Gli eserciti belgi si stanno preparando a ordinare 19 cannoni CAESAr NG aggiuntivi

Dopo aver agito da cattivo studente della NATO con uno sforzo di difesa appena superiore all'1,1% del PIL nel 2020, e aver dedicato meno dell'1% alla sua difesa tra il 2013 e il 2019, le autorità belghe, come molte altre cancellerie europee, hanno annunciato un aumento molto significativo questo sforzo negli anni a venire. Questo aumento avverrà in due fasi, una prima puntata all'1,54% del PIL nel 2025, e una seconda punta a raggiungere il 2% richiesto dalla NATO nel 2035, ovvero 10 anni dopo la scadenza fissata dall'Alleanza Atlantica. In queste condizioni, gli eserciti belgi, prosciugati finanziariamente dal...

Leggi l'articolo

L'esercito americano sceglie il suo nuovo carro “leggero” per rinforzare le sue unità di fanteria

Dopo diversi fallimenti legati ad eccessive ambizioni tecnologiche e operative, l'esercito americano ha dovuto, nel 2015, avviare con urgenza un ambizioso programma di ammodernamento della sua flotta di mezzi corazzati ereditati dalla fine della Guerra Fredda, come il carro pesante M1 Abrams , i veicoli da combattimento della fanteria Bradley M2/M3, nonché il trasporto personale cingolato M113. Dopo la cancellazione del programma Ground Combat Vehicle nel 2014, nel 2017 è stato lanciato un nuovo programma, chiamato Next Generation Combat Vehicle, con l'ambizione di sostituire l'intera flotta cingolata dell'esercito americano. Questo programma consiste nel programma per veicoli corazzati multiuso per...

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti preparano la consegna di sistemi antiaerei a medio raggio per l'Ucraina

Se ora gli eserciti ucraini ricevono quasi continuamente nuovi sistemi di armamento e artiglieria forniti dall'Occidente, subiscono d'altra parte un'erosione molto significativa delle sue risorse antiaeree e antimissilistiche, nonché delle sue risorse aeree. Questo è il motivo per cui, in numerose occasioni, le autorità civili e militari ucraine hanno chiesto ai loro alleati occidentali di consegnare aerei da combattimento e sistemi antiaerei a medio o lungo raggio, al fine di poter contenere gli attacchi a lungo raggio trasportati fuori da missili da crociera e jet da combattimento russi che hanno colpito le principali città e...

Leggi l'articolo

La NATO si doterà di una forza di risposta di 300.000 uomini per affrontare la minaccia russa

Solo qualche anno fa, sotto le percosse di Donald Trump e RT Erdogan, diverse cancellerie europee hanno cominciato a dubitare dell'efficacia dell'Alleanza Atlantica, al punto che il presidente francese, in riferimento alla mancata reazione dell'alleanza di fronte delle provocazioni turche nel Mediterraneo occidentale, ha ritenuto di essere in uno stato di “morte cerebrale”, e che gli europei, Francia e Germania in testa, si sono impegnati a cercare di consolidare le capacità di risposta europee di fronte alle minacce emergenti. Quattro anni dopo, mentre la Russia ha riacceso una crisi di sicurezza in Europa di dimensioni paragonabili a quella della Guerra...

Leggi l'articolo

L'esercito ordina urgentemente munizioni americane Switchblade 300 vagabondi: di chi è la colpa?

In occasione della mostra Eurosatory che si è svolta la scorsa settimana a La Villette, l'Esercito, tramite il suo capo del Pan Office, il colonnello Arnaud Goujon, aveva sollevato la possibilità di ordinare ad American AeroVironment munizioni vagabonde American Switchblade 300, poiché confermato dal Ministero, con l'obiettivo di colmare un urgente deficit di capitano. Questa procedura non è eccezionale, tanto più che lo Switchblade 300 non è un equipaggiamento particolarmente avanzato, né particolarmente costoso. Consentirà infatti alla fanteria o alle unità smontate dell'esercito di acquisire una capacità di fuoco di precisione indiretta, completando il personale di...

Leggi l'articolo

Droni TB2 Bayraktar ormai “inutili” in Ucraina contro la difesa antiaerea russa

Prima del conflitto in Ucraina, diversi specialisti hanno messo in dubbio l'efficacia dei droni MALE in un cosiddetto conflitto ad alta intensità, giudicandoli troppo vulnerabili alle moderne difese antiaeree. Tuttavia, durante le prime settimane di combattimento, i Bayraktar TB2 forniti dalla Turchia all'Ucraina hanno svolto un ruolo importante nell'arrestare l'avanzata delle colonne russe verso Kiev, riuscendo a insinuarsi nelle porose difese antiaeree messe in atto dalle forze russe in modo ovviamente mal pianificato offensivo e per colpire o guidare attacchi di artiglieria contro colonne di rifornimento, armature e persino diversi sistemi di difesa aerea....

Leggi l'articolo

L'Australia vuole ridurre di un terzo le acquisizioni di veicoli da combattimento della fanteria

Lanciato da Canberra nel 2018, il programma di fase 400 LAND 3 mirava a sostituire gli M113 in servizio con le forze armate australiane con 450 veicoli da combattimento di fanteria di nuova generazione per un investimento pianificato da 18 a 21 miliardi di dollari australiani, ovvero tra 12 e 14 euro miliardi. Si oppone ora a due modelli, il KF41 Lynx offerto da Rheinmetall Defense Australia, e il Redback AS21 dalla Corea del Sud Hanwha, dopo l'eliminazione dell'Ajax e del CV-90 nel 2019. Tuttavia, secondo le informazioni ottenute dal sito economic Financial Review , sembra che Canberra stia per ridurre le sue ambizioni attorno a questo programma,...

Leggi l'articolo

L'Esercito sta studiando l'opportunità di aumentare la propria massa tramite la robotica attraverso lo studio Vulcain

La modernizzazione dell'esercito francese oggi prevede due grandi programmi. Il programma SCORPION attualmente in corso mira a sostituire entro il 2035 la componente leggera e media dei mezzi a sua disposizione con la consegna di 1872 corazzate 6×6 VBMR Griffon, 54 Griffon equipaggiati con il sistema di artiglieria MEPAC, 300 EBRC Jaguar da ricognizione e combattimento veicoli e 2038 Serval 4 × 4 VBMR, oltre alla sostituzione di veicoli corazzati leggeri dal 2025 e all'acquisizione di 33 nuovi cannoni CAESAR. Il programma TITAN, i cui studi sono già iniziati, mira a sostituire...

Leggi l'articolo

La Svezia ordinerà 24 ulteriori sistemi di artiglieria mobile Archer da 155 mm

In occasione di Eurosatory 2022, il direttore della Swedish Defence Materiel Administration, ha firmato con Lena Gillström, direttore esecutivo di BAE, una lettera di intenti relativa all'acquisizione, entro il 2025, di 24 cannoni semoventi Archer da 155 mm per equipaggiare un terzo battaglione di artiglieria dell'esercito svedese, che ha già 48 ​​di questi sistemi. Questo contratto, in discussione dal 2020, fa parte del rinnovato sforzo delle autorità svedesi per rafforzare le capacità difensive delle forze armate del Paese, ma anche per integrarsi con gli standard NATO, con uno sforzo di difesa che sarà portato dall'1,3% del PIL oggi, a...

Leggi l'articolo

F Gouttefarde, JC Lagarde, JL Thériot: questi deputati uscenti necessari per la Commissione nazionale di difesa e forze armate

All'interno dell'Assemblea nazionale francese, la Commissione per la difesa nazionale e le forze armate è lungi dall'essere la commissione più popolare tra i deputati. Essendo la funzione sovrana per eccellenza un dominio riservato dell'Eliseo, è difficile brillarvi, o affermare una voce alternativa o semplicemente costruttiva, di fronte alla doxa imposta dalla Presidenza della Repubblica e dal Ministero delle Forze Armate . . In effetti, è raro che i parlamentari, della maggioranza o dell'opposizione, svolgano un ruolo significativo. Tuttavia, durante la precedente magistratura, diversi deputati sapevano, dal loro...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE