L'amministrazione Biden sospende le esportazioni di armi in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti

Come abbiamo già accennato in diverse occasioni, l'ex presidente americano Donald Trump non è stato avaro di insidie ​​per l'attenzione del suo successore, sia nel campo della politica interna che internazionale. E il caso dei contratti di esportazione di armi verso l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti è probabilmente uno dei più complessi da gestire per il nuovo inquilino della Casa Bianca, poiché le complicazioni seriali sono tante, qualunque siano le opzioni scelte. Com'era prevedibile, Joe Biden ha quindi deciso di iniziare a temporeggiare, sospendendo l'esecuzione dei contratti di esportazione di armi verso questi due paesi, per valutare ufficialmente il...

Leggi l'articolo

Le 7 principali sfide della difesa del 2021

Il 2020 è stato un anno di straordinaria intensità in termini di difesa, sia politica che tecnologica. E qualunque cosa dicano alcuni media, è molto probabile che il 2021 sarà allo stesso modo, con attriti internazionali sempre più intensi, riarmo globale accelerato e posizioni nazionali sempre più chiare, il tutto portando a un aumento del numero e dell'intensità delle crisi. Certi temi dovranno essere seguiti con grande attenzione nelle settimane e nei mesi a venire, perché molto probabilmente potranno condizionare le questioni della Difesa per il 2021 e per gli anni a venire. La politica di difesa...

Leggi l'articolo

Il Canada sospende l'esportazione di componenti chiave del drone turco TB2 Bayraktar

Il drone da combattimento TB2 Bayraktar di fabbricazione turca ha innegabilmente dimostrato la sua efficacia operativa negli ultimi mesi, in Siria, Libia o Nagorno-Karabakh. In particolare dimostrò grande precisione, sia nel guidare i colpi di artiglieria che nell'uso di proprie munizioni leggere MAM, infliggendo seri colpi alle difese nemiche, anche di fronte ai moderni sistemi antiaerei come il Pantsir S1. Ma se il drone è ovviamente un successo dell'industria aeronautica turca, i suoi componenti sono invece per molti importati dagli "alleati" di Ankara all'interno della Nato. Questo è particolarmente vero...

Leggi l'articolo

L'Iran negozia l'acquisizione dei sistemi antiaerei S400, Tor M2 e Pantsir S2 dalla Russia

La politica estera di Donald Trump si ritorce contro? Questo è ciò che si potrebbe pensare quando la proposta americana di estendere l'embargo sulla vendita di armi all'Iran è stata respinta dalla stragrande maggioranza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite la scorsa settimana, compreso compreso dagli alleati francesi e britannici. Ricordiamo che questo embargo era legato al proseguimento del programma nucleare militare di Teheran, nonché agli accordi di Vienna, dai quali gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente nel 2018 per decisione del presidente Trump. L'Iran, infatti, potrà acquisire sistemi d'arma a partire dal 18 ottobre da...

Leggi l'articolo

Di fronte alle interferenze turche in Libia, l'Egitto potrebbe ancora una volta acquistare armi pesanti in Francia

Mentre le relazioni diplomatiche e commerciali tra Francia ed Egitto sono state le peggiori da gennaio 2019, sembrerebbe che le azioni della Turchia in Libia e nel Mediterraneo abbiano finito per avvicinare Cairo e Parigi, infastidite dall'interferenza di 'Ankara nella regione. Questo è comunque quanto riporta Michel Cabirol, del quotidiano "La Tribune", sempre ben informato su questo fascicolo. Dal 2013, la Francia è diventata rapidamente uno dei principali fornitori di armi dell'Egitto. In pochi anni Parigi vendette al Cairo due portaelicotteri tipo Mistral, una fregata FREMM, quattro corvette Gowind (di cui tre costruite su...

Leggi l'articolo

L'atteggiamento della marina turca nel Mediterraneo è una minaccia per l'Europa e la NATO?

Da più di un anno, la Turchia di Recep Tayyip Erdogan fornisce un massiccio sostegno al GNA, il governo libico di unità nazionale che si oppone militarmente all'Esercito di liberazione nazionale del maresciallo Haftar (vedi il nostro dossier in due parti sul coinvolgimento turco in Libia). In pochi mesi i rinforzi umani e materiali veicolati da Turchia e Qatar sono riusciti a ribaltare la situazione tattica nella regione di Tripoli, finora assediata dall'ANL e dai suoi alleati. Nelle ultime settimane, tuttavia, il sostegno turco al GNA ha spinto Ankara a giocare un gioco particolarmente pericoloso nei confronti dell'Unione Europea e della NATO, il cui...

Leggi l'articolo

Coronavirus: eserciti al centro di voci cospiratorie

Già prima del primo intervento del Presidente della Repubblica in relazione all'attuale epidemia di coronavirus, il 12 marzo, negli ambienti cospirativi circolavano già voci riguardanti le forze armate. Cercavano di spiegare i cosiddetti nessi evidenti tra l'epidemia che stava allora iniziando in Cina o in Italia e il coinvolgimento dell'esercito, se possibile americano per più sensazionalismo. Nei giorni scorsi, in Francia, alcune di queste voci hanno trovato una certa eco e una cassa di risonanza su tutti i social, da Twitter a Facebook passando per WhatsApp. Anche altri sono apparsi all'improvviso deviando fatti e...

Leggi l'articolo

La Turchia attende il suo primo F-35 a novembre 2019

Il 2019 sarà probabilmente un anno cruciale per la Turchia in termini di difesa. In ottobre dovrebbe ricevere i suoi primi sistemi S-400 acquisiti da Mosca. A novembre, come ha appena ricordato il ministro della Difesa Hulusi Akar, intende ricevere i suoi primi F-35A, in accordo con il contratto firmato con la Lockheed e le autorità americane. Tuttavia, le autorità americane sembrano ferme sul fatto che sarà l'uno o l'altro, ma non entrambi. Ma le minacce di un embargo difensivo alla Turchia, come le sanzioni economiche in applicazione della legge CAATSA, sembrano avere sempre meno effetti sul presidente Erdogan. Nel…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE