Gli Stati Uniti autorizzano l'esportazione di elicotteri da combattimento nelle Filippine, nonostante le tensioni tra i due paesi

Alla fine della scorsa settimana, il Dipartimento di Stato Usa ha approvato la vendita di elicotteri alle Filippine, nell'ambito di una procedura FMS (Foreign Military Sales). Come spesso accade con FMS, ciò non presuppone necessariamente un contratto futuro tra l'aeronautica militare filippina e l'industria americana. Infatti, gli FMS sono spesso concessi dalle autorità politiche mentre le trattative non sono concluse, il che consente di accelerare la vendita e la consegna nel caso in cui una vendita definitiva venga firmata in seguito. Questa particolarità amministrativa spiega perché le autorizzazioni FMS si riferiscono a due offerte ben distinte. Uno di questi riguarda la vendita...

Leggi l'articolo

Thales e Rheinmetall uniscono le forze per equipaggiare elicotteri tedeschi con i razzi

Durante l'operazione Desert Storm nel 1991, le forze aeree e di terra occidentali hanno scoperto che l'uso di razzi, sia da caccia che da elicotteri, esponeva drammaticamente gli aerei alle difese antiaeree, agli avversari e al fuoco di armi leggere. Infatti, per ottenere una precisione sufficiente, i dispositivi sono stati costretti ad avvicinarsi il più vicino possibile. È così che i giaguari britannici e francesi tornavano dalle missioni letteralmente crivellate di proiettili, che richiedevano riparazioni lunghe e costose. Infatti, i cesti di razzi divennero sempre più rari sotto le ali degli aerei da combattimento e non furono montati sul...

Leggi l'articolo

Il lanciarazzi Multiple Tornado-S equipaggia una prima brigata russa

Erede dell'Armata Rossa, l'esercito russo ha mantenuto un certo appetito per i sistemi di artiglieria. Non solo ne ha molti di più dei suoi omologhi occidentali, con un sistema di artiglieria mobile per 120 uomini, uno per 500 in media nella NATO, ma sviluppa anche molti sistemi in modo da mantenere un vantaggio permanente sui potenziali avversari. E oggi ha dei vantaggi. Non solo i suoi cannoni semoventi sparano più lontano e con maggiore precisione rispetto alla maggior parte dei sistemi occidentali, ma impiega anche un gran numero di lanciarazzi multipli, con prestazioni notevoli. Il sistema Tornado-S 9M542 si inserisce perfettamente in questo...

Leggi l'articolo

Il sistema IRON DOME è stato superato dal massiccio attacco di Hamas?

Il sistema di difesa aerea IRON DOME, che protegge le infrastrutture e le città israeliane dagli attacchi aerei, compresi gli attacchi missilistici, è stato danneggiato dalla massiccia offensiva di Hamas il 4 maggio 2019, quando 690 razzi sono stati lanciati contro obiettivi israeliani in 48 ore. Secondo i dati forniti, solo 240 dei razzi sono stati effettivamente intercettati dal sistema, ovvero un tasso di intercettazione di “solo” il 35%, ben al di sotto delle prestazioni annunciate dal sistema. Tuttavia, 3 parametri devono essere presi in considerazione per valutare le reali prestazioni del sistema israeliano: il sistema è progettato per dare priorità agli obiettivi e...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE