Rafale, Caesar, FDI, Scorpene...: quali sono questi articoli di equipaggiamento per la difesa francese che esportano così bene oggi?

L'acquisizione di ordini per le esportazioni francesi di attrezzature per la difesa ha raggiunto 11,7 miliardi di euro nel 2021, il terzo miglior anno mai registrato da questo settore, mentre il 2022 promette di essere l'anno di tutti i record, più di 20 miliardi di euro, in particolare per l'ordine di 80 Rafale aerei degli Emirati Arabi Uniti per oltre 14 miliardi di euro. Dal 1950, infatti, la Francia si è evoluta tra il 3° ed il 4° posto nella classifica mondiale degli esportatori di armi, dietro a Stati Uniti, Unione Sovietica/Russia, e in questo settore alla pari della Gran Bretagna. Le esportazioni francesi oggi rappresentano più di...

Leggi l'articolo

LPM 2023: 5 opportunità di capacità per preparare gli eserciti francesi all'alta intensità

Sta per concludersi la serie di articoli dedicati alla Legge di Programmazione Militare 2023. Finora abbiamo affrontato molti argomenti, sia strategici, come il futuro del formato dell'esercito globale ereditato dal generale de Gaulle, sia argomenti puramente tecnici, come l'opportunità di fornire alla Marina francese marinai a propulsione subconvenzionale accanto ai suoi SNA. Se questi articoli hanno permesso di presentare in modo relativamente esauriente la posta in gioco ma anche i vincoli che si applicheranno a questo LPM, gli ultimi due articoli che concluderanno questa serie, trattano, da parte loro, di potenziali Quickwin, capacità su un mano, tecnologica dall'altra, in grado di fornire...

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti preparano la consegna di sistemi antiaerei a medio raggio per l'Ucraina

Se ora gli eserciti ucraini ricevono quasi continuamente nuovi sistemi di armamento e artiglieria forniti dall'Occidente, subiscono d'altra parte un'erosione molto significativa delle sue risorse antiaeree e antimissilistiche, nonché delle sue risorse aeree. Questo è il motivo per cui, in numerose occasioni, le autorità civili e militari ucraine hanno chiesto ai loro alleati occidentali di consegnare aerei da combattimento e sistemi antiaerei a medio o lungo raggio, al fine di poter contenere gli attacchi a lungo raggio trasportati fuori da missili da crociera e jet da combattimento russi che hanno colpito le principali città e...

Leggi l'articolo

Gli ulteriori 45 miliardi di dollari stanziati dal Congresso degli Stati Uniti alle forze armate compenseranno l'inflazione e il sostegno all'Ucraina

Poiché la minaccia di Russia e Cina diventava sempre più pressante, il Congresso degli Stati Uniti si è mosso per aumentare il budget assegnato alle forze armate statunitensi per l'anno fiscale 2023 di $ 45 miliardi oltre gli $ 803 miliardi richiesti dalla Casa Bianca. Questo aumento è stato ora approvato dal Senato e dalla Camera dei Rappresentanti, e il Pentagono avrà infatti 847 miliardi di dollari nel suo bilancio 2023. Le sfide future, alla fine, potrebbero rivelarsi solo una compensazione per affrontare l'importantissimo inflazione...

Leggi l'articolo

L'Iraq annuncia di aver ordinato alla Francia aerei e sistemi di artiglieria Rafale

Mentre il paese deve ancora affrontare un'intensa ribellione da parte dello Stato islamico, mentre le milizie sciite sotto il controllo iraniano continuano a crescere nel suo territorio e mentre le ambizioni turche nel nord del paese minacciano le regioni curde, l'Iraq sta cercando di modernizzare le sue forze armate, negoziando programmi di difesa con i suoi partner storici, Stati Uniti, Russia e Francia. Tuttavia, come molto spesso accade a Baghdad, è molto difficile vedere chiaramente negli annunci delle autorità irachene, che non mancano di contraddizioni o addirittura di informazioni molto improbabili, come quella citata all'inizio di quest'anno con indosso...

Leggi l'articolo

La Grecia è pronta a spendere 2 miliardi di euro per modernizzare i suoi carri pesanti Leopard 1 e 2

Se gli Stati Uniti e alcuni europei tendono ad ammorbidire le loro posizioni nei confronti della Turchia, le autorità greche e militari, dal canto loro, sono ben lungi dal condividere questa speranza su un possibile cambio di metodo e obiettivi da parte di il presidente turco, R. T Erdogan, e una normalizzazione dei rapporti con Ankara. Mentre la Grecia può contare su una solida crescita dell'8,1% nel 2021 e oltre il 7% previsto nel 2022, e le sue finanze pubbliche sono di nuovo in verde, Atene può ora concentrarsi sulla modernizzazione delle sue forze di terra, dopo aver dedicato...

Leggi l'articolo

La Colombia diventa un "grande alleato" degli Stati Uniti

La guerra in Ucraina ha generato una certa radicalizzazione a livello delle relazioni internazionali, in Europa ovviamente, ma anche sull'intero pianeta. In questo contesto, il Venezuela del presidente Maduro non ha mancato di giocare una carta importante, dimostrando immancabile sostegno a Mosca fin dall'inizio del conflitto, e votando sistematicamente contro i testi rivolti alla Federazione Russa alle Nazioni Unite. Per Caracas si tratta di assicurarsi le grazie del Cremlino, il cui supporto militare e in termini di esportazioni di armi sono essenziali per mantenere il regime in vigore. Se il riavvicinamento con Mosca e Pechino risale a...

Leggi l'articolo

L'Argentina è interessata al Kfir israeliano e al JF-17 sino-pakistano per modernizzare le sue forze aeree

Prima della guerra delle Falkland, nel 1983, l'aeronautica argentina schierò quasi un centinaio di moderni caccia Dassault Mirage IIIEA, IAI Dagger (copia senza licenza del Mirage V) e A-4B/C/P Skyhawk, mentre le forze aeree navali avevano circa venti aerei A-4Q Skyhawk e 6 Dassault Super-Etendard, che la rendono una delle forze aeree più potenti e meglio equipaggiate del Sud America. Se la Guerra delle Falkland ha avuto un forte impatto su questi numeri, con la perdita di 22 Skyhawks, 11 Daggers e 2 Mirage III, sono state soprattutto le sanzioni occidentali e le conseguenze di ripetute crisi economiche...

Leggi l'articolo

La Russia perderà il suo esercito in Ucraina?

Dall'intervento militare del 2008 in Georgia, la potenza militare convenzionale russa è stata un potente strumento al servizio del Cremlino, sia per intimidire i suoi vicini sia per riportare la Russia in prima linea sulla scena geopolitica internazionale. I successi registrati in Crimea e poi in Siria hanno creato un'aura di potere che ha permesso a Mosca di imporsi in più occasioni in Europa ma anche in Africa. Questa stessa potenza convenzionale, sostenuta dall'immensa forza deterrente dell'arsenale nucleare russo, spiega ampiamente l'atteggiamento talvolta timoroso degli occidentali a sostegno dell'Ucraina durante le prime settimane del conflitto, quando pochissimi credevano che...

Leggi l'articolo

La Serbia potrebbe rivolgersi al Typhoon se la Francia si rifiutasse di consegnare "certi missili"

Le cose non vanno come sperato tra Parigi e Belgrado per quanto riguarda una possibile acquisizione di 12 aerei Rafale per sostituire i vecchi Mig-29 dell'aviazione serba. Se le trattative continuano con l'aviazione Dassault e l'Hotel de Brienne, sembra che le autorità serbe siano irritate dal rifiuto di Parigi di consegnare alcuni missili. E per dare peso a questa insoddisfazione, Nebojša Stefanovi, il ministro della Difesa serbo, ha annunciato il 16 aprile di aver avviato, parallelamente alle trattative con Parigi, discussioni con Londra sui caccia Typhoon, specificando che il primo dei due a soddisfare...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE