La Marina russa non ordinerà il secondo lotto di 6 corvette della classe Vasily Bykov

Deluso da alcune delle prestazioni osservate in situazioni di combattimento, l'Ammiragliato russo avrebbe deciso di non ordinare il secondo lotto di corvette di classe Vasily Bykov, di cui 4 unità attualmente costituiscono la spina dorsale della flotta del Mar Nero. Inoltre, le prime 4 corvette in servizio saranno tutte dotate di un sistema antiaereo Tor-M2MK già visto sulla prima unità della classe. Le prime 4 corvette di classe Vasily Bykov sono oggi uno dei principali pilastri operativi della flotta russa del Mar Nero. Grazie alla loro capacità di implementare 8 missili da crociera Kalibr-NK, queste navi...

Leggi l'articolo

La Marina russa incorpora i sistemi antiaerei TOR sulle sue corvette nel Mar Nero

Un'istantanea pubblicata sui social media mostra la corvetta Vasily Bykov del progetto 22160 lungo la costa della Crimea che naviga con un sistema antiaereo modulare terrestre Tor M2KM installato sulla sua piattaforma per elicotteri, probabilmente per rafforzare la sua difesa antiaerea e antiaerea capacità.-missile. Dopo la perdita dell'incrociatore Moskva il 14 aprile 2022, affondato da due missili anti-nave ucraini P360 Neptune, la flotta russa del Mar Nero, che fino ad oggi si considerava invulnerabile in queste acque, ha cambiato profondamente la sua dottrina, le sue navi non sono più evolvendo secondo traiettorie predefinite e ripetitive, e soprattutto mantenendo una buona distanza dalle coste sotto il controllo ucraino.…

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti si affidano al missile MICA VL NG per le sue corvette Gowind 2500

Nel novembre 2017, gli Emirati Arabi Uniti hanno confermato l'ordine di due corvette Gowind 2500 dal costruttore navale militare francese Naval Group. Se molti degli equipaggiamenti selezionati da Abu Dhabi erano di origine francese, la difesa antiaerea è stata poi affidata alla coppia americana formata dal sistema di lancio verticale VLS Mk41 e dal missile antiaereo ESSM Block 2, la nuova versione dell'erede al passero di mare. Ma secondo il sito Naval News, le autorità degli Emirati hanno cambiato posizione, per rivolgersi al missile francese MICA VL NG del missile MBDA, una nuova versione dello stesso missile terra-aria MICA VL derivato proprio dal...

Leggi l'articolo

Quali soluzioni per affrontare la minaccia dei droni leggeri e delle munizioni vaganti?

All'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, l'equilibrio delle forze, in particolare in termini di potenza di fuoco disponibile, era così tanto favorevole alle forze russe che sembrava molto difficile, se non impossibile, perché le forze ucraine potevano resistere a più di un poche settimane di fronte all'assalto di fuoco e acciaio che doveva venire. Tuttavia, il comando ucraino è riuscito a utilizzare al meglio i mezzi a sua disposizione per sfruttare le debolezze dell'avversario, come la necessità di rimanere su strade e strade asfaltate, per vessare con unità di fanteria mobili e determinate, le linee logistiche russe, mentre bloccando le offensive meccanizzate di...

Leggi l'articolo

L'artiglieria antiaerea sta tornando ad essere un'alternativa credibile?

Durante la guerra del Vietnam, le forze armate americane persero quasi 3.750 aerei e 5.600 elicotteri. Mentre i caccia e i missili nordvietnamiti hanno giocato un ruolo decisivo, insieme hanno abbattuto solo il 15% degli aerei persi dagli Stati Uniti, mentre gli incidenti hanno rappresentato il 25% delle perdite registrate. Il restante 60% proveniva dall'artiglieria antiaerea del Vietnam del Nord, che rappresentò la più grande minaccia per gli aerei americani durante la guerra. Economiche da acquisire e relativamente semplici da implementare, le batterie antiaeree di fattura sovietica e cinese implementate dal solo Vietnam del Nord abbatterono il 45% degli aerei...

Leggi l'articolo

Il futuro cacciatorpediniere DDG(x) della Marina degli Stati Uniti sarà un cacciatorpediniere di "transizione"?

Mentre il Congresso ha approvato la costruzione di un ulteriore cacciatorpediniere di classe Arleigh Burke III per il 2022, e la Marina degli Stati Uniti ha annunciato un vasto piano per modernizzare i suoi cacciatorpediniere Arleigh Burke Flight IIA per installare il nuovo radar SPY -6 con antenna elettronica attiva come per il Volo III e delle fregate della classe Constellation, la marina americana avanza anche sulla sostituzione del cacciatorpediniere Arleigh Burke ma anche degli incrociatori della classe Ticonderoga, mentre 32 unità di queste due classi dovranno essere ritirate dal servizio negli anni a venire. Comunicazione intorno alla nuova nave,...

Leggi l'articolo

Le nuove fregate FDI della Marina francese meno armate del previsto

Il 16 dicembre si è svolta presso la sede del Gruppo Navale di Lorient la cerimonia di posa della chiglia della prima Fregata di Difesa e Intervento, o FDI, della Marina Militare francese. Battezzata Amiral Ronarc'h, questa prima fregata di un'omonima classe di 5 navi che entrerà in servizio tra il 2025 e il 2030, peserà 4500 tonnellate e sarà lunga 122 m, sarà uno dei pilastri del rinnovamento della flotta di superficie della Marina Militare . E se porterà molte nuove capacità per la Marina francese, come il radar con antenna attiva a piastra Seafire 500 di Thales che offre...

Leggi l'articolo

Quali sono i punti di forza e di debolezza della Marina francese?

L'entrata in servizio della nuova fregata Alsazia, che offre capacità antiaeree potenziate pur mantenendo le capacità di guerra antisommergibile e anti-nave dei FREMM di classe Aquitania, è stata giustamente salutata come un passo importante nello sforzo di modernizzazione la marina francese. Molti altri programmi sono in corso per supportare questo sforzo, tra cui le fregate di difesa e di intervento FDI, i sottomarini d'attacco nucleare classe Suffren, le petroliere classe Jacques Chevallier, le future Ocean Patroller o ancora il programma di guerra SLAM-F Mines, tutti per entrare in servizio nel corso…

Leggi l'articolo

Con l'ammiraglio Nakhimov, la Russia avrà l'incrociatore più potentemente armato nel 2023

Gli incrociatori nucleari di classe Kirov sovietici erano, quando entrarono in servizio nel 1980, considerati le più potenti unità navali di superficie esistenti, ad eccezione delle portaerei, e costrinsero la Marina degli Stati Uniti a rimettere in servizio 4 corazzate della Seconda Guerra Mondiale di classe Missouri, per cercare di bilanciare le cose. Pesantemente armate, con propulsione nucleare e un equipaggio di 800 ufficiali e marinai, queste navi avevano una potenza di fuoco senza precedenti fino al crollo dell'Unione Sovietica. Nei successivi 30 anni, due degli incrociatori, il Kirov ribattezzato Admiral Ushakov, e il Frunze ribattezzato Admiral Lazarev, furono ritirati...

Leggi l'articolo

La Turchia vuole sviluppare il cacciatorpediniere più potente nel teatro del Mediterraneo

Dalla sua ascesa al potere nel 2003, RT Erdogan, primo Primo Ministro dal 2003 al 2014, poi Presidente della Repubblica di Turchia da quella data, ha intrapreso un vasto sforzo nazionale a favore degli eserciti, con un bilancio che ha 20 anni da $ 7 miliardi a oltre $ 20 miliardi, nonostante una lira turca si sia svalutata dell'80% del suo valore nello stesso periodo. Parallelamente, si è impegnata a sviluppare una vasta e solida industria della difesa nazionale, con l'emergere di diversi attori nazionali e globali come il produttore di missili Roketsan o il produttore di droni Baykar. In campo navale, lo sforzo è stato organizzato...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE