Israele dispiegherà presto il sistema di sorveglianza radar degli aerostati

Se i radar di sorveglianza a terra sono efficaci contro velivoli e missili operanti a media e alta quota, la situazione è ben diversa nei confronti di velivoli e missili da crociera che si avvicinano al suolo, in modo da sfruttare appieno il mascheramento del terreno o anche la rotondità della terra, per ridurre il tempo di reazione dell'avversario e quindi la sua capacità di intercettare. Per fronteggiare queste minacce è fondamentale posizionare un radar in quota, in grado di osservare il terreno senza subirne gli effetti. Diversi sistemi, come Hawkeye e Sentry, i famosi Awac di...

Leggi l'articolo

L'esercito americano preferisce Dynetics all'Iron Dome di Israele per la difesa aerea ravvicinata

Dopo le dimostrazioni di forza ed efficienza fatte dai sistemi Iron Dome per proteggere le città israeliane dai razzi di Hamas in questi mesi, si potrebbe ragionevolmente pensare che l'offerta congiunta di Rafael e Raytheon sarebbe stata preferita dall'esercito americano a quella dell'americana Dynetics per fornire una stretta protezione antiaerea dei siti dell'esercito americano come parte del programma Indirect Fire Protection Capacity, o IFPC. Tuttavia, è l'Enduring Shield di quest'ultimo, che utilizza il costoso missile AIM-9X Sidewinder a $ 0,5 milioni per unità, che è stato scelto a scapito dell'Iron Dome e del suo missile Tamir a $ 190.000. $,...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud investirà 2,5 miliardi di dollari per sviluppare la propria "Iron Dome"

Situata a soli 35 km dal confine nordcoreano, la protezione di Seoul, la capitale della Corea del Sud, e dei suoi 10 milioni di abitanti, è sempre stata un grattacapo e una grande sfida per i pianificatori militari del Sud. -Coreani, e tanto più da allora ora è nel raggio diretto dei moderni sistemi di artiglieria come il nuovo cannone nordcoreano M-152 da 2018 mm la cui portata stimata raggiungerebbe i 40 km. Fino ad ora, il paese si era affidato a uno scudo antimissilistico Patriot e alla sua potente forza aerea per neutralizzare questa minaccia, ma i recenti sviluppi tecnologici stanno ora costringendo i pianificatori a implementare...

Leggi l'articolo

L'esercito americano metterà alla prova l'Iron Dome per proteggere la sua infrastruttura vulnerabile

Una delle principali lezioni della guerra che ha contrapposto le forze azere contro le forze armene nel Nagorno-Karabakh nel 2020 è stata la grande vulnerabilità dei siti di supporto delle forze, come aree logistiche, posti di comando e fortificazioni, di fronte ai moderni sistemi di artiglieria accoppiati con droni da ricognizione. E se le difese antiaeree armene sono riuscite a tenere a distanza i combattenti azeri, sono rimasti in gran parte inattivi di fronte ai piccoli droni da ricognizione che dirigevano il fuoco dell'artiglieria nemica. Al di là di questo esempio, l'aumento della portata e della precisione dei sistemi di artiglieria moderni e futuri, siano essi artiglieria...

Leggi l'articolo

La potenza di fuoco della nuova corvetta israeliana Saar 6 non è seconda a nessuno

La marina israeliana non è mai stata una priorità per lo stato maggiore dello stato ebraico. Oggi la sua flotta offshore è limitata a 3 corvette da 1000 tonnellate Sa'ar 5 acquisite dagli Stati Uniti più di 26 anni fa, e soprattutto 6 sottomarini Dolphin e Dolphin 2, versioni ampliate del Type 209 della tedesca HDW, acquisiti in due lotti, uno nel 1999 (3 Delfini) e l'altro tra il 2012 e il 2019 (3 ​​Delfini 2). Tel-Aviv si fidava infatti della sua forza aerea, delle sue batterie costiere e della sua flotta di motovedette missilistiche per proteggere l'accesso ai suoi porti, che altrimenti erano lontani dall'essere potenzialmente minacciati da...

Leggi l'articolo

Portaerei, sistemi antimissili, aerei da combattimento: Seoul svela le sue ambizioni per il prossimo decennio

A differenza degli europei, la Corea del Sud non ha mai trascurato i suoi investimenti nella difesa, anche nel periodo successivo al crollo del blocco sovietico e caratterizzato da un riavvicinamento tra Occidente e Cina. C'è da dire che con un vicino come la Corea del Nord accusato di aver sviluppato un programma nucleare militare già nel 1989, Seoul, anche nel raggio dell'artiglieria nordcoreana, non ha mai conosciuto davvero un periodo di calma, per approfittare dei “Benefits of Peace” caro ai leader europei negli anni '90 e 2000. E infatti, la Corea del Sud oggi ha una forza armata di...

Leggi l'articolo

Il Pentagono non vuole ulteriori sistemi israeliani di Iron Dome

Secondo la stampa israeliana, il Pentagono ha rinunciato all'acquisizione di ulteriori sistemi Iron Dome per rafforzare le sue capacità di protezione ravvicinata, a causa dell'incompatibilità del sistema israeliano con la rete di difesa antiaerea utilizzata dall'esercito americano. Secondo il generale Mike Murray, comandante del Future Command dell'esercito americano, le analisi avrebbero evidenziato diversi problemi, in particolare in termini di cybersecurity, e soprattutto in termini di interoperabilità con gli altri sistemi di difesa utilizzati, ed in particolare con quelli articolati sistemi Patriota. Questo annuncio non rimette in discussione l'acquisizione delle prime due batterie annunciata nel 2019, che ancora oggi sono attese dall'esercito americano come soluzione...

Leggi l'articolo

Il dispositivo laser israeliano Drone Dome meno rivoluzionario di quanto sembri

All'inizio di gennaio le autorità militari israeliane avevano pubblicato sui social network un video che mostrava un dispositivo di protezione antiaerea e antimissilistico basato su energia laser che prefigurava un notevole salto tecnologico. Ma il video pubblicato ieri da Rafael riguardante il suo sistema chiamato "Drone Dome", suggerisce prestazioni molto meno spettacolari, e un uso tattico più limitato. Allora, la montagna ha partorito un topo? Il video presentato ieri da Rafael, una delle principali compagnie di difesa israeliane, mostra un dispositivo di rilevamento, tracciamento e ingaggio per droni leggeri a bordo di un veicolo blindato e che utilizza un raggio laser per distruggere i suoi bersagli....

Leggi l'articolo

Israele avrà un nuovo sistema antimissile laser aereo dal 2021!

L'industria della difesa israeliana fino ad allora aveva comunicato poco sulle armi a energia diretta, come i laser. Ma sembra che stia per tappare tutti i giocatori in questo campo. Il Ministero della Difesa del Paese, infatti, ha annunciato che stava sviluppando un sistema laser aereo e terrestre, che sarebbe in grado, dalla metà del 2021, di proteggere i confini del Paese dal lancio di missili e missili da Gaza, dal Libano o dalla Siria, ma anche per proteggere gli aerei e i veicoli corazzati operanti sul suo territorio e in prossimità del fuoco missilistico che li prende di mira. Il…

Leggi l'articolo

Il sistema IRON DOME è stato superato dal massiccio attacco di Hamas?

Il sistema di difesa aerea IRON DOME, che protegge le infrastrutture e le città israeliane dagli attacchi aerei, compresi gli attacchi missilistici, è stato danneggiato dalla massiccia offensiva di Hamas il 4 maggio 2019, quando 690 razzi sono stati lanciati contro obiettivi israeliani in 48 ore. Secondo i dati forniti, solo 240 dei razzi sono stati effettivamente intercettati dal sistema, ovvero un tasso di intercettazione di “solo” il 35%, ben al di sotto delle prestazioni annunciate dal sistema. Tuttavia, 3 parametri devono essere presi in considerazione per valutare le reali prestazioni del sistema israeliano: il sistema è progettato per dare priorità agli obiettivi e...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE