Anche il Canada si rivolge al velivolo da pattugliamento marittimo Boeing P-8A Poseidon

Alcune vittorie si ottengono con dure lotte, altre, meno gloriose ma altrettanto efficaci, per mancanza di avversario. È probabilmente quest'ultimo caso che spiega il successo del velivolo P-8A Maritime Patrol di Boeing negli ultimi anni. Entrato in servizio nel 2013 per sostituire il P-3 Orion della US Navy, il Poseidon da allora si è affermato in altre 7 forze aeree, e non ultime, dall'Australia alla Norvegia, passando per la Germania e persino l'India. Ad oggi sono stati ordinati alla Boeing 131 velivoli, di cui 91 dalla US Navy, mentre più di 90 sono in servizio, per lo più nella US Navy. Egli…

Leggi l'articolo

Queste 7 tecnologie che trasformeranno la guerra entro il 2030

Dall'inizio dell'aggressione russa contro l'Ucraina, molte analisi, anche in questo sito, si sono concentrate sulle diverse lezioni che questi combattimenti ad altissima intensità hanno portato alla luce, come il ruolo ormai indiscutibile del carro armato ma anche dell'artiglieria, della costa o difese antiaeree, e ovviamente droni, per parlare solo della questione tecnologica. E infatti molti eserciti hanno evoluto la loro pianificazione militare negli ultimi mesi proprio per rispondere a queste lezioni. È così che la Polonia ha intrapreso uno sforzo senza precedenti per ricostituire una forza di terra molto potente allineando 6 divisioni,...

Leggi l'articolo

Il futuro Rafale F5 standard può evolversi in un Super Rafale?

Pochi giorni fa, il primo Rafale conforme allo standard F4.1 è stato consegnato al Military Air Expertise Center, o CEAM, presso la base aerea 118 di Mont-de-Marsan. Questo nuovo standard doterà il Rafale di nuove capacità attese, come il mirino del casco, nuove modalità aria-aria e aria-terra del suo sistema di ingaggio, fusione dati estesa e un sistema di autoprotezione SPECTRA completamente modernizzato. . Inoltre, il dispositivo sarà in grado di implementare nuove munizioni come il missile aria-aria a corto e medio raggio MICA NG che promette di essere il migliore della sua categoria, così come lo era il MICA all'inizio del...

Leggi l'articolo

Gli Awacs Early Warning Airplanes hanno ancora un posto nella moderna guerra aerea?

Dalla seconda guerra mondiale, gli eserciti occidentali hanno tratto gran parte della loro potenza di fuoco dalle loro forze aeree. Tuttavia, dalla metà degli anni '50, non era tanto la qualità relativa dei loro caccia e bombardieri contro gli aerei sovietici, quanto la forza della flotta di supporto, che portava la superiorità aerea occidentale. Così, nel 1957, entrò in servizio il velivolo da rifornimento KC-135 Stratotanker che, basato su una cella Boeing 707, consentiva di rifornire in volo prima i bombardieri strategici dell'aeronautica americana, poi la flotta da caccia man mano che i nuovi cacciatori erano equipaggiati con…

Leggi l'articolo

Il primo Su-35se russo dovrebbe arrivare alla fine dell'inverno in Iran

Mentre le industrie della difesa iraniane hanno fatto progressi immensi in alcuni settori negli ultimi anni, come i droni, ma anche i missili baltici e da crociera e i sistemi antiaerei, gli eserciti di Teheran rimangono spesso, a seconda delle zone, scarsamente equipaggiati con attrezzature obsolete ereditate dallo Sha era della fine degli anni 70. Questo è particolarmente vero per le forze aeree che, a parte i caccia cinesi e russi acquisiti negli anni 90, utilizzano velivoli F5, F4 e F-14 di quasi 50 anni. Infatti, l'annuncio fatto dalle autorità iraniane questa domenica attraverso...

Leggi l'articolo

Dopo lo SPIKE, il sistema antiaereo israeliano SPYDER sta per irrompere in Europa

Nel 2004, due gruppi industriali tedeschi della difesa, Rheinmetall Defence Electronics GmbH e DIEHL Munitionssysteme GmbH, hanno unito le forze con l'israeliana RAFAEL Ltd per creare la joint venture EUROSPIKE Gmbh, destinata non solo a produrre i nuovi missili anticarro israeliani SPIKE ordinati dalla Bundeswehr per sostituire i missili franco-tedeschi Milan e HOT, ma anche per offrire tutti i missili della famiglia SPIKE agli eserciti europei. Il fatto è che, mentre Euromissile aveva il controllo di quasi tutti gli eserciti europei in termini di missili anticarro negli anni '80 e '90, privando l'industria statunitense di preziose quote di mercato in questo ...

Leggi l'articolo

Dopo il motore dell'F-135, anche l'F-35 cambierà radar con l'AN/APG-85

In modo sintetico, è comune dire che un aereo da combattimento non è altro che l'associazione di una cellula, un motore e un radar. E i velivoli che hanno segnato il loro tempo, come l'F4 Phantom II, il Mirage III, il Mig-21, l'F-15, l'F-16 o il Su-27, rispettavano tutti questa definizione, contando sulla perfetta complementarità di questi 3 componenti chiave. Negli ultimi quindici anni, anche l'F-35 di Lockheed-Martin è stato presentato come il dispositivo più sorprendente della sua generazione, e come tale è stato adornato con tutte le virtù. Tuttavia, sotto la guida della US Air Force, sembra che...

Leggi l'articolo

Ulteriori informazioni sui futuri super cacciatorpediniere antimissile giapponesi

Nel dicembre 2020, Tokyo ha annunciato la progettazione di due nuovi cacciatorpediniere dotati della tecnologia antiaerea e antimissilistica americana AEGIS. Ma a differenza dei 4 cacciatorpediniere di classe Kongo, così come dei due cacciatorpediniere di classe Atago e dei due cacciatorpediniere di classe Maya da essi derivati, le nuove navi non avranno la missione di supportare la potenza navale giapponese, bensì di proteggere le isole nipponiche dalle crescente minaccia rappresentata dai missili balistici nordcoreani e cinesi. Inizialmente, Tokyo intendeva affidarsi alla tecnologia AEGIS-Ashore, già in servizio in Romania e Polonia, consentendo il dispiegamento di un radar AN/SPY-1 e di missili antibalistici eso-atmosferici...

Leggi l'articolo

Thales pronto a soddisfare le esigenze SHORAD/CIWS degli eserciti francesi

Diversi punti deboli critici che colpiscono gli eserciti francesi sono stati ripetutamente dettagliati su Meta-Defense. Nell'ambito della preparazione della Legge di Programmazione Militare 2024-2030, sembra, secondo informazioni filtrate di pubblico dominio, che se ne stiano prendendo in considerazione diverse, con soluzioni prospettate in tempi relativamente brevi. Questo è particolarmente il caso della capacità di distruggere le difese antiaeree nemiche e la guerra elettronica per il Rafale, il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica e dello Spazio avendo annunciato, durante la sua audizione presso il Comitato di Difesa dell'Assemblea Nazionale, che questa capacità , inizialmente previsto in…

Leggi l'articolo

Di fronte alla minaccia ipersonica balistica iraniana, Israele sta accelerando lo sviluppo dell'Arrow-4

Entrato in servizio nei primi anni 2000, il sistema antibalistico israeliano Arrow-2 è stato progettato per contrastare la crescente minaccia rappresentata dallo sviluppo in Iran di nuovi missili balistici a medio raggio in grado di raggiungere lo stato di Israele. Può rilevare bersagli balistici fino a 500 km di distanza e intercettarli a una distanza massima di 100 km e ad un'altitudine inferiore a 50 km. Di fronte all'entrata in servizio di missili balistici iraniani a lungo raggio nei primi anni 2010, Tel-Aviv ha deciso di sviluppare una capacità antibalistica complementare a quella dell'Arrow-2, l'Arrow-3 che consente di intercettare obiettivi eso-atmosferici, fino ad un…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE