La Repubblica Ceca pronta a rivolgersi all'F-35A americano

Nel 2004, a margine della sua adesione all'Unione Europea e 5 anni dopo la sua adesione alla NATO, le autorità ceche hanno ordinato 14 caccia JAS-39 Gripen C/D dalla Svezia, di cui due biposto, per sostituire il suo Mig-23 e Mig-21 ereditato dall'era del Patto di Varsavia, sotto forma di un leasing di 12 anni per un importo annuo di 1,7 miliardi di cinture, o 65 milioni di euro. Nel 2015 Praga ha rinnovato il contratto di locazione per un periodo di 12 anni, che scadrà nel 2027. In tale data le autorità ceche prevedono diverse scelte. L'estensione del noleggio JAS-39 è stata rapidamente esclusa, ...

Leggi l'articolo

La Repubblica Ceca negozia l'acquisizione di 50 carri pesanti Leopard 2A7+

Dall'inizio del conflitto in Ucraina, la Repubblica Ceca è stata uno dei paesi più coinvolti nel fornire supporto militare ai combattenti ucraini. Nonostante una forza armata ridotta di soli 25.000 soldati e riservisti e un budget per la difesa limitato a 4 miliardi di euro all'anno, Praga non ha esitato a trasferire parte del suo stock di carri armati T-72M1 alle riserve di Kiev, ma anche artiglieria, anti- sistemi di difesa aerea e munizioni e intende continuare questo sforzo fino alla fine del conflitto. Il Paese ha ottenuto, in questa prospettiva, il sostegno di Berlino, che ha annunciato il trasferimento di...

Leggi l'articolo

Germania, Polonia, Slovacchia: presto i carri armati europei in Ucraina?

Fino a che punto siamo arrivati ​​dal giorno dopo l'inizio dell'offensiva russa in Ucraina, un diplomatico tedesco avrebbe risposto al suo omologo ucraino che non aveva senso inviare equipaggiamento militare agli eserciti ucraini, poiché questi ultimi sarebbero stati spazzati via in un pochi giorni. In questi giorni, infatti, si sono moltiplicate le dichiarazioni in Europa, e più in generale in tutto il campo occidentale, a favore di un sostegno molto più sostenuto dato all'Ucraina in termini di equipaggiamento di difesa, compreso il pesante equipaggiamento richiesto per diverse settimane da Kiev per resistere alle ondate d'assalto lanciate da Mosca. Già, la scorsa settimana, Praga aveva confermato...

Leggi l'articolo

Gli occidentali iniziano a trasferire pesanti equipaggiamenti militari in Ucraina

Che si tratti dell'intransigenza di Mosca, degli eccessi della propaganda russa, del massacro di Bucha, o di un sottile miscuglio dei tre sfumato da una diminuita paura del potenziale militare degli eserciti russi, sta di fatto che, da qualche giorno, le linee sembrano di essersi mosso in Europa, e più in generale in Occidente, per quanto riguarda il supporto militare fornito a Kiev per far fronte all'aggressione russa, e in particolare per resistere al prossimo massiccio attacco nel Donbass, come annunciato. In effetti, la Repubblica Ceca ha appena annunciato l'imminente consegna di diverse dozzine di carri armati T-72M1 e veicoli da combattimento di fanteria BMP-1 agli eserciti...

Leggi l'articolo

Il sostegno militare europeo all'Ucraina dovrebbe essere aumentato?

Pochissimi, anche tra i più informati, avevano immaginato che dopo 5 settimane di combattimento, l'operazione militare speciale russa sarebbe stata così contenuta dai difensori ucraini, e che anche gli eserciti russi avrebbero subito perdite materiali e umane importanti. Tuttavia, oggi, nonostante la sua straordinaria potenza di fuoco e aviazione, è l'esercito russo a mettersi in posizione difensiva su molti fronti, e persino a ritirarsi di fronte ad alcuni contrattacchi ucraini, soprattutto intorno a Kiev. Tuttavia, questa percezione data sia dai media occidentali che dall'efficientissima comunicazione di guerra ucraina, non consente...

Leggi l'articolo

L'industria aeronautica francese può riprendersi dal successo dell'F-35 in Europa?

Alla fine della scorsa settimana, e come anticipato, le autorità finlandesi hanno annunciato di aver scelto il caccia americano F-35A per succedere agli F-18 all'interno della propria forza aerea, al termine della competizione HX che ha visto ancora una volta il caccia americano agli altri modelli occidentali, F/A 18 E/F Super Hornet, Gripen, Rafale e Typhoon. Come in Svizzera, le conclusioni presentate dalle autorità finlandesi sono definitive, l'F-35 appare superiore agli altri concorrenti in tutti i settori, anche in quello della sostenibilità di bilancio. E come in Svizzera, ora si levano molte voci per restaurare...

Leggi l'articolo

La Repubblica Ceca annulla la gara per i nuovi veicoli da combattimento della fanteria

Nel 2016, Praga ha lanciato un vasto concorso volto a sostituire i suoi veicoli da combattimento di fanteria ereditati dall'era del Patto di Varsavia, con modelli moderni di partner occidentali. In, sono stati selezionati 4 modelli per competere, lo svedese CV90 Mk IV, lo spagnolo Ascod 2, e il tedesco Lynx KF41 e Puma, con l'obiettivo di produrre 210 veicoli blindati per una dotazione di 2 miliardi di euro per equipaggiare la brigata meccanizzata ceca. Puma di KMW è stato gradualmente eliminato nel 2019 dopo che le specifiche tecniche sono state modificate in modo significativo e i test sono iniziati a maggio di quest'anno. Ai primi di novembre, però, il Ministero...

Leggi l'articolo

La Repubblica Ceca pronta ad ordinare 52 cannoni CAESAR 155mm da Nexter

Poco più di un anno fa, Praga ha annunciato l'intenzione di ordinare 52 CAmion equipaggiati con un sistema di artiglieria da 155 mm, comunemente indicato come CAESAR, dal suo progettista, la società francese Nexter, per un importo di 224 milioni di euro. La convalida dell'ordine ha probabilmente richiesto più tempo del previsto, ma il ministro della Difesa Lubomir Metnar ha appena twittato per confermare di aver dato il via libera all'esecuzione dell'ordine. Secondo i termini precedentemente negoziati, la consegna delle 52 unità montate su piattaforma 8×8 Tatra dovrà avvenire tra il 2022 e il 2026. Si tratta del 7° cliente a…

Leggi l'articolo

Tensioni al massimo tra Russia, Ucraina e Occidente

Secondo un rapporto dell'Unione Europea, le forze armate russe hanno radunato quasi 150.000 soldati in Crimea e lungo il confine con il Donbass ucraino, rendendo questo dispiegamento il più grande dalla fine della Guerra Fredda. L'UE, come tutte le capitali europee, così come Kiev e Washington, sono ora più che apertamente preoccupate per le manovre russe, tanto più che altri fattori indicano che l'attuale crisi si sta estendendo oltre l'Ucraina, per diventare una grave crisi tra l'Occidente e la Russia. Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le notizie sul potenziamento militare russo ai confini ucraini...

Leggi l'articolo

La Gran Bretagna avvia lo sviluppo del proprio "Loyal Wingman"

Il principio del drone alleato, dispositivo autonomo ma controllato da un aereo da combattimento pilotato con il quale agirebbe di concerto, sembra essersi imposto in pochi anni nella maggior parte delle maggiori nazioni aeronautiche. Negli Stati Uniti è il programma Skyborg, e in particolare il drone XQ-48 Valkyrie. In Europa, questo è il programma “Remote Carrier”, appartenente al programma SCAF che riunisce Germania, Spagna e Francia. In Australia, è il programma “Loyal Wingman”, progettato con la collaborazione di Boeing. Anche la Russia, nonostante il programma Okhotnik-B, ha annunciato lo sviluppo di un proprio programma di questo tipo. Ad ogni modo, è...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE