Synthesis 2020: la Turchia sfida e diffida dell'Occidente

Il 2019 era già stato caratterizzato da crescenti tensioni tra il campo occidentale e Ankara, con l'acquisizione dei sistemi antiaerei S-400 dalla Russia, l'esclusione della Turchia dal programma F-35 e l'intervento delle forze armate nel nord della Siria contro i curdi delle YPG, alleati della coalizione anti-Daesh guidata dagli Stati Uniti nel Paese. È stata scossa anche dalle rivelazioni sui rapporti travagliati tra il regime turco e il Gruppo islamico armato, nonché con molte milizie islamiste presenti in Siria. Tuttavia, è davvero il 2020 che segnerà lo storico passaggio della Turchia al...

Leggi l'articolo

Synthesis 2020: Black year for Defence Europe

Il 2020 sarà stato segnato da diverse crisi in Europa, al di là della crisi del Covid-19, molte delle quali legate alle ambizioni del governo turco nel bacino del Mediterraneo e nel Caucaso. Ma laddove nel 2019 l'Europa cercava ancora di presentare un fronte unito e l'ambizione di andare verso la creazione di un'Europa della Difesa e di un'Autonomia strategica europea, queste crisi del 2020 avranno messo in luce le profonde differenze tra molti paesi europei su questo tema , e più in particolare tra Parigi e Berlino, eppure finora il motore trainante di questa iniziativa. Le conseguenze del vertice della NATO di Londra L'inizio dell'anno è stato...

Leggi l'articolo

La fregata tedesca Amburgo si imbarca su una nave turca diretta in Libia

Dopo l'intervento turco in Libia e soprattutto il dispiegamento della flottiglia incentrata sulla nave da esplorazione mineraria Orus Reis nel Mediterraneo orientale, Berlino aveva preso la parte di una posizione di pacificazione e conciliazione con Ankara, una posizione a volte mal accettata in Grecia come in Francia. Ma sembra che, d'ora in poi, le autorità tedesche abbiano scelto di mostrare più fermezza nei confronti della Turchia. La fregata tedesca Hamburg, infatti, partecipando all'operazione europea Irini volta a impedire il trasferimento di armi e combattenti in Libia, ha intercettato la nave portacontainer Roselina-A da 16.000 tonnellate battente bandiera turca a 200 km dalle coste libiche. ,…

Leggi l'articolo

La Turchia afferma di voler acquistare i sistemi terra-aria SAMP / T Mamba dalla Francia

Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha dichiarato oggi che il suo Paese sta valutando l'acquisizione di batterie dei sistemi terra-aria a medio e lungo raggio SAMP/T Mamba per completare la sua difesa antiaerea. Tuttavia, questo sistema è progettato dal consorzio Eurosam, che riunisce l'italiana Aliena e le francesi Thales e MBDA, e se i rapporti tra Ankara e Roma possono ancora salvare la faccia, questo non è affatto il caso dei rapporti con Parigi, che per alcuni mesi sono stati molto tesi, sullo sfondo della crisi siriana, libica e cipriota, e su cui le forze turche e francesi si sono avvicinate pericolosamente...

Leggi l'articolo

Droni turchi per ricevere il collegamento satellitare e attirare i clienti

Con munizioni vagabonde israeliane, droni israeliani come l'ormai famoso TB2 di Bayraktar hanno dimostrato innegabilmente grande efficacia durante il conflitto in Nagorno-Karabakh, conflitto durante il quale hanno partecipato all'eliminazione di buona parte di armature e fortificazioni armene, nonostante la presenza di mezzi antiaerei come le batterie SA-8 di origine sovietica. Questi successi non fanno che confermare quelli già registrati in Libia e Siria, teatri nei quali avrebbero ottenuto un notevole successo contro moderni sistemi antiaerei come il Pantsir S1 di fabbricazione russa, eppure progettati per combattere questo tipo di...

Leggi l'articolo

La Turchia attiva le batterie S-400 in un contesto internazionale molto teso

Non passa settimana senza che le autorità turche facciano una nuova dichiarazione con conseguenze internazionali potenzialmente molto importanti. Dopo la crisi con Parigi sulla Libia quest'estate, è stata la volta della crisi del mese di settembre nel Mar Egeo contro Atene, Nicosia e ancora Parigi, seguita appena una settimana fa dal conflitto tra l'Azerbaigian e l'Armenia sul Nagorno Karabakh. , su cui affermazioni turche, molto bellicose e favorevoli al proseguimento degli scontri fino all'improbabile evacuazione della regione da parte di...

Leggi l'articolo

L'Egitto conferma l'acquisizione di 2 fregate FREMM dall'Italia

Mentre la maggior parte dei paesi del teatro mediorientale ha incrementato negli ultimi anni i propri investimenti in Difesa con l'obiettivo di modernizzare le proprie forze armate, l'Egitto, dal canto suo, è impegnato in una profonda evoluzione dei propri mezzi militari con l'obiettivo di diventare un importante potere regionale. Va detto che tra l'aumento della presenza e del sostegno iraniano in Siria, Iraq e Yemen, e l'aumento della presenza turca in Siria, Libia e Mediterraneo orientale, il Cairo appare al centro delle tendenze espansionistiche che interessano il Medio Oriente oggi. Per questo le autorità egiziane hanno firmato diversi contratti negli ultimi mesi...

Leggi l'articolo

La Turchia al centro di un nodo di crisi polimorfiche nel Mediterraneo orientale

Per uso improprio della lingua si fa generalmente riferimento alle forti tensioni tra Grecia e Cipro e Turchia quando si parla della crisi nel Mediterraneo orientale. Questo teatro concentra, in realtà, un gran numero di attori, tutti con obiettivi diversi, eppure tutti in tensione per il comportamento fuori controllo del presidente turco nell'area. Francia, Russia, Egitto, Israele, Unione Europea, sono tutti oggi coinvolti in una crisi che potrebbe avere notevoli implicazioni. Il presidente Erdogan ha infatti lanciato, negli ultimi anni, una serie di operazioni militari e movimenti di truppe che hanno guidato tutti i suoi vicini, come...

Leggi l'articolo

Queste 5 crisi internazionali che minacciano la pace nel mondo

In poche settimane, diversi ambiti di tensione internazionale si sono trasformati in crisi che minacciano di trasformarsi in conflitto aperto, con un notevole rischio di estensione, al punto da minacciare anche la pace su scala planetaria. In effetti, queste grandi crisi hanno in comune il fatto che coinvolgono tutte, direttamente o indirettamente, nazioni nucleari che sono membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, il più delle volte l'una di fronte all'altra. In questo articolo, forniremo un rapido riassunto delle 5 principali crisi che potenzialmente minacciano di degenerare in conflitto e coinvolgono nazioni con armi nucleari. 1- La crisi bielorussa Per poco...

Leggi l'articolo

Il parlamento egiziano autorizza lo spiegamento di forze militari combattenti in Libia

Il parlamento egiziano ha autorizzato all'unanimità, lunedì 26 luglio, il dispiegamento di forze combattenti egiziane in Libia per "proteggere il Paese e i suoi interessi" di fronte alla spinta delle forze del Governo di Accordo Nazionale (GNA in inglese) di Tripoli appoggiato dalle forze armate e dalle milizie turche, contro le forze del generale Khalifa Haftar, minacciando in particolare la città di Sirte e la base aerea di Al-Jufra, due siti strategici per il Cairo, che già in passato aveva dichiarato di non esitare intervenire se le forze del GNA dovessero minacciarli. Per le autorità di Tripoli, unico organismo riconosciuto da...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE