Qual è il nuovo sistema di controllo delle mine future della Marina francese?

Durante la Guerra Fredda, le marine occidentali avevano un'impressionante capacità di contromisure navali contro le mine, segnata in particolare dal prolifico programma Tripartite Minehunter che permise a Francia, Belgio e Paesi Bassi di equipaggiare 35 navi ad alta tecnologia particolarmente performanti entrate in servizio tra il 1981 e il 1990. Nel 2010, come parte degli accordi di Lancaster House, Francia e Gran Bretagna si sono impegnate a progettare congiuntamente il programma Maritime Mine Counter Measures, o MMCM, al fine di sviluppare nuove capacità di contromisure per le mine subacquee entro il 2030. In Francia, questo programma è stato designato di…

Leggi l'articolo

Il drone autonomo Skyborg della US Air Force fa il suo primo volo

Il primo drone equipaggiato con lo Skyborg Autonomy Core System della US Air Force ha effettuato il suo primo volo il 29 aprile presso la Tindal Air Force Base in Florida. Per l'occasione è stato il drone UTAP-22 della ditta Kratos ad essere equipaggiato con lo Skyborg ad assicurare le funzioni di pilotaggio, navigazione e controllo del dispositivo, senza che un pilota fosse al comando di via remota, così come il caso oggi per i droni da combattimento come il Predator o il Reaper. Il volo, della durata di 2 ore e 10 minuti, ha permesso di validare le principali funzioni del sistema Skyborg, ovvero controllare…

Leggi l'articolo

Droni militari ed etica: vero dibattito o finzione?

Da quando sono entrati in servizio una ventina di anni fa, i droni hanno fatto regolarmente notizia, in particolare in un'area in cui lo sviluppo dei sistemi di combattimento è poco previsto, ovvero l'etica. Alimentati da una cultura popolare ricca di riferimenti cinematografici e letterari, molti personaggi politici, ma anche scienziati, soldati e filosofi, hanno colto il dibattito nel tentativo di comprendere e controllare l'evoluzione di questi nuovi sistemi e prevenire la comparsa del famoso " robot assassini". Questo dibattito, sullo sfondo di valori etici ma anche di paure molto reali del combattimento in fuga automatizzato, ha basi e obiettivi...

Leggi l'articolo

Come sarà la guerra nel 2035?

Dalla fine della seconda guerra mondiale, gli sviluppi sul campo di battaglia hanno seguito soprattutto una dinamica incrementale, con veicoli corazzati sempre più potenti e meglio protetti, velivoli sempre più veloci e precisi e navi sempre meglio armate. Ma fondamentalmente, la condotta delle operazioni rimane in gran parte modellata su quella prevalente negli anni '50 e '60, con maggiore precisione e comunicazioni più efficaci. Ma oggi una nuova forma di guerra, molto più dinamica, elettronica e...

Leggi l'articolo

Per rispondere alla Cina, la US Navy modificherà profondamente la struttura della sua flotta

Dopo 8 mesi di attesa, la prossima settimana il nuovo piano di costruzione navale della US Navy sarà presentato al Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Mark Esper. Non si tratterà di uno ma di tre piani, per rispondere al meglio agli arbitrati politici e di bilancio che si andranno a svolgere. Senza che la natura e la composizione dei piani sia stata divulgata, sembra tuttavia che siano tutti basati sullo stesso paradigma, ovvero l'aumento del volume della flotta attraverso un maggiore utilizzo dell'automazione e dei droni navali. Per Mark Esper, e ovviamente ora per il Pentagono, la US Navy non può più fare affidamento...

Leggi l'articolo

I futuri velivoli da addestramento della Marina statunitense non possono imbarcarsi sulle portaerei americane

Il 14 maggio, la Marina degli Stati Uniti ha emesso una richiesta di informazioni (RFI) per un nuovo aereo a reazione destinato ad addestrare i suoi piloti all'atterraggio della portaerei. Se per il momento si tratta solo di conoscere le offerte messe a disposizione dai produttori, questa RFI segna l'avvio del programma per sostituire il Boeing T-45 Goshawk attualmente utilizzato dalla US Navy. Tuttavia, le richieste della NAVAIR (responsabile della gestione dell'aviazione navale americana) non riguardano un aeromobile navalizzato in grado di salire a bordo di portaerei. Secondo la documentazione ufficiale, la Marina degli Stati Uniti cercherebbe un aereo derivato da un addestratore a reazione esistente in grado di simulare un...

Leggi l'articolo

Con Agility Prime, la US Air Force vuole diventare un attore importante nel campo delle "macchine volanti"

Dal 27 aprile al 1 maggio, l'USAF organizzerà un evento virtuale, a causa dell'epidemia di coronavirus, "Agility Prime", dal nome di un innovativo programma dell'Air Force volto ad acquisire "macchine volanti" e supportare gli industriali americani che desiderano investire in questo settore di attività. Dietro il programma Agility Prime si nascondono in realtà molte novità. Al di là degli aspetti tecnici relativi a tutti i nuovi tipi di aeromobili, le ambizioni dell'USAF sono chiaramente industriali e puntano a sviluppare un centro di eccellenza sul suolo americano per il futuro mercato delle auto volanti, sia in ambito civile che militare. Macchina volante: un sogno che diventa...

Leggi l'articolo

Mentre il Boeing KC-46 accumula difficoltà, Airbus dimostra la capacità di rifornimento automatico dell'A330 MRTT

Ne avevamo già parlato su Meta-Defense: Airbus stava lavorando da qualche anno su un sistema di rifornimento automatico in volo per il suo A330 MRTT, e aveva trovato un cliente di lancio a Singapore. Oggi, il produttore europeo di aeromobili annuncia che il suo sistema di rifornimento automatico aria-aria (A3R) è stato testato con successo durante una campagna di test di volo che ha coinvolto un F-16. I test di volo si sarebbero svolti poche settimane fa sull'Atlantico. Avrebbero coinvolto un aereo cisterna Airbus MRTT dotato del sistema A3R e un aereo da combattimento F-16 dell'aviazione portoghese. La campagna di test avrebbe...

Leggi l'articolo

Boeing continua ad andare avanti sul programma Loyal Wingman in Australia

Boeing Australia ha recentemente fatto due nuovi progressi nel suo programma Loyal Wingman, presentato poco più di un anno fa. A febbraio era stata finalmente assemblata la fusoliera del primo prototipo. Oggi, questo dimostratore in assemblaggio è stato messo per la prima volta sul suo carrello di atterraggio e per la prima volta sono stati alimentati i suoi sistemi interni. Sviluppato con il supporto della Royal Australian Air Force come parte del Programma di sviluppo avanzato, il Loyal Wingman è un drone da compagnia stealth lungo 11,7 m destinato ad accompagnare i raid aerei da combattimento a lungo raggio. Suo…

Leggi l'articolo

US Air Force si prepara a sostituire MQ-9 Reaper con la famiglia di droni di prossima generazione

Insieme al suo predecessore, l'MQ-1 Predator, l'MQ-9 Reaper è il drone americano più iconico degli ultimi vent'anni. Utilizzato dall'USAF e dalla CIA, esportato nel Regno Unito, in Italia e in Francia, questo drone da ricognizione e attacco da solo evoca la natura asimmetrica dei conflitti afghani, iracheni e africani guidati dagli Stati Uniti e dai loro alleati. Tuttavia, dalla metà degli anni 2010, le forze armate americane si sono nuovamente trovate di fronte a minacce ad alta intensità, provenienti dalla Russia o dalla Cina. In un tale contesto, l'MQ-9 Reaper appare come un...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE