Perché l'incrociatore sta diventando ancora una volta un'opzione credibile per le marine mondiali?

Il 9 luglio 1995 entrò in servizio la USS Port Royal, l'ultimo incrociatore di classe Ticonderoga entrato a far parte della US Navy, ma anche l'ultimo incrociatore prodotto in occidente, o almeno designato come tale. Su scala planetaria è stato seguito solo dall'incrociatore nucleare russo Piotr Veliki (Pietro il Grande), 3° ed ultima unità della classe Kirov ad essere entrata a far parte della Marina russa nel 1998 dopo 15 anni di costruzione e che le ultime 3 unità sono stati cancellati in seguito al crollo del blocco sovietico. In seguito, nessuna delle principali marine del mondo ha prodotto un incrociatore, fino a quando...

Leggi l'articolo

Sistemi hard-kill, robotizzazione e autonomia al centro delle evoluzioni dei corpi corazzati dell'esercito americano

La mostra AUSA, che si tiene fino ad oggi alla periferia di Washington, è l'occasione, ogni anno, per fare il punto sugli sviluppi attuali e programmati in termini di armamento terrestre e strategia per le forze di terra americane e, di conseguenza, per loro alleati. Ma con la guerra in Ucraina, la crisi sino-taiwanese e le varie tensioni ai diversi livelli di gestazione sul pianeta, l'edizione 2022 assume una dimensione del tutto speciale. Fu proprio in questa occasione che l'esercito americano presentò la sua nuova dottrina di ingaggio che sostituirà quella elaborata nei primi anni '90 sulla base della fine...

Leggi l'articolo

La US Navy si struttura per iniziare la sostituzione dei cacciatorpediniere Arleigh Burke

Dire che la US Navy oggi naviga per stima quando si tratta dell'evoluzione dei suoi programmi di costruzione navale sarebbe un eufemismo. Tra il piano che puntava a 355 unità navali nel 2030 che probabilmente non sarà realizzato, quello che puntava a 450 navi nel 2045 presentato da un'amministrazione Trump in partenza e che non sarebbe sopravvissuto più di qualche giorno una volta che il team Joe Biden sarà al suo posto , i molteplici e ripetuti errori riguardanti programmi mal progettati e troppo cari come i cacciatorpediniere Zumwalt e la Littoral Combat Ship, e programmi che vedono, ad ogni iterazione, i loro prezzi esplodere,...

Leggi l'articolo

L'aeronautica militare statunitense sperimenta con robot di sorveglianza canina

La fantascienza è piena di storie che presentano robot militari con gli attributi di certi animali e il cane è probabilmente uno dei più rappresentati in questa letteratura. Va detto che i cani accompagnano i soldati da tempo immemorabile. Già, durante le campagne romane dell'antichità, il famoso Canis Pugnax, razza vicina all'attuale Cane Corso, accompagnava le truppe di Marco Aurelio in Germania e terrorizzava gli avversari. L'arrivo della tecnologia motorizzata negli eserciti, se eliminò cavalli, muli e buoi dalle scorte militari, non fece sparire il cane dai campi di battaglia. Diversi cani sono diventati famosi da...

Leggi l'articolo

La vulnerabilità delle petroliere preoccupa l'aviazione americana

Non ci sono cacciatori senza navi di rifornimento! Questa frase "No fighters without tankers" riassume da sola una delle principali dottrine dell'aviazione americana negli ultimi 60 anni. Infatti, con la guerra del Vietnam, gli Stati Uniti, e in particolare l'US Air Force, hanno compreso il ruolo decisivo di questi dispositivi, ma anche di velivoli di intelligence elettronica o di sorveglianza aerea, per utilizzare nel modo più efficace possibile un'aviazione. Oggi, la sola US Air Force opera 614 velivoli appositamente dedicati al rifornimento aereo, che rappresentano il 77% di tutti gli aeromobili di questo tipo nel mondo. Ma per…

Leggi l'articolo

Arma laser aviotrasportata: il comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti mira a un dimostratore entro il 2022

Dopo anni di rinvio e inizialmente previsto per l'anno fiscale 2019, la prospettiva di integrare un sistema d'arma laser nella vasta gamma di armamenti della cannoniera AC-130J Ghostrider sembra tornare a farsi più chiara ed è ora auspicata per il 2022. Svelata lo scorso maggio dall'Air Force Special Operations Command (AFSOC), è probabile che questo programma fornisca nuove capacità tattiche, ma i cui contorni e portata d'azione rimangono comunque incerti. Per comprendere appieno le problematiche operative alla base della tecnologia laser, che molti definiscono rivoluzionaria, è necessario identificarne il funzionamento, i suoi punti di forza e anche i suoi punti deboli. Le cosiddette armi laser agiscono per effetto...

Leggi l'articolo

Queste 10 tecnologie che stanno rivoluzionando o rivoluzioneranno l'azione militare (parte 1)

Il periodo successivo alla Guerra Fredda, iniziato con la scomparsa dell'Unione Sovietica e caratterizzato da un'indiscussa supremazia americana, si è concluso alcuni anni fa, anche se la percezione di questo cambio di epoca comincia solo ora ad essere accettata dalle autorità politiche mondiali . Una nuova era, che non possiamo ancora nominare, è arrivata gradualmente, ed è caratterizzata dal notevole aumento delle ambizioni tecnologiche delle maggiori potenze mondiali, e in particolare dall'accelerazione dei programmi tecnologici legati a La Défense. Che si tratti o meno di una nuova corsa agli armamenti, sta di fatto che in pochi anni diverse tecnologie si sono imposte nel cuore di...

Leggi l'articolo

Il Pentagono inizia lo studio di mini reattori nucleari portatili e proiettabili

Il Pentagono ha annunciato lunedì 9 marzo l'aggiudicazione di 3 contratti a 3 società americane per lo studio preliminare di un reattore nucleare miniaturizzato trasportabile e proiettabile con una potenza elettrica da 1 a 5 MW, destinato ad alimentare autonomamente una prevista base americana senza ricorrere alla produzione locale di energia elettrica. 13,5 milioni di dollari sono stati così assegnati a BWX Technologies, Inc in Virginia, 11,9 milioni di dollari a Westinghouse Government Services a Washington DC e 14,3 milioni di dollari a X-energy nello Stato del Maryland, ovvero un totale di 39,7 milioni di dollari per questo programma noto come "Progetto Pele". . Le aziende avranno due anni per studiare...

Leggi l'articolo

Gli eserciti francesi si preparano a testare le loro prime armi laser dalle PMI CILAS con sede a Orleans

Nella battaglia attualmente in corso a Idlib, in Siria, le forze turche sembrano imporre un ritmo operativo senza precedenti e un'implacabile superiorità operativa in gran parte legata all'uso intensivo di droni di ogni tipo e formato. Vettori di attacco diretto, rilevatori di bersagli o designatori di artiglieria, droni aerei (UAV) sono ora al centro delle dottrine di combattimento terrestre e aria-terra. Se la Francia lo ha capito bene, progettando di integrare sempre più droni nel sistema di combattimento SCORPION, ha anche potuto misurare la minaccia rappresentata da tali sistemi implementati...

Leggi l'articolo

Il sottomarino nucleare Suffren, il futuro braccio armato della Marina francese, inizia le sue prove in mare

Ne abbiamo parlato nei giorni scorsi: il rinnovo dei sottomarini d'attacco francesi è a buon punto. Da un lato, il Suffren, il primo di una nuova classe di sottomarini da attacco nucleare, ora galleggia liberamente e sta iniziando le sue prove in mare, dall'altro, la Marina francese ha ricevuto la sua prima nuova generazione di siluri pesanti, che costituiranno l'armamento principale di questi nuovi edifici. Insieme, la classe Suffren e il siluro F21 consentiranno la sostituzione dei sottomarini nucleari classe Rubis e dei siluri F17, ormai per molti aspetti obsoleti. L'opportunità per noi di tornare al programma Barracuda che ha portato al...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE