La Turchia vuole essere la prima a sviluppare una nave da trasporto di droni da combattimento

Mentre la portaerei d'assalto TCG Anadolu sarà presto trasferita alla Marina turca, Ankara sembra sempre più convinta dal concetto di portaerei da combattimento, che rappresenterebbe, secondo i funzionari turchi, una continua evoluzione delle portaerei negli anni e nei decenni venire. Per questo Ankara lavorerà sin dal varo dell'Anadolu, alla progettazione di una nuova nave appositamente progettata per questo scopo, e che sarà in grado di implementare droni da combattimento azionati da elica come la TB2 Bayraktar che riscuote un vero successo a livello internazionale scena per diversi mesi, il futuro TB3 dotato di ali pieghevoli,...

Leggi l'articolo

La Turchia teme l'intervento degli Stati Uniti per fermare l'acquisizione di motori sudcoreani per il suo carro Altay

Mentre le discussioni tra Ankara e Seoul sul pacchetto di propulsione preso in prestito dal carro armato K2 Black Panther per equipaggiare il carro pesante turco Altay sono proseguite nelle ultime settimane, hanno anche preso una direzione diversa da quella inizialmente prevista dai funzionari turchi. Infatti, laddove quest'ultimo inizialmente prevedeva la coproduzione con trasferimento tecnologico per i 250 motori Doosan e la distribuzione S&T Dynamics che andranno ad equipaggiare la prima tranche di carri Altay, sembra che ora si accontentino di un'acquisizione "off the shelf" del pacchetto di propulsione secondo le dichiarazioni delle autorità turche. Ovviamente, in un simile approccio, sembra poco...

Leggi l'articolo

Droni marittimi: americani e turchi aprono la strada

di Noam Akhoune In un momento in cui i droni rimescolano le carte della guerra, il settore navale è ben lungi dall'essere risparmiato da questa evoluzione. A differenza dei droni aerei e/o di supporto a terra che abbiamo visto all'opera durante il conflitto tra Azerbaigian e Armenia, o in Siria, le navi senza pilota o i droni navali non hanno ancora affrontato il combattimento, ma potrebbe accadere prima di quanto si pensi . Insieme alle armi a energia diretta, armi ipersoniche, intelligenza artificiale e capacità informatiche, le navi senza pilota (o navi di superficie senza pilota – usv) sono una delle nuove capacità,...

Leggi l'articolo

Non sorprende che il Congresso degli Stati Uniti sia ostile all'esportazione di F-16 in Turchia

La situazione tende a complicarsi per il presidente Erdogan in merito all'acquisizione di nuovi 40 nuovi F-16 americani oltre a 80 kit per trasformare parte dei suoi 240 velivoli in servizio in F-16 Block 70 Viper, la versione più avanzata del velivolo Lockheed Martin, in particolare trasportando il nuovo radar EASA AN/APG-83, nonché un'avionica modernizzata e una suite di autodifesa avanzata. Infatti, mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è entrato in contatto promettendo al suo omologo turco RT Erdogan di "fare tutto il possibile" per portare avanti questa richiesta, in modo diplomatico...

Leggi l'articolo

Joe Biden promette di fare "tutto il possibile" per i nuovi F-16 turchi

Come abbiamo scritto, la richiesta del presidente Erdogan agli Stati Uniti di acquisire una quarantina di nuovi caccia F-16, oltre a 80 kit per modernizzare parte della sua flotta allo standard Block 70 Viper, chiaramente le autorità americane, e in particolare il presidente Biden, in una posizione molto delicata, soprattutto perché Ankara minaccia di rivolgersi alla Russia e ai suoi Su-35 o addirittura Su-57E se Washington dovesse rifiutare queste licenze di esportazione. Allo stesso tempo, le autorità turche continuano a negoziare con Mosca l'acquisizione di nuovi sistemi S-400, nonché partnership tecnologiche nel campo del...

Leggi l'articolo

Sull'orlo, la BMC turca firma una partnership con la Corea del Sud per alimentare il carro armato Altay

Protagonista indiscusso di Eurosatory 2018, il corazzato pesante turco Atlay e il suo costruttore, BMC, hanno da allora incontrato molte difficoltà, a seguito delle sanzioni europee a seguito dell'intervento turco in Siria, e delle provocazioni di Ankara contro la Grecia nel Mediterraneo orientale. Infatti, il programma di punta dell'industria della difesa turca è stato quindi privato dei componenti essenziali alla sua realizzazione, la trasmissione e il motore turbodiesel forniti dai tedeschi RENK e MTU, e l'acciaio composito utilizzato per l'armatura dei carri armati di fabbricazione francese. Da allora, la catena di montaggio del serbatoio allestita da BMC era stata chiusa, mettendo l'azienda...

Leggi l'articolo

Washington pronta a vendere nuovi F-16 alla Turchia secondo RT Erdogan

Le relazioni tra gli Stati Uniti e la Turchia sono tese da diversi anni, e si tingono di un gioco di poker bugiardo che il presidente Erdogan sembra assecondare con un certo gusto sulla scena internazionale. Ma dall'entrata in servizio dei sistemi antiaerei a lungo raggio S-400 acquisiti dalla Russia, la posizione del presidente turco è diventata notevolmente più complessa con la sanzione da parte di Washington di ciò che a volte viene presentato, in modo discutibile, come “il secondo esercito della NATO”, privando Ankara di alcune tecnologie chiave per i propri programmi di difesa, come il carro armato Altay e l'elicottero T129. Peggio ancora, è...

Leggi l'articolo

La Turchia vuole 40 nuovi F-16 e 80 kit di modernizzazione dagli Stati Uniti

Con 245 aerei da combattimento F-16 nella flotta, l'Aeronautica Militare Turca è il terzo più grande utilizzatore del Fighting Falcon del pianeta dopo Stati Uniti e Israele, e come tale rappresenta una componente essenziale del sistema di difesa turco. fianco dell'Alleanza. Tuttavia, alcuni di questi dispositivi stanno iniziando a mostrare il peso degli anni e, anche se la maggior parte della flotta è stata portata allo standard Block 50+, ora sta segnando il tempo di fronte all'arrivo di nuovi, più efficienti ordigni, come i russi Su-35 e Su-57, ma anche, e soprattutto, contro il Rafale e il Blocco F-16…

Leggi l'articolo

La bomba nucleare B-61 della NATO ha ancora un interesse militare o politico?

Dall'inizio della Guerra Fredda, gli Stati Uniti si sono impegnati a schierare sul suolo dei loro alleati europei armi nucleari di vario tipo, come bombe gravitazionali, missili terra-superficie o terra-aria e persino missili aerei. -air rispetto all'AIR-2 Genie, per dissuadere la potentissima Armata Rossa dal cercare di sfruttare il suo vantaggio numerico in Europa. Senza sapere esattamente quando è iniziato il principio della condivisione nucleare, sembra che fosse già stato attuato nel 1968, durante le prime discussioni tra sovietici e americani su questioni di limitazione delle armi nucleari, poiché Mosca ne era stata informata...

Leggi l'articolo

Cosa risponde se la Turchia acquista di nuovo i sistemi S-400 dalla Russia?

Il presidente turco RT Erdogan ha incontrato ancora una volta il suo omologo russo, Vladimir Putin, nella località balneare di Sochi, sulle rive del Mar Nero. Tra i tanti argomenti discussi dai due capi di Stato, l'acquisizione da parte di Ankara di un secondo reggimento di sistemi antiaerei a lungo raggio S-400 sembra essere il più problematico dal punto di vista occidentale. Il primo ordine di due batterie S-400 complete nel 2017 da parte della Turchia ha provocato una forte risposta da parte di Washington, Donald Trump che, dopo molte procrastinazioni e sotto la pressione del Congresso, ha deciso di escludere Ankara dal programma F-35 e di cancellarlo nel 2020 l'ordine di 100...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE