US Air Force e US Navy testano munizioni a impulsi elettromagnetici in volo

Durante gli anni 2000, l'US Air Force Research Laboratory ha sviluppato munizioni il cui potenziale operativo non era basato sull'uso di energia cinetica o una grande carica esplosiva, ma sull'emissione di un impulso elettromagnetico che avrebbe potuto distruggere le apparecchiature elettroniche vicine. Nel 2012, Boeing ha effettuato un test dimostrativo del Counter-electronics High-Power Microwave Advanced Missile Project, o CHAMP, distruggendo l'elettronica di bordo di 7 bersagli con questo nuovo missile. Tuttavia, se l'efficacia della tecnologia è stata effettivamente dimostrata, i suoi vincoli ne hanno impedito un uso militare efficiente, poiché le dimensioni del generatore di impulsi elettromagnetico di bordo richiedevano l'uso di un missile in più...

Leggi l'articolo

L'Esercito Popolare Cinese di Liberazione testa un nuovo missile balistico tattico

Quasi contemporaneamente all'intensificarsi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina sul Mar Cinese Meridionale e Taiwan, l'Esercito popolare di liberazione ha aumentato drasticamente il numero e l'entità delle esercitazioni a cui partecipano le sue forze, con una notevole ripresa di scenari che si avvicinano a un esercito intervento contro l'isola indipendente sotto la protezione americana. Così, negli ultimi mesi, le forze aeree navali, aeree, anfibie e navali cinesi hanno svolto quasi quotidianamente esercitazioni davanti e intorno a Taiwan, esercitazioni ampiamente riportate dalla stampa e dai media a Pechino, un modo per aumentare la pressione sul autorità dell'isola,...

Leggi l'articolo

L'elettromagnetismo sarà la polvere nera del XNUMX ° secolo?

L'arrivo dall'Europa della polvere nera, una miscela altamente esplosiva ed esotermica di zolfo, salnitro (nitrato di potassio) e carbone introdotta dai Mongoli nel XIII secolo ma utilizzata in Cina dal VII secolo, portò ad un rapido e profondo sconvolgimento militare tecnologie, nonché in tattiche e strategie. Balliste e Scorpioni furono rapidamente sostituiti da cannoni e bombarde, poiché i soldati scambiarono le loro balestre e archi con le prime armi da fuoco individuali, portando in soli due secoli la fine di oltre 2000 anni di tecnologia militare. 800 anni dopo...

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti sarebbero molto vulnerabili ad un attacco di un'arma a impulsi elettromagnetici

Un rapporto presentato al Congresso degli Stati Uniti sottolinea la grande vulnerabilità degli Stati Uniti in caso di attacco con armi a impulsi elettromagnetici, come quelle attualmente in fase di sviluppo in Cina. Secondo questo rapporto, un attacco negli Stati Uniti con un'arma nucleare da 300 kt che esplode tra i 40 ei 400 km di altitudine causerebbe la distruzione di tutte le infrastrutture tecnologiche del Paese. Secondo le proiezioni, ciò porterebbe alla morte del 90% della popolazione in meno di un anno. Sottolinea che anche le capacità di risposta nucleare del Paese potrebbero essere seriamente compromesse da questo singolo attacco. D'altra parte, il rapporto stima che l'Europa resisterà...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE