Airbus vuole unire le forze con Leonardo per occuparsi di elicotteri americani di nuova generazione

Il programma Future Vertical Lift dell'esercito americano, una delle componenti del superprogramma BIG-6, cambierà indubbiamente nei decenni a venire le caratteristiche tecnologiche degli elicotteri e soprattutto le prestazioni attese, anche in termini di velocità, distanza percorsa o capacità di carico. Per il momento, FVL è costituito dal programma Futur Long Range Assault Aircraft, o FLRAA, destinato a sostituire gli H-60 ​​Black Hawks, nonché dal programma Futur Attack and Reconnaissance Aircraft, o FARA, per ricapitalizzare il componente di attacco e ricognizione che l'esercito americano perse con il ritiro dell'OH-58 Kiowa. E che sia il...

Leggi l'articolo

5 paesi europei uniscono le forze per progettare il prossimo elicottero multiruolo medio

Gli elicotteri europei sono, senza dubbio, tra le migliori ali rotanti al mondo, e lo sono da diversi decenni. Oltre alle concentrazioni industriali e al consolidamento dell'attività, sono emersi in questo campo due grandi gruppi europei, la franco-tedesca Airbus Helicopters e l'italo-britannica Agusta-Westland. È per rispondere all'emergere di nuove tecnologie come quelle implementate negli Stati Uniti nell'ambito del programma Future Vertical Lift dell'esercito americano? o l'imminente arrivo della Cina e del suo Z-20 sul mercato internazionale? comunque, questi 4 paesi ospitano elicotteri europei, Germania, Francia, Italia e Regno Unito, a cui si uniscono in questo...

Leggi l'articolo

Possiamo sviluppare un elicottero europeo pesante ad alte prestazioni?

Dopo diversi mesi di incertezza, le autorità tedesche hanno annunciato che stanno chiudendo la procedura volta all'acquisizione dagli Stati Uniti di un elicottero pesante in sostituzione della sua flotta di CH-53 giunta alla fine della loro età. Sebbene non siano state fornite ulteriori informazioni sulle ambizioni tedesche in materia, potrebbe essere un'opportunità unica per l'Europa di acquisire finalmente un dispositivo di questo tipo, poiché rappresenta, dopo gli Stati Uniti, il più grande mercato mondiale occidentale per questo tipo di aerei militari. Infatti, oltre alla Germania, 5 eserciti europei oggi utilizzano questo tipo di velivoli, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Grecia e Regno Unito. Quando...

Leggi l'articolo

Il programma Futur Vertical Lift dell'esercito americano suscita un forte interesse per le esportazioni

Il programma Future Vertical Lift, uno dei pilastri principali del super programma BIG 6 dell'esercito americano volto a riportare le forze armate statunitensi al vantaggio tecnologico e operativo sui campi di battaglia per i decenni a venire, non ha ancora raggiunto il traguardo industriale. Tuttavia, secondo il Pentagono, 8 paesi partner degli Stati Uniti hanno già inviato a Washington una lettera di interesse riguardante questi velivoli ad ala rotante che dovrebbero entrare in servizio nella seconda metà del decennio. Se gli Stati Uniti sono abituati a un certo interesse internazionale nei loro programmi di equipaggiamento per la Difesa, tale reattività è comunque eccezionale per un programma...

Leggi l'articolo

I programmi di difesa europei hanno il giusto ritmo tecnologico?

Mentre le 3 maggiori potenze militari mondiali, Stati Uniti, Cina e Russia, sembrano essere entrate in una nuova corsa agli armamenti tecnologici, le industrie europee rimangono impegnate in programmi il cui calendario sembra fuori passo con il ritmo tecnologico dato da queste superpotenze. Tuttavia, mentre la controprogrammazione può essere un efficace strumento di conquista del mercato, può anche avere conseguenze molto dannose in determinate circostanze, per la sopravvivenza stessa dell'industria europea della difesa. Come analizzare, allora, la strategia europea, le sue origini ei suoi prevedibili effetti a medio e lungo termine? Programmi europei fuori tempo Da quando…

Leggi l'articolo

Con l'Invictus, Bell punta sulla rusticità per vincere il programma FARA

Molto spesso la robustezza è considerata, negli ambienti della difesa industriale come negli eserciti, come una qualità legata al passato, che si oppone al desiderio di innovazioni tecnologiche portato dalla maggior parte dei nuovi programmi di equipaggiamento della difesa. Tuttavia, il costruttore aeronautico Bell, finalista dei programmi FARA e FLRAA per sostituire gli elicotteri da ricognizione e manovra dell'esercito americano, sembra rimettere questo valore al centro della sua argomentazione, in particolare per quanto riguarda il suo Bell 360 "Invictus" mantenuto dal Pentagono contro il Raider-X di Sikorsky nell'ambito del programma FARA. Va detto che l'Invictus rappresenta, in un certo senso, l'antitesi di Raider-X. Il…

Leggi l'articolo

L'esercito americano sceglie Sikorsky Raider-X e Bell 360 Invictus per il programma FARA

L'esercito americano ha annunciato ieri 25 marzo in un comunicato stampa i nomi dei due finalisti del programma Future Attack and Reconnaissance Aircraft, o FARA, destinato a sostituire gli elicotteri da ricognizione OH-58 Kiowa Warrior e parte degli elicotteri d'attacco AH.-64 Apache. Quanto al programma FLRAA (Future Long Range Assault Aircraft) destinato a sostituire gli elicotteri da trasporto tattico UH-60 Black Hawk, si tratta delle compagnie Bell con il suo Bell 360 Invictus e Sikorsky, sussidiaria della Lockheed Martin, con il Raider-X, che sono stati selezionati. Le proposte di Boeing, Kareem Aircraft e AVX Aircraft/L3 non sono state accettate. Con questa decisione,...

Leggi l'articolo

In attesa del FARA, l'esercito americano ordina nuovi elicotteri leggeri UH-72 Lakota.

Fonti ufficiali americane ci informano oggi che un contratto da circa 120 milioni di dollari è stato aggiudicato ad Airbus Helicopters USA per la costruzione di 15 nuovi UH-72A Lakota, una versione costruita su licenza dell'elicottero leggero biturbina H145. Questi 15 nuovi velivoli andranno ad aggiungersi ai circa 412 UH-72 Lakota già prodotti a Colombus (Mississippi) per le esigenze dell'esercito americano, che oggi è il principale operatore mondiale di elicotteri della famiglia EC145/H145. Sebbene sia riservato a compiti utilitaristici e quasi mai schierato al di fuori del territorio americano (ad eccezione di alcune esercitazioni MEDEVAC in Germania, in particolare), l'UH-72 è oggi al centro delle capacità...

Leggi l'articolo

Boeing svela una proposta promettente per il concorso FARA

Boeing è stata l'ultima delle 5 società autorizzate a concorrere per la selezione iniziale del programma FARA, per Future Attack and Reconnaissance Aircraft, a non averne presentato ufficialmente il concept. È stato attraverso un video e una sezione sul sito Boeing che questa presentazione pubblica è stata effettuata martedì 3 marzo. Senza grandi sorprese rispetto alle nostre precedenti deduzioni, Boeing si posiziona in un segmento intermedio tra l'Invictus 360 di Bell e il Raider-X di Sikorsky, con un'offerta che punta ad essere attraente, dal punto di vista tecnologico, ma anche dal punto di vista punto di vista di bilancio. Iniziamo presentando ciò che l'azienda...

Leggi l'articolo

Il futuro elicottero americano da ricognizione e attacco è tra questi 5 modelli

Nel 1982, nel bel mezzo della Guerra Fredda, il Pentagono decise di lanciare il progetto di un nuovo elicottero da ricognizione e attacco leggero destinato a sostituire l'OH-58 Kiowa dell'esercito americano, ma anche AH-1 Cobra Bodies dei Marines, e il numero di UH-1 Huey armati, equipaggiando i 3 eserciti. Questo era il programma Comanche RAH-66 affidato a Boeing e Sikorsky. Inizialmente progettato per essere prodotto in 6000 copie, questo dispositivo rivoluzionario e furtivo ha visto il suo obiettivo ridursi a un rivolo con il crollo del blocco sovietico, per puntare finalmente a sole 600 copie all'inizio del 2000. Ritardi, impasse tecnologici e ambizioni finalmente eccessive avevo…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE