La Corea del Sud è una minaccia per l'industria europea della difesa?

Negli ultimi anni, un nuovo attore è apparso sulla scena internazionale delle esportazioni di armi. Mentre la Corea del Sud ha esportato meno di 1 miliardo di dollari in attrezzature all'inizio degli anni 2010, nel 2021 ha registrato più di 10 miliardi di dollari di ordini e il 2022 sembra ancora più promettente, in particolare con una serie di importanti contratti con la Polonia, ma anche altri successi in Asia, Africa, Medio Oriente ed Europa. Il fatto è che oggi l'industria della difesa sudcoreana è diventata un partner forte, sia nella sfera occidentale, anche contro gli Stati Uniti e gli europei, sia...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud testa con successo il sistema antibalistico L-SAM

La Corea del Sud continua a dimostrare di essere diventata, in pochi anni, uno dei principali attori di respiro internazionale nel mondo degli armamenti ad alta tecnologia, con nuovi mezzi corazzati come il carro armato K-2 Black Panther e il semovente K -9 Thunder, aerei da combattimento FA-50 e i nuovi KF-21 Boramae, cacciatorpediniere Seijong e sottomarini Dosan Ahn Changho. Questa apparecchiatura non solo ha dimostrato, per chi è già in servizio, la sua efficienza e un ottimo rapporto prestazioni-prezzo; hanno anche molti successi di esportazione, potendo contare proprio su questo asset economico e operativo, ma anche sulla reattività e flessibilità di…

Leggi l'articolo

La Finlandia formalizza l'ordine per ulteriori 38 cannoni semoventi K9 Thunder sudcoreani

Con più di 850 sistemi di artiglieria in servizio, l'esercito finlandese è senza dubbio quello che, in Europa, ha la più impressionante densità di potenza di fuoco. Tuttavia, la maggior parte di questi sistemi, come il cannone H63 da 122 mm e il cannone H83 da 155 mm, sono sistemi trainati, noti per essere particolarmente vulnerabili su un moderno campo di battaglia. Basta notare le perdite comparative degli M777 trainati americani in Ucraina, rispetto a sistemi semoventi come il Caesar o il Pzh2000 per esserne convinti. Inoltre, 3 quarti di questa artiglieria erano ancora composti, a metà degli anni 2010, da sistemi acquisiti...

Leggi l'articolo

Airbus DS offre alla Corea del Sud una collaborazione per esportare il suo nuovo aereo da combattimento

A metà settembre, Varsavia ha ordinato 48 caccia leggeri FA-50 dalla Corea del Sud per 3 miliardi di dollari. Il dispositivo, derivato dal velivolo da addestramento e attacco T-50 Golden Eagle, sostituirà i Mig-29 ancora in servizio presso l'Aeronautica Militare polacca, e supporterà gli F-16 già in servizio, nonché gli F-35A ordinati in 2019. Secondo Varsavia, che si è anche avvicinata a Seoul con l'ordine di carri armati K2, cannoni semoventi K9 e lanciarazzi multipli K239 in uno sforzo senza precedenti per modernizzare ed espandere le sue capacità militari, questo ordine è stato ampiamente influenzato dai prezzi interessanti e…

Leggi l'articolo

Dovremmo ispirarci alla dottrina sudcoreana dei “3 assi” per contenere la minaccia nucleare russa in Europa?

In termini di deterrenza, la dottrina classica adottata dall'inizio della Guerra Fredda si basa sull'equilibrio tra attacco nucleare e capacità di risposta di entrambe le parti. Al di là del teatro europeo e del confronto tra Patto di Varsavia e NATO durante la seconda metà del XNUMX° secolo, questo è stato applicato anche altrove sul pianeta, come nella situazione di stallo tra India e Pakistan, o nel controllo di Cina e Nord. Minaccia nucleare coreana da parte degli Stati Uniti. Il principale potenziale bersaglio dei missili nordcoreani, la Corea del Sud, dal canto suo, non è equipaggiato con armi...

Leggi l'articolo

La Marina sudcoreana assume un ruolo strategico ampliato di fronte all'evoluzione della minaccia nucleare nordcoreana

Fino alla fine degli anni 2010, la minaccia rappresentata dai sistemi strategici della Corea del Nord era essenzialmente costituita da missili balistici superficie-superficie a capacità nucleare, con sistemi a corto raggio della famiglia SCUD, poi, dall'inizio degli anni 2000, la comparsa di sistemi puramente nazionali, come il missile balistico a medio raggio Hwasong-7 o Nodong-1. Dalla seconda metà degli anni 2010, Pyongyang ha testato nuovi sistemi indigeni ad alte prestazioni, che si tratti di missili balistici con una traiettoria semi-balistica come il KN-17, missili intercontinentali come l'Hwasong-14 e persino missili balistici a...

Leggi l'articolo

La Polonia ordina 300 lanciarazzi multipli sudcoreani K239 Chunmoo per formare la forza di terra più formidabile d'Europa

Nel 2020, Varsavia ha avviato negoziati avanzati con la Corea del Sud, inizialmente per valutare la possibilità di acquisire il nuovo carro armato principale K2 Black Panther di Hyundai Rotem per sostituire i suoi vecchi PT-91, poiché la Germania e la Francia avevano rifiutato alla Polonia di aderire al programma MGCS, a almeno durante la sua fase iniziale di progettazione. Ovviamente queste trattative sono state più che fruttuose, poiché da qualche mese non smettono di arrivare gli annunci ufficiali di importanti contratti tra Varsavia e Seoul. Così, nel luglio di quest'anno, le autorità polacche hanno annunciato l'ordine di 180 carri armati...

Leggi l'articolo

AbramsX, Panther, Black Panther: di fronte alla concorrenza emergente, il programma MGCS dovrebbe essere accelerato?

In occasione della mostra AUSA che si svolgerà dal 10 al 12 ottobre nella periferia di Washington, il costruttore di veicoli blindati General Dynamics Land Systems, già Chrysler e progettista del famoso carro da combattimento Abrams e del blindato Stryker, presenterà un nuova generazione di veicoli blindati basati sulla propulsione elettrica ibrida e l'integrazione degli ultimi progressi tecnologici in questo campo come i sistemi Hard-Kill e i sistemi di visualizzazione/comando/comunicazione di nuova generazione. Tra questi c'è lo StrykerX, una riprogettazione del veicolo corazzato 8×8 equipaggiato con tutte queste tecnologie, così come l'AbramsX, un riavvio in...

Leggi l'articolo

In Occidente vengono lanciate importanti manovre per progettare droni da combattimento di nuova generazione

Esistono, ad oggi, ben 7 programmi volti a progettare o integrare droni al fine di estendere le capacità degli aerei da combattimento, e questo solo per il campo occidentale. Negli Stati Uniti, questi programmi ruotano attorno al Next Generation Air Dominance della US Air Force e all'F/A-XX della US Navy; in Europa intorno ai programmi SCAF e Tempest; e in Asia intorno ai programmi FX giapponesi, KF-21 Boramae sudcoreano, così come l'australiano MQ-28 Ghost Bat. Tutti mirano a progettare droni da combattimento stealth ad alte prestazioni, in grado di evolversi attorno e a beneficio degli aerei da combattimento con equipaggio, in modo da...

Leggi l'articolo

L'Indonesia rimane impegnata nel programma KF-21 Boramae con la Corea del Sud

Dopo aver partecipato allo sviluppo del velivolo da addestramento e attacco T/F/A-50 Golden Eagle con la Corea del Sud e aver acquisito 19 T-50 per l'addestramento dei suoi piloti, Jakarta si era impegnata nel 2010 a partecipare al finanziamento di il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione è iniziato a Seoul fino al 20%, con la partecipazione della compagnia nazionale Indonesian Aerospace, in particolare per la progettazione e la produzione di circa 200 velivoli previsti per essere controllati da entrambi i paesi. Nel 2011, infatti, è stato inaugurato a Daejeon, un centro congiunto di ricerca e sviluppo che accoglie un centinaio di ingegneri indonesiani appartenenti alla società PT Dirgantara,…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE