Di fronte agli europei, l'esercito russo nel 2030 sarà molto più potente di oggi

L'attuale crisi russo-ucraina, qualunque sia la sua conclusione, avrà consentito a Mosca di dare una straordinaria dimostrazione di forza in Europa, al punto che nessun Paese europeo, nemmeno quello più vicino a Kiev, intende impegnarsi militarmente a fianco degli eserciti ucraini in caso di conflitto. Ed è chiaro che questi eserciti russi sono riusciti a mobilitare, muovere e radunare un centinaio di battaglioni tattici ad armi combinate, l'equivalente russo dei gruppi tattici inter-armati francesi, ovvero il 65% della sua forza operativa terrestre, e questo tra i Novembre e inizio febbraio. Per fare un confronto, l'Armata di...

Leggi l'articolo

Qual è la potenza militare convenzionale della Russia oggi?

Nel 2015, riferendosi agli interventi militari russi in Crimea e Siria, il presidente B. Obama ha dichiarato che la Russia non era altro che una forza regionale in declino. Oggi, mentre Mosca ha ammassato quasi 100.000 uomini ai confini dell'Ucraina, il presidente russo Vladimir Putin ritiene che la potenza militare del suo Paese sia sufficiente per consentirgli di imporre condizioni ferme ai Paesi europei riguardo al futuro del suo vicino. Considerata la discrezionalità di tutte le potenze europee in materia, è chiaro che, per nessuna di esse, la Russia è oggi una potenza militare trascurabile, e anche allora...

Leggi l'articolo

La Russia continua gli sforzi per modernizzare la sua forza navale

Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, la Marina russa ha vissuto un lungo periodo di scarsità, vedendo le sue navi non mantenute e le nuove unità arrivare alla grande, quando sono arrivate. Alla fine degli anni 2000 la situazione operativa era addirittura catastrofica, con la maggioranza delle navi inadatte al combattimento, se non alla navigazione. Fu a questo punto che Mosca prese la decisione di iniziare a modernizzare la sua flotta, prima acquisendo nuovi modelli di motovedette e corvette ben armate, come Buyan e Buyan-M, e sottomarini convenzionali Improved Kilo, mentre intraprendeva un vasto piano di…

Leggi l'articolo

La produzione navale militare russa ora supera l'Europa

Il 23 agosto, il presidente Vladimir Putin ha annunciato il varo della costruzione di 6 nuove navi per la flotta militare russa durante la sua visita alla mostra ARMY-2021 che si terrà al Patriot Park, alla periferia di Mosca. Si tratta quindi di 2 nuovi sottomarini missilistici balistici a propulsione nucleare della classe Borei-A, 2 sottomarini Kilo migliorati Project 636.3 a propulsione convenzionale e 2 fregate leggere il cui modello esatto non è stato annunciato (22380 o 22385) che saranno costruite nei cantieri navali di Severodvinsk, San Pietroburgo e Komsomolsk-on-Amur. Negli ultimi mesi Vladimir Putin si è abituato a questo tipo di annunci riguardanti...

Leggi l'articolo

Con il missile antinave 3M22 Tzirkon la Marina russa vince in Europa

Lasciata incolta per quasi 20 anni dopo il crollo dell'Unione Sovietica, la ricostruzione della potenza marittima russa, così come l'industria navale militare del paese, stanno ora iniziando a mostrare i frutti degli sforzi di Mosca in questi ultimi 10 anni. Con l'entrata in servizio delle nuove fregate Project 22350 Admiral Gorshkov, delle corvette Project 20380 Steregushchyi e Project 20385 Gremyashchyi, dei sottomarini convenzionali Project 636.3 Improved Kilo e del Project 885-M Iassen-M e del progetto 955 Boreï-A a propulsione nucleare, ora ha navi che non hanno nulla da invidiare alle loro controparti occidentali, anzi. Ma un'arma, il cui...

Leggi l'articolo

Tipo 31, FDI, Gorshkov: quanto valgono le fregate oggi?

Oggi, la fregata rappresenta la nave da combattimento di superficie d'eccellenza per le marine di prima classe, combinando la versatilità dei loro sensori con sistemi d'arma avanzati per garantire un'ampia gamma di missioni, dalla scorta al controllo degli spazi marittimi, e talvolta anche negazione dell'accesso e scioperi a terra. In questo articolo analizzeremo alcune delle principali classi di fregate moderne di medio tonnellaggio, destinate a diventare la spina dorsale di molte marine nel mondo, per confrontarle tra loro ma anche per affinare la percezione degli equilibri tecnologici di potere e militari sul campo...

Leggi l'articolo

L'esercito russo fa esperimenti con il campo magnetico per "demoralizzare l'avversario"

Gli eserciti russi hanno sperimentato, secondo l'agenzia TASS, gli effetti di un'arma elettromagnetica volta a "demoralizzare" gli avversari mediante l'esposizione a intense radiazioni elettromagnetiche, privandoli della loro voglia di combattere, e facendoli ritirare. Secondo la concisa dichiarazione pubblicata, l'esperimento, condotto nel distretto di Udmurtia sul Volga a Kazan e Perm dagli uomini degli Ingegneri, ha permesso di evidenziare gli effetti di un potente campo elettromagnetico sulle apparecchiature elettriche e sui corpi, in quanto oltre che sulla volontà dei volontari, l'esercitazione avendo riunito 600 soldati secondo l'articolo. Questa non è la prima volta che la Russia ha segnalato...

Leggi l'articolo

La NATO reinveste il Nord Atlantico contro la Russia

Nel 1986, lo scrittore Tom Clancy e il suo aiutante Larry Bond, a cui si deve il famoso gioco di simulazione navale Harpoon, pubblicarono il romanzo “Red Storm Rising”, in francese “Tempête Rouge”. L'affascinante storia presentata nel libro affronta, in particolare, il ruolo chiave per la NATO che l'Islanda ha rappresentato nella potenziale padronanza del Nord Atlantico per mantenere un flusso logistico tra Stati Uniti ed Europa in caso di conflitto con l'Unione Sovietica. Il romanzo segnò così tanto le menti che la NATO decise di rafforzare la sua presenza sulla base aerea islandese di Keflavik, schierando permanentemente uno squadrone di caccia F15. Dopo…

Leggi l'articolo

La Russia inizia contemporaneamente la costruzione di 2 fregate, 2 sottomarini nucleari e 2 portaelicotteri d'assalto

Sappiamo che la Difesa russa è abile quando si tratta di comunicazione e che non è avara di simboli. A questo proposito, questo 16 luglio 2020 sarà una pietra miliare per la Marina russa, poiché le cerimonie di deposizione della chiglia di due fregate del progetto esteso Admiral Gorshkov 22350, due sottomarini nucleari dell'885-M Iassen e due del progetto 23900 d'assalto portaelicotteri In un solo giorno, la Marina russa vara 6 grandi navi oceaniche, che è tanto, se non di più, di molte marine occidentali ed europee. Negli ultimi decenni, la Marina...

Leggi l'articolo

Accelera la campagna di test missilistici ipersonici russi 3Mz Tzirkon

Ovviamente, la Marina russa è desiderosa di implementare il missile antinave ipersonico 3M22 Tzirkon destinato a sostituire i missili supersonici P700 su parte delle sue unità subacquee e di superficie. Secondo l'agenzia di stampa statale Tass, infatti, la campagna di test statale, che richiede ancora una dozzina di lanci, si svolgerà tra il 2020 e il 2021, suggerendo l'entrata in servizio per la seconda metà del 2021, o l'inizio del 2022. Per fare un confronto, i test di validazione del missile antinave supersonico P800 Onyx si sono svolti in quasi 5 anni. Secondo una fonte anonima, la campagna...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE