JF-17 Block III in Pakistan vs F-21 in India: verso un'opposizione tra combattenti leggeri?

Solo un anno fa, un nuovo confronto militare limitato si è opposto all'India e al Pakistan nella regione del Kashmir. Il 27 febbraio 209 avvennero poi scontri a fuoco tra i cacciabombardieri dei due Paesi. Il Pakistan annuncia quindi che i suoi F-16 e alcuni caccia leggeri JF-17 hanno ingaggiato e distrutto due caccia indiani, mentre New Delhi conferma solo la perdita di uno dei suoi vecchi MiG-21 e la distruzione in cambio di un F-16 pachistano. Se i dettagli effettivi di questo impegno non sono ancora chiari al grande pubblico, emerge comunque che l'Indian Air Force (IAF) come il...

Leggi l'articolo

Gli eserciti francesi si preparano a testare le loro prime armi laser dalle PMI CILAS con sede a Orleans

Nella battaglia attualmente in corso a Idlib, in Siria, le forze turche sembrano imporre un ritmo operativo senza precedenti e un'implacabile superiorità operativa in gran parte legata all'uso intensivo di droni di ogni tipo e formato. Vettori di attacco diretto, rilevatori di bersagli o designatori di artiglieria, droni aerei (UAV) sono ora al centro delle dottrine di combattimento terrestre e aria-terra. Se la Francia lo ha capito bene, progettando di integrare sempre più droni nel sistema di combattimento SCORPION, ha anche potuto misurare la minaccia rappresentata da tali sistemi implementati...

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti scelgono il pod di designazione Sniper per l'ammodernamento del loro Mirage 2000-9

Lockheed Martin ha annunciato ieri di aver venduto un numero sconosciuto di pod di designazione laser Sniper Advanced agli Emirati Arabi Uniti per equipaggiare la flotta Emirati Mirage 2000-9. Già utilizzato sull'F-16E/F Block 60 degli Emirati Arabi Uniti, il pod Sniper dovrebbe integrare il Mirage 2000-9, la versione più avanzata dell'aereo Dassault, come parte del suo programma di modernizzazione. Da parte francese, la notizia deve indubbiamente deludere Thales, che sperava di posizionare la sua nuova navicella con designazione TALIOS sul Mirage 2000-9. In Francia, quest'ultimo deve infatti sostituire il pod DAMOCLES, che ora equipaggia i cacciatori francesi ma...

Leggi l'articolo

L'accuratezza dei missili iraniani si baserebbe sul sistema russo GLONASS

La precisione degli attacchi iraniani alle basi irachene dell'8 gennaio ha sorpreso molti specialisti della questione militare. Secondo il sito israeliano DebkaFile.com, specializzato in intelligence e questioni geopolitiche, questa precisione è stata ottenuta grazie al sistema di geolocalizzazione russo GLONASS, equivalente al sistema GPS americano. Infatti, secondo diversi siti russi citando fonti militari, Teheran avrebbe integrato questo sistema di geolocalizzazione nei suoi missili balistici, dando loro una precisione di circa 10 metri, che corrisponde alle osservazioni fatte sulle foto satellitari dopo l'attacco. . Per ora, i servizi di intelligence sia americani che israeliani non possono...

Leggi l'articolo

Thales e Rheinmetall uniscono le forze per equipaggiare elicotteri tedeschi con i razzi

Durante l'operazione Desert Storm nel 1991, le forze aeree e di terra occidentali hanno scoperto che l'uso di razzi, sia da caccia che da elicotteri, esponeva drammaticamente gli aerei alle difese antiaeree, agli avversari e al fuoco di armi leggere. Infatti, per ottenere una precisione sufficiente, i dispositivi sono stati costretti ad avvicinarsi il più vicino possibile. È così che i giaguari britannici e francesi tornavano dalle missioni letteralmente crivellate di proiettili, che richiedevano riparazioni lunghe e costose. Infatti, i cesti di razzi divennero sempre più rari sotto le ali degli aerei da combattimento e non furono montati sul...

Leggi l'articolo

La sicurezza informatica dei satelliti occidentali potrebbe essere compromessa

Secondo un rapporto del rinomato Think Tank britannico Chatham House, i satelliti utilizzati per scopi di difesa dalle nazioni occidentali dovrebbero essere tutti considerati potenzialmente compromessi nella pianificazione dei sistemi d'arma e delle tecnologie che impiegano questi sistemi. Un rapporto complementare sottolinea anche le vulnerabilità dei sistemi missilistici occidentali, siano essi strategici, di difesa antiaerea o tattici. In questi report, il Think tank elabora una valutazione senza compromessi delle debolezze della guerra informatica che caratterizzano l'uso dei sistemi di comunicazione e localizzazione satellitare che, molto spesso, hanno vocazioni civili e militari miste, quindi...

Leggi l'articolo

Il lanciarazzi Multiple Tornado-S equipaggia una prima brigata russa

Erede dell'Armata Rossa, l'esercito russo ha mantenuto un certo appetito per i sistemi di artiglieria. Non solo ne ha molti di più dei suoi omologhi occidentali, con un sistema di artiglieria mobile per 120 uomini, uno per 500 in media nella NATO, ma sviluppa anche molti sistemi in modo da mantenere un vantaggio permanente sui potenziali avversari. E oggi ha dei vantaggi. Non solo i suoi cannoni semoventi sparano più lontano e con maggiore precisione rispetto alla maggior parte dei sistemi occidentali, ma impiega anche un gran numero di lanciarazzi multipli, con prestazioni notevoli. Il sistema Tornado-S 9M542 si inserisce perfettamente in questo...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Cina ha sviluppato un nuovo materiale resistente al calore per le sue armi ipersoniche

Secondo quanto riferito, gli scienziati cinesi hanno sviluppato un nuovo materiale in grado di resistere a temperature che raggiungono i 3000 gradi Celsius, da utilizzare nella progettazione di sistemi ipersonici cinesi. Secondo l'ingegnere capo del programma, parlando in un servizio trasmesso dal canale televisivo statale Hunan Television, il nuovo materiale consente di resistere all'attrito dell'aria di un cellulare ipersonico in evoluzione tra mach 5 e mach 20. nell'aria . Secondo lui, gli attuali materiali sul mercato possono raggiungere solo una temperatura di 1500 gradi a parità di densità e capacità ingegneristica, limitando notevolmente le prestazioni dei cellulari ipersonici. Tuttavia, è difficile valutare la veridicità...

Leggi l'articolo

Il missile ipersonico Zirkon testato quest'anno da una fregata

Secondo l'agenzia di stampa ufficiale russa Tass, la nuova fregata Admiral Gorshkov del progetto 22350, effettuerà quest'anno il primo lancio navale del nuovo missile ipersonico Zirkon, confermando così che il nuovo missile può essere implementato dai silos verticali destinati al Missile da crociera navale Kalibr o missile anti-nave P800 Onyx. Il nuovo missile, in grado di raggiungere Mach 9 per un raggio di oltre 1000 km, dovrebbe entrare in servizio nei primi anni del 2020, ed equipaggerà navi di superficie offshore come la fregata Gorchkov e Grigorovich, o i cacciatorpediniere Lider. corvette attrezzate per trasportare...

Leggi l'articolo

Il ritorno a favore dell'artiglieria navale

Dall'inizio degli anni '90 e dall'avvento dei missili a guida di precisione, l'artiglieria navale aveva gradualmente perso il suo predominio nella progettazione delle navi da combattimento. Il numero delle stanze era già stato ridotto negli anni precedenti alle loro porzioni minime, fu poi la volta della potenza delle stanze a diminuire. Mentre i pezzi da 5 pollici (127 mm) erano lo standard di riferimento degli anni '80, abbiamo visto la comparsa di calibri più piccoli, come 3 pollici (76 mm) e persino 2 pollici (57 mm), sulle principali unità di combattimento di superficie. In Francia, il...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE