Il Giappone vuole raddoppiare il suo sforzo di Difesa e trasformare la sua dottrina difensiva

Come la maggior parte dei paesi della cintura dell'Oceano Pacifico asiatico, il Giappone ha aumentato significativamente il suo sforzo di difesa negli ultimi anni, con un aumento del 2,6% per il 2022 e un budget che, per la prima volta, ha superato i 50 miliardi di dollari. Tuttavia, per il Partito Liberal Democratico attualmente al potere, il conto non c'è, in particolare tenendo conto delle lezioni legate alla guerra in Ucraina. E quest'ultimo a proporre, in un documento inviato al governo nipponico, una proposta per aumentare il budget della difesa nipponica al 2% del PIL del Paese, a fronte di solo...

Leggi l'articolo

Il Giappone aggiornerà 68 dei suoi F-15J per 5,6 miliardi di dollari

Le trattative sono state lunghe e difficili, ma sono andate a buon fine, visto che Tokyo ha appena annunciato la firma di un contratto del valore di 646,5 Tr de Yen, ovvero 5,6 miliardi di euro, per modernizzare 68 dei circa 200 F-15J ancora in servizio con la Forza di autodifesa aerea giapponese. Non è stato ancora deciso il destino dei 36 F-15DJ a due posti potenzialmente modernizzabili rimasti, mentre circa un centinaio dei più vecchi F-15 saranno ritirati dal servizio con l'arrivo degli F-35A ordinati da Tokyo due anni fa. . Entro il 2035, il Giappone avrà quindi una forte forza aerea da 300 a 350 aerei moderni,...

Leggi l'articolo

I programmi UK Tempest e FX giapponesi si stanno avvicinando ancora di più

Il governo britannico di Boris Johnson è particolarmente attivo sulle questioni della difesa e nel campo della cooperazione industriale internazionale. Che sia l'alleanza AUKUS con una possibile cooperazione con l'Australia nel campo dei sottomarini nucleari, l'apertura del programma Tempest ad alcuni partner europei, o il riavvicinamento con il programma americano Futur Vertical Lift, la Gran Bretagna ha moltiplicato gli annunci in questi mesi, con un certo successo deve essere riconosciuto. E uno dei più grandi successi di oggi si basa sul riavvicinamento a Londra e Tokyo attorno al programma FX per il caccia giapponese di prossima generazione, con la firma di un protocollo di cooperazione, fine...

Leggi l'articolo

Il Giappone si impegna nello sviluppo di una pistola a microonde

A differenza dei paesi europei, il Giappone ha ampiamente anticipato gli sviluppi strategici che hanno portato agli sconvolgimenti e alle tensioni che conosciamo oggi. Tokyo ha così rilanciato gli investimenti nella propria difesa dal 2013, dopo aver ceduto, come le sue controparti occidentali, alle sirene dei benefici della pace tra il 2000 e il 2012, con uno sforzo di difesa sceso da 4,83 Tr yen a 4,65 Tr yen durante questo periodo, per salire a 5,5 Tr Yen, ovvero più di 47 miliardi di euro nel 2022. Le autorità giapponesi hanno addirittura indicato, presentando il bilancio della Difesa 2022, di non escludere la possibilità di portare...

Leggi l'articolo

Il Giappone sviluppa il proprio cannone elettrico per completare la sua difesa antimissilistica

La tecnologia dei cannoni elettrici, o cannoni ferroviari, è stata favorita da molti membri del personale alcuni anni fa, specialmente negli Stati Uniti, dove la Marina degli Stati Uniti aveva investito diverse centinaia di milioni di dollari per sviluppare il proprio modello. Ma ultimamente, e soprattutto da quando il Pentagono ha abbandonato il programma, che dava priorità alle armi a energia diretta come laser ad alta energia e cannoni a microonde, il brusio su questo argomento sembra essersi attenuato. Anche il programma cinese, che aveva fatto notizia tre anni fa quando un Rail Gun è stato osservato su una nave da trasporto...

Leggi l'articolo

Il Giappone vuole "opzioni" di fronte alle nuove capacità balistiche nordcoreane

Fino a poco tempo, Tokyo faceva pieno affidamento sul suo scudo antimissilistico, e in particolare sui suoi 8 cacciatorpediniere pesanti AEGIS delle classi Kongo, Atago e Maya, per neutralizzare la minaccia balistica proveniente dalla Corea del Nord. Ma le prestazioni dimostrate in questi mesi dalla tecnologia di Pyongyang, che si tratti di missili semibalistici a traiettoria in grado di muoversi sotto il pavimento di sistemi antibalistici, o di nuovi sistemi dotati di alianti ipersonici, ha ampiamente minato queste certezze, al punto da portare le autorità giapponesi a considerare opzioni che fino ad ora non erano state nemmeno immaginate. Il 23 ottobre, dopo l'ultimo test missilistico tattico...

Leggi l'articolo

Pechino, Mosca si rafforzano nel Pacifico con dimostrazione di forza navale in giro per il Giappone

Negli ultimi mesi, gli Stati Uniti ei loro alleati hanno moltiplicato le esercitazioni navali su larga scala nel Pacifico, a volte vicino al Mar Cinese oa Taiwan, cosa che in più occasioni ha fatto arrabbiare Pechino. Finora, le risposte navali cinesi si sono limitate al dispiegamento di piccole flottiglie, il più delle volte costituite da un cacciatorpediniere di tipo 052D e una fregata da guerra anti-sottomarino di tipo 054A, accompagnate da una nave da rifornimento. Pertanto, la massiccia esercitazione che ha riunito 5 navi cinesi, tra cui un incrociatore Tipo 055, e 5 navi russe, tra cui due cacciatorpediniere anti-sottomarini di classe Udaloy, in giro per il Giappone negli ultimi giorni,...

Leggi l'articolo

L'F-35B, vero successo ma grave handicap per il programma Joint Strike Fighter

Il 3 ottobre 2021, dopo un programma di ammodernamento durato un anno, la portaelicotteri d'assalto delle forze di autodifesa marittime giapponesi Izumo, ha visto per la prima volta un aereo da combattimento F-35B.Il Lightning II del Corpo dei Marines degli Stati Uniti è decollato dal suo volo ponte (foto dell'illustrazione principale), circa 76 anni dopo che l'ultimo aereo dell'Impero del Giappone lasciò il ponte di una portaerei della Marina Imperiale Giapponese. Dopo Stati Uniti, Gran Bretagna e Italia, è il 4° Paese ad implementare lo stealth fighter americano con decollo e atterraggio verticale o corto da Lockheed-Martin da una portaerei, mais...

Leggi l'articolo

Giappone, India.. È iniziata la corsa ai sottomarini nucleari nel Pacifico?

Il giorno dopo l'annuncio della creazione dell'alleanza AUKUS che riunisce Stati Uniti, Regno Unito e Australia, e l'ordine da parte di quest'ultimo di sottomarini d'attacco nucleare a scapito dei sottomarini Shortfin Barracuda a propulsione convenzionale ordinati dal Naval Group, abbiamo intitolato "In Australia Joe Biden apre un vaso di Pandora molto pericoloso", un'analisi del rischio di vedere, con questa manovra, molti Paesi assolversi dal tacito accordo di accordo che finora impediva alle 5 maggiori nazioni nucleari di esportare sottomarini a propulsione nucleare. Ovviamente, questa opzione sta effettivamente guadagnando slancio molto rapidamente, specialmente con diverse importanti nazioni militari...

Leggi l'articolo

Altay, Black Panther, Oplot: quanto valgono i moderni carri armati? 3/3

Si diceva che fosse obsoleto o troppo vulnerabile, eppure il carro da combattimento ha registrato una notevole rinascita di interesse negli ultimi anni da parte dei principali eserciti del mondo. Dopo aver presentato nei due articoli precedenti i principali carri armati occidentali, russi e cinesi, ci accingiamo, in quest'ultima analisi, a soffermarci su modelli meno conosciuti, eppure potenti e promettenti, sia nel panorama operativo che in quello dell'export. Largo oggi per il sudcoreano K2 Black Panther, il turco Atlay, il giapponese Type 10 e l'ucraino BM Oplot. Corea del Sud: K2 Black Panther Considerato da molti specialisti il ​​carro armato...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE