La Svezia ordinerà 24 ulteriori sistemi di artiglieria mobile Archer da 155 mm

In occasione di Eurosatory 2022, il direttore della Swedish Defence Materiel Administration, ha firmato con Lena Gillström, direttore esecutivo di BAE, una lettera di intenti relativa all'acquisizione, entro il 2025, di 24 cannoni semoventi Archer da 155 mm per equipaggiare un terzo battaglione di artiglieria dell'esercito svedese, che ha già 48 ​​di questi sistemi. Questo contratto, in discussione dal 2020, fa parte del rinnovato sforzo delle autorità svedesi per rafforzare le capacità difensive delle forze armate del Paese, ma anche per integrarsi con gli standard NATO, con uno sforzo di difesa che sarà portato dall'1,3% del PIL oggi, a...

Leggi l'articolo

F Gouttefarde, JC Lagarde, JL Thériot: questi deputati uscenti necessari per la Commissione nazionale di difesa e forze armate

All'interno dell'Assemblea nazionale francese, la Commissione per la difesa nazionale e le forze armate è lungi dall'essere la commissione più popolare tra i deputati. Essendo la funzione sovrana per eccellenza un dominio riservato dell'Eliseo, è difficile brillarvi, o affermare una voce alternativa o semplicemente costruttiva, di fronte alla doxa imposta dalla Presidenza della Repubblica e dal Ministero delle Forze Armate . . In effetti, è raro che i parlamentari, della maggioranza o dell'opposizione, svolgano un ruolo significativo. Tuttavia, durante la precedente magistratura, diversi deputati sapevano, dal loro...

Leggi l'articolo

La Polonia vuole passare da 4 a 6 divisioni operative nel 2035

Nell'ambito del lavoro sul programma "Modello 2035" volto a modernizzare e rafforzare gli eserciti polacchi entro il 2035, il ministro della Difesa polacco, Mariusz Błaszczak, ha annunciato che le dimensioni dell'esercito del paese sarebbero passate da 4 divisioni attuali a 6 divisioni nel 2035, con un aumento significativo della manodopera e delle attrezzature di personale. Mentre la Polonia ha un PIL di soli 600 miliardi di euro, un quarto di quello della Francia, e una popolazione di 38 milioni, appena il 55% dei 68 milioni di francesi, il paese ha una forza armata molto grande, in...

Leggi l'articolo

La Marina russa non ordinerà il secondo lotto di 6 corvette della classe Vasily Bykov

Deluso da alcune delle prestazioni osservate in situazioni di combattimento, l'Ammiragliato russo avrebbe deciso di non ordinare il secondo lotto di corvette di classe Vasily Bykov, di cui 4 unità attualmente costituiscono la spina dorsale della flotta del Mar Nero. Inoltre, le prime 4 corvette in servizio saranno tutte dotate di un sistema antiaereo Tor-M2MK già visto sulla prima unità della classe. Le prime 4 corvette di classe Vasily Bykov sono oggi uno dei principali pilastri operativi della flotta russa del Mar Nero. Grazie alla loro capacità di implementare 8 missili da crociera Kalibr-NK, queste navi...

Leggi l'articolo

Lancio imminente della nuova portaerei cinese Type 003

Atteso da diversi giorni, il varo della nuova portaerei pesante cinese, denominata Type 003, è ormai imminente e potrebbe avvenire domani mercoledì 15 giugno. Nuove immagini mostrano infatti che il bacino di carenaggio in cui è stata costruita la nave è in fase di riempimento. Mentre in Occidente il futuro della portaerei è regolarmente messo in discussione, considerata da alcuni la nave troppo costosa e troppo vulnerabile, la Cina, dal canto suo, sta compiendo sforzi molto significativi per dotarsi, il più rapidamente possibile, di un potente capacità aerea navale di bordo. Dopo l'entrata in servizio della sua prima portaerei, la Liaoning, nel 2017,...

Leggi l'articolo

Tra missili e munizioni erranti, l'israeliano Rafael presenta il suo nuovo Spike NLOS con una gittata di 50 km

Alla fine della Guerra Fredda, il mercato occidentale dei missili anticarro era nelle mani degli Stati Uniti con il TOW della Hughes Aircraft e l'arrivo del missile Hellfire della Lokheed-Martin, e dall'Europa con l'HOT e lo stesso effettiva fanteria MILANO sviluppata da Euromissiles. Ma con la fine della minaccia sovietica, americani ed europei hanno abbassato notevolmente i loro investimenti in quest'area, aprendo la strada all'emergere di altri attori del pianeta.

Leggi l'articolo

La Lituania vuole ordinare pistole CAESAR dalla francese Nexter

Durante la sua visita in Francia per incontrare il suo omologo Sébastien Lecornu, il ministro della Difesa lituano Arvydas Anusauskas ha confermato in un tweet che il suo paese intendeva acquisire sistemi di artiglieria CAESAR da 155 mm progettati e fabbricati dal francese Nexter senza specificare il numero o il programma. Aggiornamento 15 giugno: la Lituania firma una lettera di intenti per 18 CAESAR francesi. Il CAmion dotato di un sistema di artiglieria, o CAESAR, è oggi uno dei più importanti successi di esportazione dello specialista francese in armamenti terrestri Nexter. Il sistema da 155 mm, rinomato per la sua precisione, la sua lunghezza...

Leggi l'articolo

Il Giappone lancia lo sviluppo del proprio drone "Loyal Wingman".

Le autorità giapponesi hanno annunciato il lancio di un programma volto a progettare e produrre entro il 2026 un drone da combattimento in grado di accompagnare i propri aerei da combattimento per estenderne le capacità di rilevamento e trasporto di munizioni, in linea con il concetto di "Loyal Wingman", al fine di compensare per la sua debolezza numerica nei confronti della Cina. Dopo Stati Uniti, Russia, Gran Bretagna e Australia, il Giappone ha annunciato che sta intraprendendo la progettazione di un drone da combattimento destinato ad evolversi attorno ai suoi aerei da combattimento per estenderne le capacità di rilevamento, considerando la possibilità di poter armare tali droni in un…

Leggi l'articolo

Le forze russe prevalgono in Electronic Warfare nel Donbass

Se durante i primi due mesi di guerra gli eserciti russi sembravano incapaci di imporsi nel campo della guerra elettronica, recenti rapporti sui combattimenti nel Donbass indicano che Mosca avrebbe imparato la lezione di questi fallimenti passati e ora si affida a un jamming elettromagnetico molto intenso su questo teatro. Temute prima della guerra in Ucraina, le capacità di guerra elettronica degli eserciti russi erano sorprendentemente inefficaci durante le prime settimane del conflitto, consentendo alle forze ucraine di svolgere azioni coordinate di numerosi piccoli gruppi di combattimento, supportati da un gran numero di...

Leggi l'articolo

La Marina russa incorpora i sistemi antiaerei TOR sulle sue corvette nel Mar Nero

Un'istantanea pubblicata sui social media mostra la corvetta Vasily Bykov del progetto 22160 lungo la costa della Crimea che naviga con un sistema antiaereo modulare terrestre Tor M2KM installato sulla sua piattaforma per elicotteri, probabilmente per rafforzare la sua difesa antiaerea e antiaerea capacità.-missile. Dopo la perdita dell'incrociatore Moskva il 14 aprile 2022, affondato da due missili anti-nave ucraini P360 Neptune, la flotta russa del Mar Nero, che fino ad oggi si considerava invulnerabile in queste acque, ha cambiato profondamente la sua dottrina, le sue navi non sono più evolvendo secondo traiettorie predefinite e ripetitive, e soprattutto mantenendo una buona distanza dalle coste sotto il controllo ucraino.…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE