HIMARS per l'Esercito, sintomo di un difetto di pilotaggio nel BITD?

Come molte altre aree, l'artiglieria a lungo raggio, rappresentata da soli 13 lanciarazzi unitari (di cui 8 attualmente operativi) all'interno dell'esercito francese, è stata notevolmente ridotta negli anni 2000 e 2010, con la copertura della percezione della maggioranza che la minaccia di i cosiddetti scontri ad alta intensità erano finiti e che l'aviazione era, da sola, in grado di fornire queste capacità di attacco profondo. In quest'area, gli insegnamenti tratti dai primi 8 mesi di guerra in Ucraina hanno dimostrato che questa capacità si è rivelata decisiva, mentre gran parte dell'aviazione è stata neutralizzata da...

Leggi l'articolo

L'industria della difesa russa alle prese con la pressione operativa in Ucraina

Dall'inizio dell'aggressione russa contro l'Ucraina, molte fonti hanno fatto eco alle gravi difficoltà incontrate dall'industria della difesa russa. Indipendentemente dal fatto che siano contestati o meno, è chiaro che gli schieramenti di equipaggiamento militare russo in Ucraina tendono a rientrare nella gamma tecnologica, e non il contrario. Pertanto, se durante le prime settimane di conflitto le perdite russe documentate in termini di carri armati hanno riguardato principalmente modelli recenti come il T-72B3obr1989 o obr2016, e il T80BV e BVM, le osservazioni di distruzione del T-72A sono aumentate da Aprile, poiché le perdite dei carri armati moderni sono diminuite...

Leggi l'articolo

In che modo la guerra in Ucraina trasformerà la pianificazione strategica in Europa?

Solo 3 settimane fa, pochissimi in Occidente credevano che la Russia avrebbe davvero intrapreso una guerra globale di aggressione contro l'Ucraina. Per molti, il dispiegamento delle forze russe intorno all'Ucraina aveva lo scopo di far piegare il presidente Zelensky sulla sua appartenenza alla NATO e sullo status delle repubbliche separatiste del Donbass. Per i più informati, come lo Stato maggiore degli eserciti francesi, e come abbiamo discusso in un articolo del 23 febbraio, i rischi militari e politici associati a tale offensiva non superavano i potenziali benefici, sicché tale decisione appariva irrazionale e quindi poco...

Leggi l'articolo

Gli eserciti turchi ricevono i loro primi droni Akinci

Due anni. Questo è il tempo impiegato dallo specialista turco nella produzione di droni militari Baykar, per portare il suo nuovo drone Akinci MALE Medium Altitude Long Endurance dalla fase di prototipo al suo ingresso operativo negli eserciti turchi. Il 29 agosto, durante una cerimonia dai forti slanci nazionalisti, è stato lo stesso presidente RT Erdogan a celebrare l'arrivo del nuovo drone da combattimento nei suoi eserciti, con sincero orgoglio da parte del leader turco. Va detto che l'Akinci PT-2 TIHA ha qualcosa da soddisfare il presidente e i suoi sforzi a favore di un'industria della difesa...

Leggi l'articolo

Il British Char Challenger 3 (anche) sarà protetto dal sistema Israeli Trophy

Sapevamo che Londra stava progettando di equipaggiare il suo futuro carro Challenger 3, un retrofit del Challenger 2 attualmente in servizio per compensare difetti e obsolescenza e per rendere possibile il collegamento con una possibile sostituzione dal 2035, con un sistema di protezione Hard -Kill per aumentare la sua protezione contro missili anticarro e razzi. Il Ministero della Difesa britannico ha appena confermato che per questo era stato selezionato il sistema di protezione attiva Trophy dell'israeliano Rafael, in questo caso nella sua versione più leggera Trophy MV/VPS. L'esercito britannico sarà quindi il 3° esercito NATO a scegliere il sistema di autoprotezione israeliano,...

Leggi l'articolo

Elicotteri d'attacco moderni, dall'AH64 Apache allo Z19.

Sebbene gli elicotteri siano stati utilizzati in combattimento dalla fine degli anni '40, in particolare durante la guerra di Corea durante la quale hanno svolto per la prima volta un ruolo determinante nelle missioni di evacuazione dei feriti e di recupero dei piloti espulsi, bisognerà attendere il 1967 per un elicottero armato appositamente progettato per missioni di attacco per partecipare a un conflitto armato. Era l'elicottero americano Bell AH-1 Cobra dell'esercito americano nel contesto della guerra del Vietnam. Da allora, l'elicottero d'attacco si è affermato come uno strumento indispensabile nell'inventario degli eserciti moderni, e il Mi-24 Hind, l'AH-64 Apache e...

Leggi l'articolo

Il sistema israeliano hard-kill TROPHY pronto a imbarcarsi sulla Stryker dell'esercito americano

I sistemi di protezione hard-kill, dispositivo attivo che consente di intercettare missili e razzi anticarro prima che colpiscano un veicolo blindato, stanno diventando lo strumento essenziale per garantire la sopravvivenza dei veicoli corazzati su un campo di battaglia ad alta intensità, o le minacce perché questi veicoli saranno numerosi e letali. Ma questi dispositivi, come il TROFEO dell'israeliano Rafael che equipaggia la Merkava degli eserciti israeliani, e presto l'americano M1 Abrams e il Leopard 2 della Bundeswehr, se sono molto efficaci, hanno due grossi difetti: sono molto pesanti, fino a 2 tonnellate e consumano molta energia elettrica. Infatti, se possono...

Leggi l'articolo

La Germania sceglie il sistema di protezione israeliano TROPHY per le uccisioni pesanti per il suo Leopard 2

Le autorità tedesche hanno deciso di seguire le orme dell'esercito americano scegliendo di acquisire il sistema di protezione Hard-Kill TROPHY, progettato e prodotto dall'israeliano Rafael, per proteggere i suoi carri armati Leopard 2 in prima linea, e questo in tempi relativamente brevi tempo da quando l'obiettivo annunciato è quello di avere una compagnia di carri armati equipaggiata con questo dispositivo entro il 2023, per entrare a far parte della Very High Readiness Joint Task Force (VJTF) della NATO. L'annuncio è stato dato direttamente dal ministero della Difesa israeliano e l'appalto sarà aggiudicato con una procedura da governo a governo. Questo contratto non riguarda l'equipaggiamento...

Leggi l'articolo

Con una nuova vendita in Marocco, l'AH-64 Apache di Boeing conferma il suo status di best seller mondiale

Il caso andava avanti già da quasi un anno. Nel 2019, a seguito dell'acquisto di nuovi F-16, il Regno del Marocco ha annunciato l'intenzione di acquisire elicotteri da combattimento AH-64 Apache dalla Boeing americana. Dopo il fallimento della vendita francese di Rafale nel 2006, e nonostante l'acquisizione di una fregata francese FREMM, Rabat sembra ora risolutamente orientata verso la cooperazione con gli Stati Uniti in termini di difesa e acquisto di armi. Lo scorso novembre Washington ha logicamente autorizzato la vendita di 36 elicotteri Apache tramite la procedura Foreign Military Sales (FMS), che garantisce prezzi bassi e consegne veloci. Rimase in Marocco solo a...

Leggi l'articolo

La versione militare dell'Airbus Helicopter H145 a cinque pale dovrebbe essere qualificata il prossimo anno, con nuove risorse da mettere in avanti

Nel marzo 2019, all'Heli-Expo di Atlanta, Airbus Helicopters ha presentato la nuova variante del suo elicottero bimotore di successo, l'H145. Dotato di un nuovo rotore dotato di cinque pale, contro le quattro delle varianti precedenti, questo nuovo elicottero dovrebbe essere più leggero, più economico e avere un carico utile maggiore, riducendo al contempo le esigenze di manutenzione. Destinato principalmente al mercato civile e ai servizi pubblici (polizia, ambulanze, collegamento, ecc.), il nuovo H145 è stato certificato dall'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) ed è in fase di certificazione dalla FAA americana. Questo dovrebbe consentire la consegna ai primi clienti...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE