La Germania vuole una difesa antiaerea europea integrata, ma senza la Francia...

È passato molto tempo da quando Emmanuel Macron e Angela Merkel hanno ripetuto più e più volte i vantaggi della cooperazione franco-tedesca per costruire "l'Europa della Difesa", e che tutti i soggetti sono stati considerati nello spettro di questa cooperazione, anche quando era né adatto né efficace. Oggi, la maggior parte dei programmi di co-sviluppo dell'equipaggiamento di difesa franco-tedesco, come SCAF, MGCS, MAWS o CIFS, sono fermi o gravemente ostacolati, quando non vengono abbandonati puramente e semplicemente come Tiger III dalla parte tedesca. Quello che potrebbe apparire come l'emergere di differenze tecniche che ostacolano il progresso di questi programmi industriali, potrebbe in realtà essere...

Leggi l'articolo

Super-Rafale, Mirage NG: la Francia deve studiare un'alternativa a medio termine allo SCAF

Dire che il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione SCAF, che riunisce Francia, Germania e Spagna, è oggi in discesa sarebbe un eufemismo. Dopo diversi episodi di tensione sulla condivisione industriale tra Parigi, Berlino e Madrid, il programma è ora sospeso di fronte all'impossibile accordo che Germania e Airbus Defence & Space stanno cercando di far accettare a Parigi e Dassault Aviation, e che obbligherebbe il gruppo aeronautico francese di condividere il pilotaggio del primo pilastro relativo alla progettazione del Next Generation Fighter, o NGF, con la sua controparte tedesca. Da diverse settimane ormai la situazione è totalmente congelata, Eric Trappier,...

Leggi l'articolo

La Germania è pronta a tutto per preservare il gas russo?

Nelle ultime settimane, le tensioni tra Mosca e Kiev hanno nuovamente superato non uno, ma diversi livelli. Non solo gli eserciti russi continuano ad accumulare truppe considerevoli ai confini dell'Ucraina, di fronte al Donbass o in Crimea, ma la propaganda interna russa è diventata molto attiva nel presentare l'Ucraina all'opinione pubblica russa, ma anche la NATO, come aggressore e persino gli istigatori delle attuali tensioni. Inoltre, Mosca ha ora strumentalizzato la Bielorussia del dittatore Lukashenko, non solo sfruttando le ondate di migranti dall'Iraq e dalla Siria contro la Polonia e gli Stati baltici, ma anche crescendo artificialmente...

Leggi l'articolo

Il programma SCAF sopravviverà alla partenza di Angela Merkel?

Dal suo annuncio a pochi mesi dall'elezione di Emmanuel Macron a Presidente della Repubblica francese nel 2017, il programma Future Air Combat System, o SCAF, ha incontrato molti ostacoli, al punto da essere già due volte sull'orlo della rottura. In questione, profonde divergenze e ambizioni contraddittorie tra le aspettative francesi, tedesche e spagnole, e soprattutto una flagrante sfiducia tra i 3 attori del programma, e soprattutto tra Francia e Germania. E le dichiarazioni del ministero della Difesa tedesco riportate dal sito del quotidiano Der Spiegel sono lontane dal chiarire questo quadro...

Leggi l'articolo

Non sorprende che Berlino si stia avvicinando all'acquisizione dell'americano P8A Poseidon

Interpellato da un parlamentare in merito alla sostituzione del pattugliatore marittimo P3 Orion ancora in servizio presso le forze tedesche, il rappresentante del ministero della Difesa presso il Bundestag, Thomas Silberhorn, ha dichiarato che il ministero non ha tenuto in considerazione l'offerta francese relativa ad un provvedimento provvisorio soluzione basata sul prestito di 4 velivoli Atlantique 2 dalla Marina francese come soluzione adattata alle esigenze delle forze armate tedesche in quest'area, mentre l'acquisizione di 5 Boeing P8A Poseidon soddisfa le aspettative operative dello Stato-Maggiore tedesco. Secondo lui, le trattative per l'acquisizione di questi dispositivi, un contratto valutato dal...

Leggi l'articolo

Perché la Germania favorisce la partnership strategica con gli Stati Uniti?

Nelle ultime settimane, le relazioni franco-tedesche attorno ai programmi di cooperazione industriale della difesa hanno iniziato a somigliare allo scenario di una brutta serie sudamericana, con la sua quota di colpi di scena artificiali e dichiarazioni destinate a essere clamorose sotto forma di cliffhanger. Gli ultimi avvenimenti fino ad oggi, l'amara constatazione da parte dei funzionari francesi delle difficoltà incontrate nelle discussioni intorno al programma Tiger 3, con l'obiettivo di una possibile acquisizione di elicotteri AH-64E Apache da parte di Berlino attraverso l'Atlantico, e le profonde divergenze che si oppongono la visione francese della visione tedesca sul programma dei carri armati di nuova generazione MGCS. Sembra che lì…

Leggi l'articolo

La Francia può sviluppare i suoi programmi di difesa senza la Germania?

In questi mesi non passa settimana senza che nuove informazioni mettano in dubbio la volontà della Germania di perseverare nell'ambiziosa cooperazione nei programmi di difesa lanciata 4 anni fa dal presidente Macron e dalla cancelliera Merkel, sull'altare delle tensioni tra Stati Uniti ed europei, in particolare Germania, le conseguenze dell'intransigenza del presidente Trump sui temi della condivisione dello sforzo di difesa. Se negli ultimi due anni le richieste di Berlino potrebbero ancora sembrare legate a una diversa concezione dello sforzo difensivo, la fragorosa uscita dal...

Leggi l'articolo

SCAF, MGCS: Perché la Germania si sta spingendo troppo in là?

Dall'ultimo incontro virtuale tra il presidente francese Emmanuel Macron e il suo omologo tedesco Angela Merkel la scorsa settimana sul tema dei programmi di cooperazione alla difesa tra Francia e Germania, in Francia sembra soffiare vento di panico, sia sul versante industriale che su quello lato politico. La Cancelliera tedesca ha infatti, in occasione di questo incontro, indicato di voler rinegoziare ancora una volta la distribuzione industriale attorno al programma di Air Combat System of the Future SCAF che riunisce Francia, Germania e Spagna. Più precisamente, ora vuole che l'industria tedesca sviluppi anche uno dei prototipi del...

Leggi l'articolo

La Germania sta decisamente voltando le spalle all'autonomia strategica europea

Appena arrivato all'Eliseo, il presidente Macron si è impegnato a lanciare, con la Germania di Angela Merkel, diversi importanti programmi di equipaggiamento per la difesa, in una dinamica fino ad ora sconosciuta. A sua volta, è stato il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione SCAF (Future Air Combat System), quindi il programma di carri armati da combattimento MGCS (Main Ground Combat System), seguito dal programma del sistema di artiglieria CIFS (Common Indirect Fire System) e molto recentemente , il programma di velivoli da pattugliamento marittimo MAWS (Maritime Airborne Warfare System).

Leggi l'articolo

L'Unione europea cederà alle richieste americane per la PESCO?

Proposti inizialmente nel 2017 dalla Commissione Europea, la Cooperazione Strutturata Permanente, o PESCO, e il Fondo Europeo per la Difesa, o EDF, sono stati istituiti nel 2018 dalle autorità europee. Il loro obiettivo era sostenere la competitività e la cooperazione all'interno dell'Unione Europea per quanto riguarda i programmi di difesa industriale, in modo da evitare la duplicazione di inutili spese di R&S o concorrenza fratricida, come abbiamo potuto constatare in tanti in questi ultimi anni. Ma per gli Stati Uniti, come per la NATO, queste due iniziative, e in particolare l'EDF con un budget di 13 miliardi di euro di investimenti tra il 2021 e il 2027, è...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE