferendosi agli interventi militari russi in Crimea e Siria, il presidente B. Obama ha dichiarato che la Russia non era altro che una forza regionale in declino. Oggi, mentre Mosca ha ammassato quasi 100.000 uomini ai confini dell'Ucraina, il presidente russo Vladimir Putin ritiene che la potenza militare del suo Paese sia sufficiente per consentirgli di imporre condizioni ferme ai Paesi europei riguardo al futuro del suo vicino. Considerata la discrezionalità di tutte le potenze europee in materia, è chiaro che, per nessuna di esse, la Russia è oggi una potenza militare trascurabile, e anche allora...

Leggi l'articolo

La Russia continua gli sforzi per modernizzare la sua forza navale

Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, la Marina russa ha vissuto un lungo periodo di scarsità, vedendo le sue navi non mantenute e le nuove unità arrivare alla grande, quando sono arrivate. Alla fine degli anni 2000 la situazione operativa era addirittura catastrofica, con la maggioranza delle navi inadatte al combattimento, se non alla navigazione. Fu a questo punto che Mosca prese la decisione di iniziare a modernizzare la sua flotta, prima acquisendo nuovi modelli di motovedette e corvette ben armate, come Buyan e Buyan-M, e sottomarini convenzionali Improved Kilo, mentre intraprendeva un vasto piano di…

Leggi l'articolo

La produzione navale militare russa ora supera l'Europa

Il 23 agosto, il presidente Vladimir Putin ha annunciato il varo della costruzione di 6 nuove navi per la flotta militare russa durante la sua visita alla mostra ARMY-2021 che si terrà al Patriot Park, alla periferia di Mosca. Si tratta quindi di 2 nuovi sottomarini missilistici balistici a propulsione nucleare della classe Borei-A, 2 sottomarini Kilo migliorati Project 636.3 a propulsione convenzionale e 2 fregate leggere il cui modello esatto non è stato annunciato (22380 o 22385) che saranno costruite nei cantieri navali di Severodvinsk, San Pietroburgo e Komsomolsk-on-Amur. Negli ultimi mesi Vladimir Putin si è abituato a questo tipo di annunci riguardanti...

Leggi l'articolo

La Russia lancerà ancora una volta la costruzione di 6 navi da guerra nello stesso giorno

Il 16 luglio 2020 Mosca ha creato l'evento lanciando contemporaneamente nei suoi cantieri navali la costruzione di 2 portaelicotteri d'assalto del progetto 23900 da oltre 25.000 tonnellate ciascuna, 2 fregate dell'ammiraglio Gorshkov del nuovo progetto 22350, nonché di due sottomarini d'attacco nucleare della 885-M Progetto Iassen. Ovviamente, le autorità russe hanno apprezzato la rinnovata notorietà generata da questo evento nel campo della cantieristica militare oltre che sui media internazionali e nazionali, poiché in occasione dei festeggiamenti intorno al giorno della vittoria e della sua spettacolare parata militare annuale nella Piazza Rossa il 9 maggio...

Leggi l'articolo

Il Mediterraneo è nuovamente un'area di concentrazione delle forze?

Tradizionalmente, quando si pensa ad aree geografiche in tensione dove sono presenti molte forze militari, è comune riferirsi al Medio Oriente e al Golfo Persico, o più recentemente al Pacifico occidentale, soprattutto intorno al Mar Cinese. Il Mediterraneo, ed in particolare il Mediterraneo orientale, che fu tra la seconda guerra mondiale e la fine degli anni Sessanta una delle aree più attive militarmente, è invece scivolato, nella percezione complessiva, verso lo status di un'area sicura, consentendo un notevole traffico commerciale. Ma negli ultimi dieci anni, molte nazioni che si affacciano sul Mediterraneo, così come altre là...

Leggi l'articolo

Blekinge, Barracuda, Taigei: quali sono le prestazioni dei moderni sottomarini convenzionali? - 2a parte

Secondo lo staff della Marina americana, i sottomarini rappresenterebbero oggi la migliore risposta all'ascesa di potenza di alcune potenze navali, citando in particolare la Cina. È vero che in Asia il numero dei sottomarini in servizio nelle varie marine è più che quadruplicato in 20 anni, e che tutte le maggiori marine sono impegnate nel rinnovamento o addirittura nell'ampliamento della propria flotta sommergibile. Nella seconda parte di questo articolo destinato a presentare i sottomarini a propulsione convenzionale che entrano in servizio oggi, o che lo faranno negli anni a venire, presenteremo gli ultimi 5 modelli di questo...

Leggi l'articolo

La NATO reinveste il Nord Atlantico contro la Russia

Nel 1986, lo scrittore Tom Clancy e il suo aiutante Larry Bond, a cui si deve il famoso gioco di simulazione navale Harpoon, pubblicarono il romanzo “Red Storm Rising”, in francese “Tempête Rouge”. L'affascinante storia presentata nel libro affronta, in particolare, il ruolo chiave per la NATO che l'Islanda ha rappresentato nella potenziale padronanza del Nord Atlantico per mantenere un flusso logistico tra Stati Uniti ed Europa in caso di conflitto con l'Unione Sovietica. Il romanzo segnò così tanto le menti che la NATO decise di rafforzare la sua presenza sulla base aerea islandese di Keflavik, schierando permanentemente uno squadrone di caccia F15. Dopo…

Leggi l'articolo

Nel sud-est asiatico, il numero di sottomarini è aumentato del 300% negli anni 20

Con l'ascesa della flotta cinese, che mira a eguagliare la marina americana entro il 2050, e la politica del fatto compiuto a volte attuata da Pechino, le tensioni navali nel sud-est asiatico sono aumentate da dieci anni. Non sorprende quindi notare che la maggior parte dei paesi della zona sta sviluppando e modernizzando le proprie marine, a volte in modo sostanziale. Al di là del Giappone, delle due Coree, Australia e India, molti Marines, che fino ad allora erano confinati in missioni di difesa costiera e di azione statale in mare, ora ricevono...

Leggi l'articolo

Vladimir Putin traccia la traiettoria per la modernizzazione della Marina russa negli anni a venire

In occasione dei 14 incontri de La Défense, tenutisi a Sochi, il Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, ha definito gli assi principali per l'ammodernamento della Marina russa negli anni a venire, rientrando nell'attuale legge di programmazione da Dal 2019 al 2027. Durante i periodi precedenti, la Marina russa era stata alquanto trascurata, poiché gli investimenti si erano concentrati sulla costruzione di motovedette e corvette lanciamissili leggeri, sottomarini 636.3 Kilo migliorati, sviluppo del programma Borei e del missile strategico Bulava . Con la scomparsa del Trattato INF, la Russia farà meno ricorso a questo...

Leggi l'articolo

La Russia prenderà il controllo delle flotte occidentali con il missile Tsirkon?

Secondo l'agenzia Tass, citando fonti vicine al distretto di difesa federale nord-occidentale, la Russia condurrà un nuovo test del missile antinave ipersonico 3M22 Tsirkon entro la fine dell'anno. Secondo diverse dichiarazioni di funzionari russi fatte quest'anno, tra cui lo stesso Vladimir Putin, il missile Tsirkon equipaggerà presto le corvette Gremyashchiy del progetto 20385, i cacciatorpediniere Udaloy dopo la modernizzazione (l'esempio fornito è il cacciatorpediniere Marshal Shaposhnikov in fase di ammodernamento), così come l'Antey sottomarini del progetto 949-A. In realtà, progettato per poter essere lanciato dallo stesso silo di quello che lancia i missili da crociera lunghi...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE