Il successore del missile antinave Harpoon sarà ipersonico

Entrato in servizio nel 1977, il missile antinave AGM-184 Harpoon è stato prodotto in più di 7500 unità da MacDonnel Douglas e poi da Boeing Defense, e utilizzato da più di trenta marine e forze aeree di tutto il mondo, senza mai cedere in questo campo di i famosi missili della famiglia Exocet progettati da NordAviation/Aerospatiale ed entrati in servizio nel 1975. Questi due missili non solo condividevano prestazioni e profili di volo simili, ma hanno anche in comune una straordinaria longevità, poiché sia ​​il missile americano che quello francese continuano ad essere prodotto ed esportato quasi 50 anni dopo la loro entrata in servizio. Tuttavia, per...

Leggi l'articolo

L'isola di Taiwan dovrà trasformarsi in una fortezza?

Durante la seconda guerra mondiale, l'isola di Malta, sotto mandato britannico, fu trasformata in una fortezza difensiva che permise alla Gran Bretagna di ostacolare le ambizioni dell'asse in Nord Africa, giocando un ruolo preponderante nel crollo finale dell'Italia fascista e della Germania nazista , a corto di materie prime, in particolare di carburante. L'isola era così rafforzata che l'operazione di invasione di Herkules, prevista per novembre 1942, e che doveva mobilitare più di 60.000 uomini, 1600 veicoli e quasi 600 aerei da combattimento, fu annullata di fronte a circa 26.000 difensori dell'isola, a una dozzina carri armati e da 60 a 80 Spitfire e...

Leggi l'articolo

Nuovi ordini di armi per Algeria, Marocco e Tunisia

In Nord Africa, gli ultimi quindici anni hanno visto le forze armate algerine e marocchine modernizzarsi in profondità. Se l'equilibrio delle forze tra i due paesi vicini non si è particolarmente evoluto tra i due paesi, le loro forze terrestri, aeree e navali sono ora dotate di attrezzature moderne ed efficienti. Poiché le potenze europee hanno sperimentato contemporaneamente una riduzione dei loro mezzi e manodopera, il Marocco e soprattutto l'Algeria hanno visto per contrasto crescere la loro importanza strategica nella regione mediterranea. Da diversi anni, tuttavia, la corsa agli armamenti tra i due paesi sembra essersi stabilizzata. I grandi contratti si susseguono...

Leggi l'articolo

La Marina degli Stati Uniti per potenziare significativamente le capacità di sciopero anti-nave

Le previsioni di budget del Pentagono per l'anno fiscale 2021 dovrebbero continuare a essere scritte per qualche tempo. Come ogni anno, il Pentagono pubblica infatti un documento che elenca il modo in cui intende spendere il – gigantesco – budget per la difesa americana nel prossimo anno fiscale. Ciò implica quindi fare ordini, ma anche sacrificare alcuni programmi per rimanere nel budget stabilito dalle autorità civili del Paese. Contrariamente a quanto accade in molte altre nazioni, però, il Congresso americano può decidere di modificare, talvolta in modo sostanziale, le linee di spesa previste dai militari, al fine di salvare certi...

Leggi l'articolo

Le nuove armi Poseidon P-8A potrebbero renderlo un bombardiere

In una richiesta di informazioni all'industria pubblicata sul nuovo Federal Procurement Center online, l'Air Systems Command (NAVAIR) della Marina degli Stati Uniti ha divulgato alcuni dei suoi piani per espandere le capacità operative della sua flotta di velivoli da pattugliamento marittimo P-8A Poseidon. Ciò passerebbe infatti attraverso l'integrazione di nuove armi sul Poseidone. Questi armamenti estenderebbero notevolmente le sue capacità militari, al punto da renderlo un vero e proprio bombardiere regionale, mentre lo renderebbero più che mai formidabile per il combattimento navale sull'acqua e sott'acqua. Il dibattito sull'estensione dello spettro operativo dei P-8A infuria da anni in...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE