KAI presenta un modello promettente della versione navale del suo caccia KF-21 Boramae

Mentre tutto faceva credere qualche settimana fa che Seoul avesse abbandonato l'idea di acquisire una portaerei, le dichiarazioni del capo di stato maggiore sudcoreano, il generale Kim Seung-kyum, lo scorso 19 settembre, hanno dato nuovo slancio a questa ambizione. Non solo il programma non è stato abbandonato, ma Seoul starebbe ora valutando l'acquisizione di una nave più imponente, nell'ordine delle 60.000 tonnellate, con la possibilità di affidarsi a un partner straniero per la realizzazione della costruzione. Inoltre, laddove il CVX iniziale doveva implementare 16 F-35B americani, la nuova nave sudcoreana potrebbe, da parte sua, trasportare una versione navale del nuovo ...

Leggi l'articolo

La futura portaerei sudcoreana potrebbe essere molto più grande del previsto e dotata di catapulte

Il minimo che possiamo dire è che il programma della portaerei sudcoreana non manca di colpi di scena. Nell'ottobre 2019, il capo di stato maggiore sudcoreano, il generale Park Han-ki, ha annunciato che l'amministrazione del presidente Moon Jae-In aveva approvato la costruzione di due portaerei da 30.000 tonnellate in grado di implementare velivoli da combattimento F-35B, un verticale o versione corta di decollo e atterraggio del famoso velivolo Lockheed-Martin, utilizzato in particolare dal Corpo dei Marines americani ma anche dalla Royal Air Force, dalle forze di autodifesa aerea giapponesi e dall'aeronautica navale italiana. Un anno dopo, nel 2020, non si parlava più di 2 portaerei…

Leggi l'articolo

La Corea del Sud lancia lo sviluppo della famiglia di droni da combattimento stealth

A lungo ampiamente dipendente dall'equipaggiamento militare occidentale, in particolare americano e tedesco, la Corea del Sud si è impegnata, una ventina di anni fa, a sviluppare rapidamente e con grandi ambizioni la propria industria della difesa. Negli ultimi anni Seoul ha raccolto gli allori dei suoi investimenti, non solo aumentando in modo spettacolare la propria autonomia strategica con lo sviluppo di nuovi equipaggiamenti ad alte prestazioni come i cacciatorpediniere classe Seijong le Grand, i sottomarini Dosan Anh Changho o i sistemi di artiglieria K9, ma anche moltiplicando i successi sulla scena internazionale, tuttavia molto competitiva, di cui rappresenta il recente super contratto firmato con Varsavia...

Leggi l'articolo

Avvicinandosi al suo primo volo, il KF-21 Boramae della Corea del Sud potrebbe rivelarsi l'antitesi di successo dei programmi di caccia occidentali

Con oltre 550 aerei da combattimento nel suo inventario, l'aviazione sudcoreana è al 7° posto tra le forze aeree mondiali secondo questo criterio, cedendo il sesto posto al suo vicino settentrionale di poche decine di aerei. Tuttavia, e come la Corea del Nord, il Pakistan o l'India che la precedono, la Corea del Sud allinea ancora un gran numero di aerei di vecchia generazione, inclusi 156 F-5 Tiger II e 69 F4 Phantom II. Di fronte all'aggravarsi delle tensioni internazionali, ma anche al rafforzamento delle capacità di attacco nucleare del suo vicino e nemico ereditario da quando...

Leggi l'articolo

Taiwan sta inoltre sviluppando un nuovo caccia ispirato all'F-35 americano

Che ti piaccia o meno il caccia stealth F-35 Lighting II della Lockheed Martin, è chiaro che l'aereo americano ha ispirato molti programmi in tutto il mondo da quando è entrato in servizio. Conoscevamo già il programma K-FX sudcoreano con il KF-21 Boramae presentato lo scorso anno, il programma turco TF-X che oggi incontra grosse difficoltà a seguito delle sanzioni occidentali, o anche il FX giapponese, che oggi sembra avvicinarsi alla tempesta britannica. Al di là della sfera occidentale, non c'è dubbio che il Lighting II abbia ispirato il futuro J-35 cinese che equipaggerà le portaerei di Pechino, mentre il programma...

Leggi l'articolo

Il nuovo Boramae KF-21 della Corea del Sud è un combattente congiunto di successo?

Solo dodici anni dopo aver effettuato la prima analisi del rischio, e meno di due anni dopo aver iniziato il suo assemblaggio, il primo prototipo del programma di velivolo da combattimento sudcoreano KF-21, precedentemente designato programma KFX e battezzato ufficialmente Bomamae (falco) durante questo cerimonia, è stata presentata ufficialmente venerdì a Seoul davanti a una delegazione di oltre 250 funzionari sudcoreani e stranieri. Va detto che tutto in questo programma è eccezionale, almeno finora. Mentre solo 30 anni fa, l'industria aeronautica sudcoreana era ancora appena agli inizi, è riuscita a svilupparsi in poco più di...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud svilupperà il proprio trasporto marittimo e velivoli di pattuglia

Secondo l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, citando il vicepresidente esecutivo di KAI, il produttore di aeromobili sudcoreano ha ottenuto da DAPA, l'agenzia di sviluppo del programma di armamento del Paese, il via libera per sviluppare un programma di velivoli da trasporto medio in sostituzione della maggior parte dei C-130 e C-235 in servizio con le forze aeree e navali del Paese, per missioni di trasporto, ma anche per pattugliamento marittimo. Il calendario, la dotazione di budget e le prestazioni del dispositivo in questione non sono stati ancora comunicati, ma KAI ha annunciato lo scorso anno che un progetto del genere richiederebbe 7 anni di lavoro e 2,7 miliardi di dollari per...

Leggi l'articolo

Giappone, Corea del Sud e Turchia conquisteranno il mercato dei caccia medi 5G?

Dalla fine della seconda guerra mondiale, 3 paesi hanno tradizionalmente condiviso il mercato dei caccia leggeri in Occidente: Gran Bretagna (Vampire, Gnat, Harrier), Francia (Mystère IV, Mirage III/F1/2000, Superstandard) e Stati Uniti (F86 Sabre, F104 Starfighter, F16). Sorprendentemente, da quasi 30 anni, Gran Bretagna e Francia sembrano essersi definitivamente rivolte al mercato dei caccia medi e pesanti, con Tornado, Typhoon e Tempest da una parte, Rafale e SCAF dall'altra. Lo stesso vale quando negli Stati Uniti, che si accontentano di modernizzare la piattaforma F16 che tuttavia continua a balzare ai vertici delle vendite nel...

Leggi l'articolo

Portaerei, sistemi antimissili, aerei da combattimento: Seoul svela le sue ambizioni per il prossimo decennio

A differenza degli europei, la Corea del Sud non ha mai trascurato i suoi investimenti nella difesa, anche nel periodo successivo al crollo del blocco sovietico e caratterizzato da un riavvicinamento tra Occidente e Cina. C'è da dire che con un vicino come la Corea del Nord accusato di aver sviluppato un programma nucleare militare già nel 1989, Seoul, anche nel raggio dell'artiglieria nordcoreana, non ha mai conosciuto davvero un periodo di calma, per approfittare dei “Benefits of Peace” caro ai leader europei negli anni '90 e 2000. E infatti, la Corea del Sud oggi ha una forza armata di...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE