Quali aiuti militari può fornire oggettivamente la Francia all'Ucraina?

Dall'inizio dell'aggressione russa contro l'Ucraina, la Francia ha sostenuto Kiev negli ambiti politico, economico e militare. Tuttavia, da diversi mesi, questo aiuto militare è stato regolarmente contestato, sia in Francia che in Europa, giudicato dai suoi detrattori insufficiente, in particolare nei confronti degli aiuti concessi da altri paesi europei. È vero che Parigi è rimasta discreta sugli aiuti concessi, e in diverse aree, ampiamente indietro rispetto ad altre nazioni europee, compresi paesi molto meno ricchi della Francia. In più occasioni sono stati pubblicati forum sui principali quotidiani nazionali, ci...

Leggi l'articolo

Sistemi hard-kill, robotizzazione e autonomia al centro delle evoluzioni dei corpi corazzati dell'esercito americano

La mostra AUSA, che si tiene fino ad oggi alla periferia di Washington, è l'occasione, ogni anno, per fare il punto sugli sviluppi attuali e programmati in termini di armamento terrestre e strategia per le forze di terra americane e, di conseguenza, per loro alleati. Ma con la guerra in Ucraina, la crisi sino-taiwanese e le varie tensioni ai diversi livelli di gestazione sul pianeta, l'edizione 2022 assume una dimensione del tutto speciale. Fu proprio in questa occasione che l'esercito americano presentò la sua nuova dottrina di ingaggio che sostituirà quella elaborata nei primi anni '90 sulla base della fine...

Leggi l'articolo

LPM 2023: l'Esercito a un bivio

Se la prossima Legge di Programmazione Militare, che sarà disegnata nei prossimi mesi per entrare in vigore a partire dal 2023, avrà molto da fare per far fronte alle capacità e alle sfide tecnologiche dei 3 eserciti, è probabile che assuma molto dimensione speciale per Land Force. Infatti, al di là di argomenti banali come la ricapitalizzazione delle scorte di munizioni e pezzi di ricambio essenziali per lo svolgimento nel tempo di un'azione militare ad alta intensità, questa dovrà rispondere anche ad una domanda essenziale o addirittura esistenziale, ovvero il ruolo che la Francia vuole ricoprire darlo nei conflitti e nei confronti in...

Leggi l'articolo

Il ritorno in grazia del carro leggero negli eserciti moderni

Pochi giorni fa, il 1° Reggimento di Cavalleria Straniera con sede a Carpiagne ha ricevuto i primi due Veicoli Corazzati da Ricognizione e Combattimento, o EBRC, anche designati Jaguar, per sostituire i suoi carri leggeri AMX10RC. Se gli eserciti francesi, abituati alle operazioni esterne in Africa e in Medio Oriente, non hanno mai trascurato questo tipo di veicoli blindati che combinano potenza di fuoco e mobilità con l'AMX10RC e l'ERC-90, la stragrande maggioranza delle forze armate mondiali li ha rimossi dalle loro scorte sui fondi di ristrutturazione dopo la fine della guerra fredda. Più recentemente, la congiunzione dell'inasprimento degli impegni asimmetrici da un lato, e...

Leggi l'articolo

Quali saranno le priorità della prossima legge francese di programmazione militare?

Fino all'inizio dell'intervento russo in Ucraina, l'esecutivo francese aveva una parola d'ordine e una sola riguardante lo svolgimento dello sforzo di difesa: Tutta la Legge di Programmazione Militare 2019-2025, ma quella LPM 2019-2025. Progettata sulla base della Revisione strategica del 2017, a sua volta fortemente vincolata dal Libro bianco del 2013, la LPM 2019-2025 mirava a riparare i notevoli danni derivanti da due decenni di sotto-investimenti negli eserciti francesi, anche se la pressione operativa rimaneva molto alto. È chiaro che in 5 anni la situazione degli eserciti è notevolmente migliorata, con un budget annuo aumentato di 8,5 miliardi di euro, ovvero...

Leggi l'articolo

La Cina produce il suo equipaggiamento militare "6 volte più veloce e 20 volte più economico" degli Stati Uniti

Nel 2021, le forze navali cinesi hanno ammesso al servizio 5 cacciatorpediniere Tipo 052D/DL e 3 incrociatori Tipo 055, nonché, mentre la Marina degli Stati Uniti, da parte sua, non avrà ammesso al servizio nessun nuovo cacciatorpediniere Arleigh Burke. Secondo la pianificazione attuale, la situazione sarà simile nel 2022, anche se quest'anno saranno ammessi in servizio 2 cacciatorpediniere Arleigh Burke, l'USS Franck E. Pertensen Jr e l'USS John Basilone. In totale, negli ultimi 3 anni (2019-2021), la Marina cinese avrà ricevuto 11 cacciatorpediniere Type 052 D/DL e 4 incrociatori Type 055 per soli 3 nuovi cacciatorpediniere della US Navy. Questa situazione è...

Leggi l'articolo

L'esercito americano sceglie il suo nuovo carro “leggero” per rinforzare le sue unità di fanteria

Dopo diversi fallimenti legati ad eccessive ambizioni tecnologiche e operative, l'esercito americano ha dovuto, nel 2015, avviare con urgenza un ambizioso programma di ammodernamento della sua flotta di mezzi corazzati ereditati dalla fine della Guerra Fredda, come il carro pesante M1 Abrams , i veicoli da combattimento della fanteria Bradley M2/M3, nonché il trasporto personale cingolato M113. Dopo la cancellazione del programma Ground Combat Vehicle nel 2014, nel 2017 è stato lanciato un nuovo programma, chiamato Next Generation Combat Vehicle, con l'ambizione di sostituire l'intera flotta cingolata dell'esercito americano. Questo programma consiste nel programma per veicoli corazzati multiuso per...

Leggi l'articolo

MGCS: Italia, Polonia, Norvegia e Gran Bretagna potrebbero aderire al programma dal 2023

Risultato di uno studio preliminare lanciato congiuntamente da Francia e Germania nel 2012, il programma Main Ground Combat System, o MGCS, è stato lanciato ufficialmente nel 2017 da Emmanuel Macron e Angela Merkel per sostituire nel 2035 i carri armati francesi Leclerc e i tedeschi Leopard 2, insieme a 3 altri programmi emblematici della cooperazione franco-tedesca nel settore della difesa, il Future Air Combat System o SCAF per sostituire il Rafale e il Typhoon nel 2040, il Common Indect Fire System o CIFS per sostituire i cannoni semoventi e lanciarazzi multipli nel 2035, e il Maritime Airborne Warfare System o MAWS per...

Leggi l'articolo

Con il bilancio 2023, gli eserciti americani svelano la loro strategia di trasformazione di fronte alla Cina

È comune leggere fino a che punto gli eserciti russi impegnati in Ucraina fanno affidamento sull'equipaggiamento ereditato dal periodo sovietico. È vero che, sebbene modernizzati, i T-72B3, T80BV, BMP-2 e altri Msta-S sono stati tutti progettati negli anni '70 e '80, come nel caso degli aerei da combattimento della serie Flanker o degli elicotteri Mil e Kamov. Tuttavia, è chiaro che in Occidente la situazione è sostanzialmente identica, anche per quanto riguarda la punta della spada, ovvero l'esercito americano, che continua a fare affidamento sui carri armati Abrams, i Bradley VCI, i...

Leggi l'articolo

La tedesca Rheinmetall presenta il Lynx 120, un nuovo carro medio ad alte prestazioni

Nell'agosto 2021 abbiamo pubblicato su Meta-Défense un'analisi che evidenzia l'importanza, per gli eserciti e l'industria della difesa francese, dello sviluppo di una piattaforma corazzata cingolata media e di un carro armato medio da combattimento ad alte prestazioni, consentendo, tra l'altro, di compensare un grave deficit di capacità nell'esercito in termini di combattimento ad alta intensità da qui all'arrivo di veicoli corazzati pesanti dal programma MGCS franco-tedesco alla fine del prossimo decennio. In effetti, con solo 200 carri armati Leclerc economicamente modernizzati e 650 veicoli da combattimento di fanteria VBCI ora più adatti per la bassa e media intensità, che per ...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE