Il peso dei vincoli geografici sullo sviluppo militare navale cinese

Articolo ospite di Noam Hakoune in pieno accesso permanente Per i mesi di luglio e agosto 2021, l'influente rivista Foreign Affairs si è posta la domanda se la Cina potesse crescere continuamente.[1] È davvero l'inevitabilità della crescita di Pechino che ha perseguitato tutti gli strateghi americani dall'intrusione del concetto di trappola di Tucidide da parte di Graham Allison nel 2012.[2] Il confronto tra le potenze cinese e americana non può essere fatto senza un'accurata analisi degli equilibri navali e marittimi. Perché vista la distanza tra le due potenze e la geografia della regione, un potenziale conflitto tra Cina e Stati Uniti...

Leggi l'articolo

Lo svedese JAS39 C/D Gripen vincerà nelle Filippine?

Nonostante un inizio promettente e un rapporto qualità-prezzo molto interessante, il caccia svedese Saab JAAS 39 Gripen fatica a vincere nelle competizioni internazionali, stretto tra caccia versatili come il Rafale, l'F35A e il Typhoon, che sono più costosi ma anche più efficienti., e caccia leggeri come il sudcoreano FA-50 e il pakistano JF-17, le cui prestazioni sono sempre più notevoli, ed i costi di acquisizione sono singolarmente contenuti. Inoltre, il caccia monomotore svedese deve fare i conti con il ritorno dell'F16 della Lockheed-Martin nella sua versione Viper, un dispositivo le cui prestazioni e caratteristiche sono sostanzialmente identiche a quelle del Gripen E/F, ma...

Leggi l'articolo

Nel sud-est asiatico, il numero di sottomarini è aumentato del 300% negli anni 20

Con l'ascesa della flotta cinese, che mira a eguagliare la marina americana entro il 2050, e la politica del fatto compiuto a volte attuata da Pechino, le tensioni navali nel sud-est asiatico sono aumentate da dieci anni. Non sorprende quindi notare che la maggior parte dei paesi della zona sta sviluppando e modernizzando le proprie marine, a volte in modo sostanziale. Al di là del Giappone, delle due Coree, Australia e India, molti Marines, che fino ad allora erano confinati in missioni di difesa costiera e di azione statale in mare, ora ricevono...

Leggi l'articolo

Sikorsky offre il suo Black Hawk armato S-70i nelle Filippine e cerca di rilanciare il mercato degli elicotteri a manovra armati

Decisamente, il minuscolo mercato filippino suscita tutti i desideri! In un precedente articolo abbiamo visto come gli americani Bell e Boeing si siano posizionati con offerte radicalmente diverse per sostituire in breve tempo l'offerta dell'industriale turco TAI. Il vincitore di questa competizione commerciale potrà così piazzare una mezza dozzina di elicotteri da combattimento con l'aeronautica militare filippina. Se le ambizioni filippine sembrano modeste, i contratti previsti si contano ancora nell'ordine delle centinaia di milioni di dollari. Tuttavia, per gli industriali americani, il mercato filippino è soprattutto visto come una vetrina per l'intera regione Asia-Pacifico, dove...

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti autorizzano l'esportazione di elicotteri da combattimento nelle Filippine, nonostante le tensioni tra i due paesi

Alla fine della scorsa settimana, il Dipartimento di Stato Usa ha approvato la vendita di elicotteri alle Filippine, nell'ambito di una procedura FMS (Foreign Military Sales). Come spesso accade con FMS, ciò non presuppone necessariamente un contratto futuro tra l'aeronautica militare filippina e l'industria americana. Infatti, gli FMS sono spesso concessi dalle autorità politiche mentre le trattative non sono concluse, il che consente di accelerare la vendita e la consegna nel caso in cui una vendita definitiva venga firmata in seguito. Questa particolarità amministrativa spiega perché le autorizzazioni FMS si riferiscono a due offerte ben distinte. Uno di questi riguarda la vendita...

Leggi l'articolo

Il presidente filippino R. Duterte vuole porre fine a 69 anni di cooperazione militare con gli Stati Uniti

Originariamente colonia spagnola dal XVI secolo, le Filippine furono cedute agli Stati Uniti come compenso per la guerra ispano-americana che si concluse nel 16 con il Trattato di Parigi. In seguito all'invasione giapponese del 1898 e alla sconfitta di quest'ultima nel 1942, il paese dichiarò la propria indipendenza e divenne uno dei paesi fondatori delle Nazioni Unite nel 1945. Le autorità filippine, tuttavia, concessero concessioni militari alle forze americane per 1946 anni nel 99, e nel 1947 ha firmato un trattato di cooperazione militare molto stretto con Washington. In effetti, durante la Guerra Fredda, le Filippine sono state un pilastro della presenza americana nel...

Leggi l'articolo

L'ipotesi del sottomarino Scorpene di Naval Group nelle Filippine diventa più chiara

Negli ultimi 20 anni, il numero di sottomarini utilizzati dalle marine dei paesi del sud-est asiatico è quasi quadruplicato. Ciò ha portato alcuni paesi, finora privi di questo tipo di nave, a voler acquisire rapidamente questa capacità, e quindi questi edifici. È il caso delle Filippine che, secondo un articolo su latribune.fr, sono sempre più interessate ad acquisire 2 sottomarini Scorpene convenzionali dal gruppo navale francese. L'informazione non è nuova, poiché già a luglio 2019 abbiamo accennato a questo marcato interesse da parte delle autorità di Manila per il sommergibile francese. Ma sembra...

Leggi l'articolo

Le due nuove fregate José Rizal Philippines saranno equipaggiate con SIMBAD-RC MBDA

Buone notizie per il missile europeo MBDA! La Marina filippina ha scelto il sistema SIMBAD-RC per fornire una protezione ravvicinata alle sue due nuove fregate di classe José Rizal. Il SIMBAD-RC è un sistema automatico di protezione ravvicinata contro bersagli aerei, droni, missili e velivoli leggeri, che implementa 2 missili MBDA Mistral, fornendo una copertura efficace entro un raggio di 6 km intorno all'edificio. La ricarica, manuale, è molto veloce, così da mantenere ottime capacità difensive. Le due fregate, derivate dall'HDF-3000 del gruppo coreano Hyundai Heavy Industry, e la cui chiglia della prima unità fu posata in...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE