Barkhane: sei mesi dopo il vertice di Pau, quali effetti sul teatro saheliano?

Il 13 gennaio 2020 si è tenuto il Vertice di Pau per ridare slancio a un Sahel del G5 demoralizzato e destabilizzato sotto gli attacchi aggressivi dei Gruppi terroristici armati (GAT). Pochi mesi dopo osserviamo effetti incoraggianti sul terreno, sia per la pressione esercitata sui GAT, sia per l'ascesa al potere degli eserciti saheliani. All'inizio del 2020, l'operazione Barkhane ha perso legittimità in proporzione alle perdite subite dagli eserciti saheliani e alle critiche dell'opinione pubblica francese. Il Vertice di Pau non ha modificato l'effetto finale desiderato (EFR) dell'operazione Barkhane: tieni ...

Leggi l'articolo

In Niger, gli attacchi terroristici dimostrano la complementarità tra Mirage 2000D e il drone armato MQ-9 Reaper

Nel suo ultimo rapporto settimanale, lo Stato maggiore delle Forze armate ha fornito i dettagli di un'operazione effettuata il 12 marzo nell'area cosiddetta delle “tre frontiere”, tra Mali, Niger e Burkina Faso. Mentre un posto di guardia nigeriano è stato attaccato da un consistente gruppo terroristico nel settore Ayourou, le forze francesi dell'operazione Barkhane hanno dispiegato notevoli risorse aeree nell'area. A sostegno delle forze armate del Niger, l'Air Force ha inviato un drone MQ-9 Reaper armato e una pattuglia di caccia Mirage 2000D. Secondo quanto riferito, sono stati effettuati due attacchi, che hanno consentito la neutralizzazione di una ventina di terroristi e...

Leggi l'articolo

Due soldati francesi uccisi in un'operazione di rilascio di ostaggi in Burkina Fasso

Nella notte tra il 9 e il 10 maggio, le forze speciali francesi, con il supporto dei soldati dell'operazione Barkhane, delle forze del Burkinabe e dell'intelligence statunitense, hanno effettuato un'operazione per liberare 4 ostaggi occidentali, tra cui due francesi rapiti in Benin il 1 maggio, e la cui guida è stata ritrovata il giorno successivo. Secondo il comunicato stampa del ministero delle Forze armate, l'operazione ha consentito la liberazione degli ostaggi, ma nell'offensiva hanno perso la vita due operatori delle forze speciali, sottufficiali dei commando marittimi. L'operazione è stata eseguita da elementi del commando Hubert.

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE