L'Esercito sta studiando l'opportunità di aumentare la propria massa tramite la robotica attraverso lo studio Vulcain

La modernizzazione dell'esercito francese oggi prevede due grandi programmi. Il programma SCORPION attualmente in corso mira a sostituire entro il 2035 la componente leggera e media dei mezzi a sua disposizione con la consegna di 1872 corazzate 6×6 VBMR Griffon, 54 Griffon equipaggiati con il sistema di artiglieria MEPAC, 300 EBRC Jaguar da ricognizione e combattimento veicoli e 2038 Serval 4 × 4 VBMR, oltre alla sostituzione di veicoli corazzati leggeri dal 2025 e all'acquisizione di 33 nuovi cannoni CAESAR. Il programma TITAN, i cui studi sono già iniziati, mira a sostituire...

Leggi l'articolo

Terminator, TOS-2 e Su-57, la Russia schiera i suoi nuovi sistemi d'arma in Ucraina

Durante le prime due fasi dell'offensiva contro l'Ucraina, le forze armate russe facevano affidamento principalmente sulle unità più esperte e meglio equipaggiate, a parte alcune unità d'élite tenute in riserva. Questo è il motivo per cui, durante le prime settimane del conflitto, le documentate perdite materiali russe erano principalmente composte da veicoli corazzati modernizzati come i carri armati pesanti T-72B3 e B3M, T-80U e BVM, e alcuni T-90A, come così come molti BMP-2, BMP-4 e altri BMD. Le numerose perdite registrate dagli eserciti russi durante queste due fasi abortite hanno portato lo Stato Maggiore Generale a cambiare strategia e rivedere i propri obiettivi, ma anche...

Leggi l'articolo

Queste 7 tecnologie che rivoluzioneranno il campo di battaglia entro il 2040

Se gli ultimi anni della guerra fredda sono stati occasione di numerosi e importanti progressi tecnologici nel campo degli armamenti, con l'arrivo di missili da crociera, aerei e navi stealth e sistemi avanzati di comando e geolocalizzazione, questa dinamica si è completamente arrestata con il crollo del blocco sovietico. In assenza di un avversario importante e tecnologicamente avanzato, e a causa delle numerose campagne asimmetriche a cui hanno preso parte le forze armate, tra il 1990 e il 2020 si sono registrati pochissimi progressi significativi dal punto di vista tecnologico, con la notevole eccezione della generalizzazione di droni aerei di ogni tipo. Ma con l'emergere, dall'inizio di...

Leggi l'articolo

Esercizio Zapad-21: l'esercito russo testa le sue nuove armi

Di tutte le principali esercitazioni quadriennali dell'esercito russo, l'esercitazione Zapad, che significa Occidente, è di gran lunga quella che porta il maggior valore simbolico, nonché quella che attira la maggiore attenzione dei media, in Europa come in Russia . Quest'anno si svolge per la maggior parte in Bielorussia, mentre Vladimir Putin e Alexander Lukashenko hanno appena firmato uno storico accordo di riavvicinamento tra i due paesi, consentendo al primo di aumentare la presa su questo stato slavo e al secondo di proteggere la sua posizione a capo di esso. Ma al di là dei suoi aspetti politici e geostrategici, parte delle forze russe...

Leggi l'articolo

L'esercito americano sperimenterà 107 nuove tecnologie durante il progetto Convergence 2021

Come la US Navy e l'US Air Force, l'esercito americano sviluppa simultaneamente diverse centinaia di programmi di ricerca e sviluppo con ambizioni e programmi spesso molto disparati. E come le sue controparti, deve convalidare le sue capacità di cooperazione in applicazione della nuova dottrina Joint All-Domain Command and Control, o JADC2, che inquadra l'evoluzione strategica e tattica delle operazioni militari americane negli anni e nei decenni a venire. A tal fine, dall'anno scorso organizza ogni autunno un'importante esercitazione, denominata "Progetto Convergenza", specificamente destinata a validare le capacità cooperative di alcuni dei suoi programmi, nonché a valutarne il valore aggiunto operativo...

Leggi l'articolo

Droni, intelligenza artificiale, digitalizzazione: la Russia è in prima linea anche nelle nuove tecnologie di difesa

Negli ultimi anni, le forze armate americane hanno intrapreso una profonda trasformazione per integrare nuove tecnologie come l'uso massiccio dei droni, la digitalizzazione del campo di battaglia e l'impegno cooperativo, e per tentare di riconquistare il predominio militare sui suoi potenziali avversari, e in particolare sulla Cina, che oggi occupa gran parte dell'attenzione degli strateghi del Pentagono. L'obiettivo annunciato è quello di compensare il vantaggio numerico legato all'onnipotenza del PLA e alla probabile vicinanza al suolo cinese in un ipotetico scontro contro le forze cinesi nel Pacifico occidentale, ed in particolare intorno a Taiwan. Un rapporto pubblicato dall'American Center for Naval Analysis, ricorda che...

Leggi l'articolo

Droni militari ed etica: vero dibattito o finzione?

Da quando sono entrati in servizio una ventina di anni fa, i droni hanno fatto regolarmente notizia, in particolare in un'area in cui lo sviluppo dei sistemi di combattimento è poco previsto, ovvero l'etica. Alimentati da una cultura popolare ricca di riferimenti cinematografici e letterari, molti personaggi politici, ma anche scienziati, soldati e filosofi, hanno colto il dibattito nel tentativo di comprendere e controllare l'evoluzione di questi nuovi sistemi e prevenire la comparsa del famoso " robot assassini". Questo dibattito, sullo sfondo di valori etici ma anche di paure molto reali del combattimento in fuga automatizzato, ha basi e obiettivi...

Leggi l'articolo

L'estone Milrem Robotics sviluppa un "Loyal Wingman" per i veicoli corazzati

Per poco più di tre anni, il concetto di Loyal Wingman o Remote Carrier si è affermato come una componente indispensabile della progettazione di aerei da combattimento negli anni a venire. Questi droni discreti e veloci avranno la funzione di supportare i velivoli pilotati trasportando sensori e munizioni, e assumendosi dei rischi al loro posto se necessario. Tutte le maggiori nazioni aeronautiche militari sono coinvolte in questa corsa tecnologica, con il Remote Carrier dei programmi europei SCAF e Tempest, l'americano Skyborg e Longshot, l'australiano Loyal Wingman o il russo Grom. Molto più che stealth o...

Leggi l'articolo

L'aeronautica militare statunitense sperimenta con robot di sorveglianza canina

La fantascienza è piena di storie che presentano robot militari con gli attributi di certi animali e il cane è probabilmente uno dei più rappresentati in questa letteratura. Va detto che i cani accompagnano i soldati da tempo immemorabile. Già, durante le campagne romane dell'antichità, il famoso Canis Pugnax, razza vicina all'attuale Cane Corso, accompagnava le truppe di Marco Aurelio in Germania e terrorizzava gli avversari. L'arrivo della tecnologia motorizzata negli eserciti, se eliminò cavalli, muli e buoi dalle scorte militari, non fece sparire il cane dai campi di battaglia. Diversi cani sono diventati famosi da...

Leggi l'articolo

L'esercito americano chiarisce le sue ambizioni robotiche sul campo di battaglia

Lo sviluppo di sistemi robotici di combattimento a terra è diventato una priorità assoluta per l'esercito americano e il suo capo di stato maggiore, il generale James C. McConville, che ha recentemente affermato che nei futuri scontri armati, le prime perdite dell'esercito americano devono essere robot, non uomini . Senza negare il ruolo centrale del soldato sul campo di battaglia, l'esercito degli Stati Uniti ha sviluppato da diversi anni una dottrina globale volta a utilizzare i sistemi robotici di combattimento terrestre in modo efficace e coerente, basata su una panoplia di robot da combattimento con capacità complementari. e sempre più compiuta...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE