Le forze speciali statunitensi istituirono la Task Force per la guerra sociale

Le Forze Speciali sono generalmente le prime unità schierate in un teatro delle operazioni, e quindi le prime a dover fare i conti con la percezione locale del loro intervento. Questa percezione è ora regolarmente manipolata dalle operazioni di influenza effettuate da potenze straniere o da gruppi ostili attraverso i social network. Per il colonnello Ed Croot, comandante di corpo del 1° comando delle forze speciali a Fort Bragg nel nord della California, è ora necessario che anche queste forze speciali abbiano i mezzi per rilevare, identificare e contrastare queste operazioni di manipolazione digitale di massa. , grazie a quanto descrive come "…

Leggi l'articolo

Le 7 principali sfide della difesa del 2021

Il 2020 è stato un anno di straordinaria intensità in termini di difesa, sia politica che tecnologica. E qualunque cosa dicano alcuni media, è molto probabile che il 2021 sarà allo stesso modo, con attriti internazionali sempre più intensi, riarmo globale accelerato e posizioni nazionali sempre più chiare, il tutto portando a un aumento del numero e dell'intensità delle crisi. Certi temi dovranno essere seguiti con grande attenzione nelle settimane e nei mesi a venire, perché molto probabilmente potranno condizionare le questioni della Difesa per il 2021 e per gli anni a venire. La politica di difesa...

Leggi l'articolo

Barkhane: sei mesi dopo il vertice di Pau, quali effetti sul teatro saheliano?

Il 13 gennaio 2020 si è tenuto il Vertice di Pau per ridare slancio a un Sahel del G5 demoralizzato e destabilizzato sotto gli attacchi aggressivi dei Gruppi terroristici armati (GAT). Pochi mesi dopo osserviamo effetti incoraggianti sul terreno, sia per la pressione esercitata sui GAT, sia per l'ascesa al potere degli eserciti saheliani. All'inizio del 2020, l'operazione Barkhane ha perso legittimità in proporzione alle perdite subite dagli eserciti saheliani e alle critiche dell'opinione pubblica francese. Il Vertice di Pau non ha modificato l'effetto finale desiderato (EFR) dell'operazione Barkhane: tieni ...

Leggi l'articolo

Accordo della Svezia, interesse della Grecia: prende forma la Task Force Takuba

Annunciata nel 2019 e lanciata ufficialmente a marzo su iniziativa della Francia, la Task Force Takuba è un gruppo europeo di forze speciali destinate a essere dispiegate in Mali per supportare le forze armate locali nella loro lotta contro i gruppi terroristici. A causa del dispiegamento entro la fine dell'estate 2020, la Task Force Takuba sta ancora perfezionando il proprio sistema tecnico. Questo compito è particolarmente delicato nel mezzo dell'epidemia di Covid-19, che cambia la disponibilità di uomini e attrezzature da inviare da parte di ciascun Paese partner. Negli ultimi giorni, tuttavia, sono stati fatti diversi importanti progressi. In primo luogo,...

Leggi l'articolo

La Task Force europea Takuba è stata creata ufficialmente e dovrebbe essere schierata in Mali quest'estate

Fin dai primi anni del conflitto maliano, la Francia ha cercato di portare dalla sua parte i suoi alleati europei. En effet, Paris rappelle régulièrement que la sécurité de la bande sahélo-saharienne est une affaire commune, puisqu'un chaos généralisé dans la région entrainerait une recrudescence de l'immigration irrégulière mais aussi des attentats terroristes perpétrés contre des intérêts européens, et pas seulement francese. Mentre diversi partner hanno schierato truppe ed equipaggiamenti in Mali o Niger, in particolare elicotteri pesanti, la Francia rimane la principale nazione europea impegnata insieme ai paesi del G5 Sahel: Mali, Niger, Burkina Faso, Ciad e Mauritania. Egli…

Leggi l'articolo

In Niger, gli attacchi terroristici dimostrano la complementarità tra Mirage 2000D e il drone armato MQ-9 Reaper

Nel suo ultimo rapporto settimanale, lo Stato maggiore delle Forze armate ha fornito i dettagli di un'operazione effettuata il 12 marzo nell'area cosiddetta delle “tre frontiere”, tra Mali, Niger e Burkina Faso. Mentre un posto di guardia nigeriano è stato attaccato da un consistente gruppo terroristico nel settore Ayourou, le forze francesi dell'operazione Barkhane hanno dispiegato notevoli risorse aeree nell'area. A sostegno delle forze armate del Niger, l'Air Force ha inviato un drone MQ-9 Reaper armato e una pattuglia di caccia Mirage 2000D. Secondo quanto riferito, sono stati effettuati due attacchi, che hanno consentito la neutralizzazione di una ventina di terroristi e...

Leggi l'articolo

Estonia, primo stato dell'UE a rafforzare le forze francesi di Barkhane

Ci sono simboli che contano, e questo è uno di questi. L'Estonia ha deciso di inviare un contingente di 50 uomini a supporto delle forze francesi nell'operazione Barkhane. È il primo stato dell'Unione europea a schierare truppe operative per sostenere lo sforzo francese ed è paradossale notare che è uno dei paesi più sotto pressione russa. Con gli inglesi che invidieranno i prossimi 3 elicotteri pesanti CH-47 Chinook, saranno quindi 3 paesi europei ad intervenire operativamente nell'Operazione Barkhane. Va comunque ricordato che il Belgio, durante l'operazione Serval, si era distaccato dall'inizio del...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE