La General Dynamics e l'Epiro imbarcano il sistema anti-drone a microonde Leonidas sul veicolo corazzato Stryker

La lotta alla minaccia rappresentata oggi dai droni e dagli sciami di droni è al centro delle preoccupazioni dell'esercito americano, che ha sviluppato una strategia basata su 4 equipaggiamenti per far fronte alla maggior parte delle minacce, che vanno dai missili agli sciami di droni. Ma in questa costruzione di capacità è apparso un punto debole, l'assenza di sistemi mobili in grado di fronteggiare sciami di droni, ovvero un gran numero di droni che agiscono di concerto per saturare le difese dell'avversario, il sistema a microonde IPFS-HPM pensato per questo scopo avviene in un container di 20 piedi, che non può...

Leggi l'articolo

La US Navy ancora all'oscuro per contrastare la Cina nel Pacifico

Dire che la US Navy sta attraversando un periodo di incertezza in termini di programmazione navale sarebbe un eufemismo, poiché fatica, e questo da diversi anni, a proporre una pianificazione ferma ed efficace. Ma la rapida ascesa al potere, e per di più perfettamente padroneggiata, delle forze aeree navali e navali cinesi, associata al ritorno nella formazione della potenza marittima russa, si aggiungono a queste incertezze, creando per diversi mesi una sensazione di vaghezza molto palpabile nella discorso dei funzionari del Pentagono. Un report di Think Tank Govini pubblicato qualche giorno fa getta una luce particolarmente interessante sul fenomeno, sottolineando il fatto che la pianificazione di...

Leggi l'articolo

Il British Char Challenger 3 (anche) sarà protetto dal sistema Israeli Trophy

Sapevamo che Londra stava progettando di equipaggiare il suo futuro carro Challenger 3, un retrofit del Challenger 2 attualmente in servizio per compensare difetti e obsolescenza e per rendere possibile il collegamento con una possibile sostituzione dal 2035, con un sistema di protezione Hard -Kill per aumentare la sua protezione contro missili anticarro e razzi. Il Ministero della Difesa britannico ha appena confermato che per questo era stato selezionato il sistema di protezione attiva Trophy dell'israeliano Rafael, in questo caso nella sua versione più leggera Trophy MV/VPS. L'esercito britannico sarà quindi il 3° esercito NATO a scegliere il sistema di autoprotezione israeliano,...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Bielorussia usa migranti siriani e iracheni contro la Lituania

Per diversi anni il presidente turco RT Erdogan ha utilizzato la minaccia di liberare ondate di migranti dalla Siria, dall'Iraq e più in generale, da tutto il Medio Oriente, verso le coste europee, per far cedere Bruxelles e le cancellerie europee. Questa strategia, che ha permesso ad Ankara di negoziare un accordo di compensazione da 6 miliardi di euro per mantenere questi migranti sul suo suolo. Ovviamente il metodo è stato emulato, dal momento che secondo il ministro dell'Interno lituano Agnė Bilotaitė, Minsk ora utilizzerebbe un metodo simile per rispondere alle sanzioni europee e in particolare al sostegno fornito dalla Lituania agli oppositori bielorussi in esilio. Mais…

Leggi l'articolo

La Francia rafforza la sua risposta alla guerra sociale

Da diversi anni la Francia è oggetto di numerosi attacchi volti a manipolare parte dell'opinione pubblica attraverso i social network, attacchi prevalentemente pilotati da paesi esteri a volte ostili al Paese, oa determinati orientamenti politici. Diversi casi emblematici di questi attacchi coordinati sono stati rivelati al grande pubblico, come lo scoppio sociale pilotato dalla Turchia intorno all'omicidio di Samuel Paty, questo professore assassinato da un islamista radicale nella sua classe, o le false rivelazioni sulle e-mail del candidato Macron squadra della campagna 2 giorni prima del secondo turno delle elezioni presidenziali, rivelazioni che alla fine si sono rivelate composte...

Leggi l'articolo

Stati Uniti, Cina e Russia rafforzano le loro capacità di guerra informatica

In pochi anni Information Warfare, che può essere erroneamente tradotto come Information Battlefields, si è affermato come uno dei principali soggetti all'interno delle maggiori potenze militari mondiali, che vi dedicano ogni anno più risorse. Tre paesi in particolare, gli Stati Uniti da un lato, e la Cina e la Russia dall'altro, hanno integrato questo nuovo campo di battaglia nel cuore stesso delle loro nuove dottrine militari, al punto da integrare a diversi livelli unità di combattimento specialisti in questo campo , e quindi dare alle loro forze nuove capacità operative che, potenzialmente, possono rivelarsi pari o anche più efficaci di un reggimento...

Leggi l'articolo

Una Maskirovka è in arrivo per le tensioni russo-ucraine?

Resa popolare dall'ottimo "Red Storm" di Tom Clancy e Larry Bond, l'autore della non meno eccellente simulazione di guerra navale Harpoon, la Maskirovka è un'operazione di intelligence volta a creare da zero un casus belli che giustifichi il legittimo impegno delle forze. Il romanzo, che descrive un ipotetico conflitto tra Unione Sovietica e NATO sullo sfondo di una crisi energetica, presenta uno scenario evoluto riguardante questa Maskirovka sovietica, intesa a mobilitare la popolazione attorno a un attacco contro la NATO a seguito di un attacco rivolto alle élite del Partito Comunista, presumibilmente commissionato dai servizi segreti tedeschi, mentre allo stesso tempo gli eserciti stavano subendo un...

Leggi l'articolo

Israele rivendica l'attacco al cargo iraniano MV Saviz in risposta agli attacchi iraniani

Il 25 marzo la Lori, una nave portacontainer battente bandiera israeliana, è stata colpita da un missile iraniano nel Mar Arabico, senza causare feriti o vittime. È in risposta a questo nuovo attacco contro le sue navi mercantili che lo Stato ebraico ha organizzato l'attacco alla nave mercantile iraniana MV Saviz, una nave identificata per diversi mesi dai servizi segreti americani come piattaforma d'azione navale per le Guardie Rivoluzionarie iraniane. Secondo le informazioni comunicate dal New York Times citando un funzionario americano, i servizi israeliani avrebbero posizionato una mina navale sotto la linea di galleggiamento della nave prima di farla...

Leggi l'articolo

DARPA sta commissionando tecnologie per riassemblare la rete elettrica statunitense, vittima di attacchi informatici

La grande vulnerabilità della rete elettrica che permette di distribuire la corrente elettrica in tutti gli Stati Uniti, è motivo di grande preoccupazione per i dirigenti ei soldati americani. Il gigantesco black-out del 2003, legato a fenomeni a cascata originati da errori procedurali all'interno della società FirstEnergy, e che ha privato del potere quasi 50 milioni di americani e canadesi, ha confermato ciò che le autorità americane conoscevano dal 1965, e il grande blackout di New York. A parte incidenti, maltrattamenti o atti terroristici, una delle principali minacce a questa rete intrinsecamente instabile è...

Leggi l'articolo

Le forze speciali statunitensi istituirono la Task Force per la guerra sociale

Le Forze Speciali sono generalmente le prime unità schierate in un teatro delle operazioni, e quindi le prime a dover fare i conti con la percezione locale del loro intervento. Questa percezione è ora regolarmente manipolata dalle operazioni di influenza effettuate da potenze straniere o da gruppi ostili attraverso i social network. Per il colonnello Ed Croot, comandante di corpo del 1° comando delle forze speciali a Fort Bragg nel nord della California, è ora necessario che anche queste forze speciali abbiano i mezzi per rilevare, identificare e contrastare queste operazioni di manipolazione digitale di massa. , grazie a quanto descrive come "…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE