Quali sono i punti di forza e di debolezza della Marina francese?

L'entrata in servizio della nuova fregata Alsazia, che offre capacità antiaeree potenziate pur mantenendo le capacità di guerra antisommergibile e anti-nave dei FREMM di classe Aquitania, è stata giustamente salutata come un passo importante nello sforzo di modernizzazione la marina francese. Molti altri programmi sono in corso per supportare questo sforzo, tra cui le fregate di difesa e di intervento FDI, i sottomarini d'attacco nucleare classe Suffren, le petroliere classe Jacques Chevallier, le future Ocean Patroller o ancora il programma di guerra SLAM-F Mines, tutti per entrare in servizio nel corso…

Leggi l'articolo

Parigi e Londra rilanciano la loro cooperazione nel campo dei missili tattici

La cooperazione franco-britannica in termini di sviluppo dei sistemi militari è stata spesso difficile e costellata da amari fallimenti, come nel caso, ad esempio, del progetto della portaerei tra i due paesi. Ma quando ci riesce, spesso fornisce attrezzature di altissima qualità. Questo è stato il caso nel campo degli elicotteri con il Gazelle e il Puma, nel campo degli aerei da combattimento con il Jaguar e, più recentemente, nel campo dei cannoni di artiglieria con il sistema da 40 mm con munizioni telescopiche. Ma il campo prediletto di questa cooperazione è stato per diversi decenni quello dei missili...

Leggi l'articolo

Il missile da crociera ipersonico HAWC della DARPA ha completato con successo il suo volo inaugurale

Nel campo delle armi ipersoniche si fronteggiano 3 principali famiglie di propulsione: gli alianti ipersonici che vengono azionati da missili balistici prima di essere lanciati ad altissima quota e ad alta velocità, e che riescono a mantenere la loro velocità ipersonica sfruttando la gravità; missili balistici o semi-balistici che utilizzano una propulsione del tipo a motore a razzo che trasportano simultaneamente carburante e ossidante per produrre spinta; e i cosiddetti sistemi aerobici che impiegano un nuovo tipo di motore, lo Scramjet, che, come un motore a reazione, utilizza l'ossigeno atmosferico come ossidante per produrre spinta. Ovviamente quest'ultimo...

Leggi l'articolo

La Grecia sarebbe vicina a ordinare 3 fregate FDI e 3 corvette Gowind 2500 dal gruppo navale francese

Dopo il doloroso episodio australiano, dire che il Gruppo navale francese aveva bisogno di buone notizie per restaurare la sua immagine sarebbe riduttivo. Sembra che questa buona notizia sia prossima ad arrivare, se dobbiamo credere agli account più attivi sui social network della penisola ellenica in quest'area, dal momento che secondo molti di loro Atene e Parigi sono riuscite a un accordo per l'acquisizione di 3 fregate FDI Belh@rra, nonché, e questa è una sorpresa, 3 corvette Gowind 2500, accompagnate da una partnership industriale e strategica che include, come ci si potrebbe aspettare, la costruzione locale di parte delle navi. Tuttavia, devi prendere...

Leggi l'articolo

Con l'ammiraglio Nakhimov, la Russia avrà l'incrociatore più potentemente armato nel 2023

Gli incrociatori nucleari di classe Kirov sovietici erano, quando entrarono in servizio nel 1980, considerati le più potenti unità navali di superficie esistenti, ad eccezione delle portaerei, e costrinsero la Marina degli Stati Uniti a rimettere in servizio 4 corazzate della Seconda Guerra Mondiale di classe Missouri, per cercare di bilanciare le cose. Pesantemente armate, con propulsione nucleare e un equipaggio di 800 ufficiali e marinai, queste navi avevano una potenza di fuoco senza precedenti fino al crollo dell'Unione Sovietica. Nei successivi 30 anni, due degli incrociatori, il Kirov ribattezzato Admiral Ushakov, e il Frunze ribattezzato Admiral Lazarev, furono ritirati...

Leggi l'articolo

Accelera la corsa ai missili nella penisola coreana

Dopo diversi mesi di calma, la corsa missilistica, balistica o da crociera, ha subito negli ultimi giorni una rapida accelerazione su entrambi i lati del 38° parallelo della penisola coreana. Sia Seoul che Pyongyang sono state infatti impegnate in una mostra di postura di forza per alcune settimane, avendo raggiunto quello che possiamo pensare come il suo apice oggi. Infatti, nel giro di poche ore, la Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio nel Mar del Giappone, mentre il suo vicino meridionale stava effettuando il 3° e presumibilmente ultimo test di qualificazione del suo missile...

Leggi l'articolo

La Corea del Nord ha testato un nuovo missile da crociera con una gittata di 1500 km

A parte i test di due missili balistici a corto raggio, Pyongyang è stato piuttosto discreto negli ultimi mesi dall'elezione di Joe Biden alla Casa Bianca. Anche la parata annuale in occasione del 73° anniversario della fondazione del Paese, svoltasi pochi giorni fa nella capitale nordcoreana, non ha visto protagonisti nuovi missili e armamenti come è avvenuto l'anno scorso, ma la società civile, e in particolare le squadre impegnate in la lotta al Covid19. Va detto che Kim Jung Un, che ha governato il Paese con il pugno di ferro dalla morte del padre,...

Leggi l'articolo

Australia e Stati Uniti progettano in anticipo il missile da crociera ipersonico

Ad oggi, ci sono tre approcci tecnologici alla progettazione di un missile ipersonico. Il primo si basa su un missile che segue una traiettoria semi-balistica e dispone di carburante sufficiente per mantenere la sua velocità fino all'impatto. È il caso del Kh47M2 Kinzhal, un missile aviotrasportato derivato dal missile balistico a corto raggio Iskander, che risparmia il prezioso carburante necessario per le corse ipersoniche grazie al lanciatore Mig-31K o Tu-22M3. Il secondo approccio è quello dell'aliante ipersonico, un proiettile progettato per mantenere velocità e manovrabilità ipersoniche durante tutta la fase di discesa dopo essere stato portato ad altissima quota e...

Leggi l'articolo

Il peso dei vincoli geografici sullo sviluppo militare navale cinese

Articolo ospite di Noam Hakoune in pieno accesso permanente Per i mesi di luglio e agosto 2021, l'influente rivista Foreign Affairs si è posta la domanda se la Cina potesse crescere continuamente.[1] È davvero l'inevitabilità della crescita di Pechino che ha perseguitato tutti gli strateghi americani dall'intrusione del concetto di trappola di Tucidide da parte di Graham Allison nel 2012.[2] Il confronto tra le potenze cinese e americana non può essere fatto senza un'accurata analisi degli equilibri navali e marittimi. Perché vista la distanza tra le due potenze e la geografia della regione, un potenziale conflitto tra Cina e Stati Uniti...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE