Di fronte alla Russia, la Turchia, un membro della NATO, sta giocando con il fuoco in Siria?

Il confronto tra le forze regolari siriane di Bashar Al Assad, supportate dalla Russia, e la Turchia, ha raggiunto un nuovo livello all'inizio della settimana. Secondo una dichiarazione del ministero della Difesa turco, le forze armate del Paese hanno "neutralizzato" più di cento soldati siriani, oltre a 3 carri armati, 2 postazioni di artiglieria e un elicottero delle forze armate siriane. Questo impegno è stato innescato in risposta a un attacco lanciato lunedì mattina dalle forze siriane, che è costato la vita ad almeno 5 soldati turchi e ferendone altrettanti. A differenza dei precedenti scontri, che si opposero principalmente al...

Leggi l'articolo

Rinnovate tensioni tra Parigi e Ankara su Libia e Cipro

I rapporti tra il presidente francese E. Macron e il suo omologo RT Erdogan sono già stati molto poco diplomatici negli ultimi mesi, sia per quanto riguarda l'intervento turco nel nord della Siria che per la politica del fatto compiuto che sta cercando di attuare le autorità ottomane attorno all'enorme giacimento di gas scoperto nei pressi Cipro, e che dipende dalla parte indipendente dell'isola, membro dell'Unione Europea. Ma negli ultimi giorni le tensioni hanno fatto un nuovo passo, quando il presidente francese ha apertamente accusato RT Erdogan di non aver rispettato i suoi impegni in Libia, alimentando il conflitto con i mercenari...

Leggi l'articolo

Cosa farà Donald Trump di fronte agli scioperi iraniani sulle basi statunitensi in Iraq?

La notte dell'8 gennaio, intorno alle 2:00 ora locale, l'Iran ha effettuato un attacco alla base della coalizione anti-Daesh in Iraq di Al-Asad e quella dell'aeroporto di Idlib, prendendo di mira le infrastrutture vicino alle truppe statunitensi utilizzando missili balistici. Il numero di missili utilizzati varia tra 15 e 20 a seconda delle fonti, ma almeno 10 di questi hanno colpito la base di Al-Asad e un missile l'asfalto dell'aeroporto di Idlib. Sembra che almeno 4 missili sarebbero stati danneggiati a seguito di malfunzionamenti. Per il momento, nessuna vittima, né americana né alleata, sembra essere deplorata. Questo attacco non solo...

Leggi l'articolo

Nel sud-est asiatico, il numero di sottomarini è aumentato del 300% negli anni 20

Con l'ascesa della flotta cinese, che mira a eguagliare la marina americana entro il 2050, e la politica del fatto compiuto a volte attuata da Pechino, le tensioni navali nel sud-est asiatico sono aumentate da dieci anni. Non sorprende quindi notare che la maggior parte dei paesi della zona sta sviluppando e modernizzando le proprie marine, a volte in modo sostanziale. Al di là del Giappone, delle due Coree, Australia e India, molti Marines, che fino ad allora erano confinati in missioni di difesa costiera e di azione statale in mare, ora ricevono...

Leggi l'articolo

Il rapporto australiano afferma che la Cina ora ha il potere sugli Stati Uniti nell'Indo-Pacifico

L'Australian Think-Tank United States Studies Center dell'Università di Sidney ha pubblicato un rapporto molto dettagliato sul futuro dell'equilibrio di potere tra gli Stati Uniti e i suoi alleati e la Cina negli anni a venire nella zona dell'Indo. . E le sue conclusioni sono a dir poco pessimistiche. Infatti, secondo lo studio svolto, cercando di dettagliare numerosi aspetti strategici delle due forze contrapposte, la traiettoria seguita dalla Cina oggi le conferisce già un predominio politico e militare sempre più forte, più sensibile quando ci si avvicina al Paese, ascendente che potrebbe diventare globalizzato negli anni a venire per mancanza di un...

Leggi l'articolo

Nuove tensioni tra Pechino e Washington nel Mar della Cina

I temi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina non sono mancati nelle ultime settimane. Oltre all'escalation della guerra commerciale e tecnologica tra le due superpotenze, i due paesi si stanno misurando a vicenda nel Mar Cinese per determinare fino a che punto non andare troppo lontano, per affermare le proprie posizioni e per ostacolare quelle dell'avversario, senza entrare in una logica di scontro militare. Così, una settimana dopo che i cacciatorpediniere della US Navy USS Preble e USS Chung-hoon si sono avvicinati entro 12 miglia nautiche dall'atollo artificiale di Mischief, nell'arcipelago di Spartley, è il turno di questo stesso cacciatorpediniere USS Preble, questo...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE