Gli Emirati Arabi Uniti si affidano al missile MICA VL NG per le sue corvette Gowind 2500

Nel novembre 2017, gli Emirati Arabi Uniti hanno confermato l'ordine di due corvette Gowind 2500 dal costruttore navale militare francese Naval Group. Se molti degli equipaggiamenti selezionati da Abu Dhabi erano di origine francese, la difesa antiaerea è stata poi affidata alla coppia americana formata dal sistema di lancio verticale VLS Mk41 e dal missile antiaereo ESSM Block 2, la nuova versione dell'erede al passero di mare. Ma secondo il sito Naval News, le autorità degli Emirati hanno cambiato posizione, per rivolgersi al missile francese MICA VL NG del missile MBDA, una nuova versione dello stesso missile terra-aria MICA VL derivato proprio dal...

Leggi l'articolo

Il Rafale sarà l'erede del Mirage III per il futuro dell'industria aeronautica francese?

Veloce, agile, potente e ben armato, il Mirage III è senza dubbio una leggenda nell'aviazione militare da combattimento di tutto il mondo. Nelle mani dei piloti israeliani, il caccia monomotore ad ala delta della Dassault Aviation ha prevalso contro i MiG e i cacciatori arabi durante le guerre dei Sei Giorni e dello Yom Kippur e ha svolto un ruolo decisivo nella vittoria dello stato ebraico in questi due conflitti, adornando il aereo con un'aura di efficienza e prestazioni che ha costruito il suo successo nelle esportazioni con 1400 aeromobili costruiti (Mirage III e V) e che ha imposto i caccia di Dassault Aviation sul mercato internazionale per diversi decenni.…

Leggi l'articolo

La cooperazione franco-tedesca attorno a FCAS preoccupa i paesi del Medio Oriente?

I paesi del Golfo Persico, ei loro alleati in Medio Oriente, sono clienti fedeli dell'industria della difesa francese da diversi decenni, e in particolare degli aerei da combattimento della Dassault Aviation. Così, il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti e il suo alleato, l'Egitto, hanno ordinato tra loro 170 aeromobili Rafale, ovvero quasi il 60% delle esportazioni registrate fino ad oggi per questo aereo, dopo aver ordinato 100 Mirage 2000, ovvero il 35% delle esportazioni per questo modello. Più a monte, l'Iraq era stato il più grande cliente di Dassault per il suo Mirage F1 dopo l'Air Force, e l'Egitto il...

Leggi l'articolo

Il Su-75 Checkmate torna negli Emirati Arabi Uniti per cercare di rimuovere definitivamente l'F-35

Gli Emirati Arabi Uniti sono stati individuati da Rostec come una prospettiva strategica, fin dall'inizio della comunicazione intorno a questo programma. Mosca e Abu Dhabi sono infatti in discussione da diversi anni su un programma congiunto di caccia leggeri, mentre lo stato arabo ha già acquistato diversi importanti pezzi di equipaggiamento da produttori russi, tra cui il sistema antiaereo Pantsir S-1. . Con l'annuncio dell'intenzione degli Emirati di acquisire 50 F-35A dagli Stati Uniti, le possibilità per il conglomerato industriale della difesa russa di imporsi nel Paese sono drasticamente diminuite. Con Joe Biden che ha sospeso questo programma dopo il suo...

Leggi l'articolo

Tecnologie di difesa che hanno fatto notizia nel 2021

Nonostante la crisi legata alla pandemia di Covid-19, le novità del 2021 sono state spesso segnate da alcune tecnologie di difesa, in un contesto geopolitico di crescenti tensioni e crisi critiche. Dall'annullamento a sorpresa da parte dell'Australia dell'ordine per i sottomarini a propulsione convenzionale di fabbricazione francese di passare ai sottomarini d'attacco nucleari statunitensi-britannici, ai missili ipersonici; dai droni subacquei al nuovo sistema di bombardamento orbitale frazionato cinese; queste tecnologie di difesa, a lungo sullo sfondo della scena mediatica mondiale, si sono ritrovate nelle notizie, e talvolta nei titoli dei giornali durante quest'anno. In questo articolo in due parti,...

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti sospendono i negoziati di acquisto dell'F-35

Poi, nel bel mezzo della campagna elettorale per la sua rielezione alla Casa Bianca, Donald Trump ha segnato un duro colpo nell'estate del 2020 annunciando la firma di un accordo di pace tra Emirati Arabi Uniti e Israele, accordo che è stato presto si unirono ad altre monarchie sunnite del Golfo nel tentativo di normalizzare le relazioni con lo stato ebraico dopo diversi decenni di tensioni sulla causa palestinese. Se i punti di convergenza sono stati numerosi, in particolare per quanto riguarda il potenziale rischio posto dal programma nucleare iraniano, gli Emirati Arabi Uniti hanno colto l'occasione per negoziare con Donald Trump la vendita delle tecnologie di Difesa finora riservate...

Leggi l'articolo

UAE Mirage 2000-9 interessa Marocco ed Egitto

Ci sono segni che non ingannano. Appena una settimana dopo l'annuncio dell'ordine degli 80 Rafale da parte dell'aviazione degli Emirati Arabi Uniti, che il sessanta Mirage 2000-9 ha acquisito alla fine degli anni '90 dal Paese, e che deve essere appunto sostituito dai Rafale ordinato, avrebbe già trovato acquirenti. Secondo diverse fonti di informazione, infatti, sembra che l'Egitto, ma anche il Marocco, si sarebbero avvicinati ad Abu Dhabi per acquisire questi caccia che hanno ancora un notevole potenziale operativo. Se la richiesta del Cairo non sorprende, l'aviazione...

Leggi l'articolo

L'ordine di Rafale dagli Emirati Arabi Uniti potrebbe portare a nuovi contratti a breve termine

L'ordine di 80 velivoli Rafale firmato venerdì scorso dagli Emirati Arabi Uniti ha profondamente sconvolto le dinamiche industriali attorno ai velivoli da combattimento francesi, assicurando la sostenibilità e la produzione della catena di montaggio nei prossimi dieci anni, e mettendo in vendita il Rafale e l'F35 su un piano di parità, Abu Dhabi ha confermato di essere ancora determinato ad acquisire i 50 aerei da combattimento americani dalla Lockheed-Martin per evolversi insieme al nuovo velivolo francese. Ma questo ordine mette anche sotto pressione diversi partner francesi, che avevano manifestato una potenziale intenzione di ordinare il dispositivo, quindi...

Leggi l'articolo

Industria, lavoro, geopolitica e tecnologia: i punti chiave del contratto Rafale negli Emirati Arabi Uniti

L'annuncio dell'ordine eccezionale di 80 caccia Rafale da parte degli Emirati Arabi Uniti è stato accolto in Francia in maniera contrastante. Come ormai è diventata la regola ad ogni annuncio di un importante contratto di difesa, un numero significativo di leader politici, ma anche ONG, giornalisti e redattori hanno messo in dubbio la rilevanza di questo contratto. È vero che non sempre vengono avanzate le stesse argomentazioni. Pertanto, nel caso della Grecia o della Croazia, le riserve avanzate riguardavano le capacità di pagamento del paese, ma anche l'impatto sulla flotta di...

Leggi l'articolo

Perché lo standard Rafale F4 sta riscuotendo un tale successo internazionale?

Con l'annuncio dell'ordine fermo di 80 velivoli da combattimento da parte degli Emirati Arabi Uniti, il Rafale è diventato, con 242 velivoli ordinati per l'esportazione da 6 forze aeree, il più grande successo commerciale internazionale della sua generazione, nettamente surclassando altri velivoli della stessa categoria come l'Eurofighter Typhoon, il Super Hornet o il Su-35, e aerei ancora più leggeri della stessa generazione come lo svedese Gripen o l'americano F-16 Block 70/72+ Viper. Al mondo, solo il Lockheed-Martin F-35, che gode del costante supporto strategico di Washington e di un budget di ricerca e sviluppo 12 volte superiore a quello dell'aereo...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE