L'India aumenterà il suo budget per la difesa del 13% nel 2023-2024

Se l'aggressione russa contro l'Ucraina ha provocato l'annuncio di numerosi incrementi dei bilanci della difesa dei Paesi europei, anche altri teatri del mondo sono oggetto di intense tensioni, che portano i governi ad aumentare sensibilmente i rispettivi sforzi di difesa. È il caso del Pacifico occidentale, mentre la Corea del Sud, il Giappone e Taiwan sono impegnati in una dinamica volta ad aumentare massicciamente i loro investimenti in difesa a lungo termine per controllare la minaccia rappresentata dalle strategie convenzionali degli eserciti cinese e nordcoreano. Questo è anche il caso dell'India, che deve contemporaneamente tenere sotto controllo il potere...

Leggi l'articolo

I carri armati sudcoreani prevarranno negli eserciti europei?

Dopo un'approfondita consultazione con la Francia e il gruppo Nexter, le autorità danesi hanno annunciato il 19 gennaio che avrebbero trasferito l'intera loro flotta di cannoni motorizzati CAESAR, ovvero 19 sistemi 8×8 più pesanti e meglio corazzati rispetto ai modelli in servizio all'interno dell'Esercito come così come in Ucraina, al fine di rafforzare le capacità difensive di Kiev. Questo annuncio, giustamente accolto dagli eserciti ucraini, viste le prestazioni del sistema, fa parte di una dinamica senza precedenti dei paesi europei a sostegno del loro alleato, la Svezia che ha promesso 50 veicoli da combattimento di fanteria CV90 e un numero...

Leggi l'articolo

La Polonia è il cavallo di Troia dell'industria della difesa sudcoreana in Europa?

Dopo aver cercato di sedurre diversi paesi europei e gli Stati Uniti per sviluppare l'industria della difesa polacca senza molto successo, Varsavia si è trasformata, nel settembre 2020, in uno dei paesi emergenti più dinamici di Basi tecnologiche industriali di difesa (BITD) in ultimi anni, Corea del Sud. Inizialmente spettava al Ministero della Difesa polacco trovare un'alternativa meno costosa e suscettibile di essere consegnata più rapidamente rispetto ai 250 carri armati M1A2 Abrams ordinati pochi mesi prima per sostituire altrettanti carri armati T-72 ereditati dall'era sovietica. inviato in Ucraina. In questa zona, il carro armato K2 Black Panther...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud è una minaccia per l'industria europea della difesa?

Negli ultimi anni, un nuovo attore è apparso sulla scena internazionale delle esportazioni di armi. Mentre la Corea del Sud ha esportato meno di 1 miliardo di dollari in attrezzature all'inizio degli anni 2010, nel 2021 ha registrato più di 10 miliardi di dollari di ordini e il 2022 sembra ancora più promettente, in particolare con una serie di importanti contratti con la Polonia, ma anche altri successi in Asia, Africa, Medio Oriente ed Europa. Il fatto è che oggi l'industria della difesa sudcoreana è diventata un partner forte, sia nella sfera occidentale, anche contro gli Stati Uniti e gli europei, sia...

Leggi l'articolo

La Finlandia formalizza l'ordine per ulteriori 38 cannoni semoventi K9 Thunder sudcoreani

Con più di 850 sistemi di artiglieria in servizio, l'esercito finlandese è senza dubbio quello che, in Europa, ha la più impressionante densità di potenza di fuoco. Tuttavia, la maggior parte di questi sistemi, come il cannone H63 da 122 mm e il cannone H83 da 155 mm, sono sistemi trainati, noti per essere particolarmente vulnerabili su un moderno campo di battaglia. Basta notare le perdite comparative degli M777 trainati americani in Ucraina, rispetto a sistemi semoventi come il Caesar o il Pzh2000 per esserne convinti. Inoltre, 3 quarti di questa artiglieria erano ancora composti, a metà degli anni 2010, da sistemi acquisiti...

Leggi l'articolo

La Polonia ordina 300 lanciarazzi multipli sudcoreani K239 Chunmoo per formare la forza di terra più formidabile d'Europa

Nel 2020, Varsavia ha avviato negoziati avanzati con la Corea del Sud, inizialmente per valutare la possibilità di acquisire il nuovo carro armato principale K2 Black Panther di Hyundai Rotem per sostituire i suoi vecchi PT-91, poiché la Germania e la Francia avevano rifiutato alla Polonia di aderire al programma MGCS, a almeno durante la sua fase iniziale di progettazione. Ovviamente queste trattative sono state più che fruttuose, poiché da qualche mese non smettono di arrivare gli annunci ufficiali di importanti contratti tra Varsavia e Seoul. Così, nel luglio di quest'anno, le autorità polacche hanno annunciato l'ordine di 180 carri armati...

Leggi l'articolo

Polonia e Corea del Sud uniscono le forze a lungo termine per un'ambiziosa cooperazione nel settore della difesa industriale

1000 carri armati pesanti, 672 cannoni semoventi, almeno 50 aerei da combattimento e diverse centinaia di lanciarazzi multipli... Sono le cifre straordinarie che circondano la partnership di difesa che Polonia e Corea del Sud stanno per firmare, per fare della Corea del Sud uno dei paesi del mondo leader nel mercato dei veicoli blindati e la Polonia il pilastro europeo della produzione di questo tipo di veicoli negli anni a venire. Infatti, al di là dello spettacolare rafforzamento delle capacità degli eserciti polacchi, che allineeranno alla fine del decennio 1500 moderni carri armati, altrettanti veicoli da combattimento di fanteria, 1200...

Leggi l'articolo

La Polonia ordinerà 180 carri armati K2, 670 cannoni K9 e 48 caccia FA-50 dalla Corea del Sud

Dall'inizio dell'attacco russo in Ucraina, Germania, Gran Bretagna e Francia sono in competizione tra loro in termini di dichiarazioni e progetti per dotarsi della più grande forza armata convenzionale europea, del miglior esercito o del miglior marine. Ma in effetti, nel febbraio 2022, la più grande forza di terra convenzionale in Europa non era né francese, né britannica o tedesca, ma polacca. In effetti, Varsavia stava allora schierando 750 carri armati da combattimento Leopard 2A4, PT-91 e T-72, oltre a 1500 veicoli da combattimento di fanteria BWP-1 e KTO Rosomak, quasi 500 cannoni semoventi Krab, Dana, Godzik e Rak, nonché come vicino...

Leggi l'articolo

L'Egitto acquisirà 200 cannoni semoventi corazzati K9 sudcoreani per 1,7 miliardi di dollari

L'Egitto oggi ha, senza dubbio, la forza armata più potente dell'Africa e del Medio Oriente, con una forza aerea di 360 aerei da combattimento, una flotta di 8 sottomarini, 20 fregate e corvette e 2 portaelicotteri, e una forza di terra che schiera più di 2000 carri armati pesanti e 3500 veicoli da combattimento di fanteria e veicoli corazzati. Ispirato alle dottrine sovietiche e americane, quest'ultimo schiera anche un'artiglieria potente e moderna, con più di 600 lanciarazzi multipli semoventi e mille sistemi di artiglieria semoventi corazzati, più della metà dei quali sono M109 americani. Per molti…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE